miglior conto corrente online

Hai necessità di dover aprire un conto corrente e vorresti saperne di più per poter orientare al meglio le tue future scelte?

Qui ti aiuteremo a dipanare la matassa e ad avere le idee chiare sulle tue prossime mosse spiegandoti per filo e per segno tutto ciò che c’è da sapere riguardo questo strumento utile alla gestione dei propri soldi.

Il conto corrente è uno dei prodotti più comuni tra quelli offerti dalle banche per consumatori.

Il conto corrente è uno strumento praticamente indispensabile per lavorare, per ricevere ed effettuare pagamenti e sebbene per alcune funzioni siano stati rimpiazzati dalle carte prepagate (soprattutto se con IBAN), i conti corrente continuano ad essere uno strumento fondamentale per la vita economica di ognuno.

Non esiste però soltanto una forma di conto corrente e nella guida di oggi ci occuperemo non solo di studiare lo strumento nei suoi caratteri generali, ma anche di individuare quali siano le caratteristiche del miglior conto corrente per le tue necessità.

Continua a leggere, perché troverai una guida completa per capirne di più e per avere finalmente gli strumenti per scegliere il miglior prodotto per i tuoi bisogni.

Che cos’è il conto corrente

Il conto corrente può essere utilizzato per accumulare il proprio denaro, ricevere ed effettuare pagamenti, organizzare pagamenti ricorrenti, ricevere il proprio salario e più in generale tutte quelle che sono le funzionalità necessarie per la vita economica di tutti i giorni, che si tratti di liberi professionisti o di dipendenti.

Il conto corrente è un conto finanziario che ha come finalità principale quella della gestione del proprio denaro.

Questo strumento deve essere distinto in modo netto dal conto deposito, un prodotto che ha invece come finalità quella di accrescere i capitali depositati.

Tramite i conti deposito non è possibile effettuare o ricevere pagamenti, e comunque svolgere le operazioni che sono invece tipiche di un conto corrente e che tra poco andremo ad analizzare una per una.

I servizi tipici di un conto corrente

Il conto corrente è diventato negli anni un prodotto sempre più complesso e sempre con maggiori funzionalità. Tra i conti che sono attualmente disponibili sul mercato italiano troviamo le seguenti funzionalità di base:

  • Codice IBAN: un codice valido in tutto il mondo e che permette di identificare in modo univoco un conto corrente, la banca dov’è registrato e anche il titolare; il codice IBAN, come avremo modo di vedere tra pochissimo, è fondamentale sia per ricevere che per effettuare pagamenti.
  • Effettuare pagamenti via Bonifico: si tratta del modo più comune di trasferire i soldi oggi; grazie al bonifico si possono inviare somme di denaro di qualunque entità, a costi praticamente nulli, entro 24 ore lavorative all’interno dell’area SEPA e con una media di tre giorni lavorativi per le banche che si trovano al di fuori del circuito SEPA.
  • Ricevere pagamenti via Bonifico: vale lo stesso che abbiamo appena detto per quanto riguarda i pagamenti da effettuare; con il conto corrente si possono ricevere pagamenti da qualunque altro conto corrente, tanto italiano quanto europeo o estero.
  • Effettuare pagamenti delle utenze: tutte le utility hanno degli accordi speciali con i gruppi bancari che permettono di pagare le utenze sia allo sportello ATM, sia allo sportello bancario e, per i conti che ne sono dotati, anche attraverso l’home banking online.
  • Effettuare pagamenti periodici con il sistema RID: il sistema RID è un sistema che permette di integrare pagamenti a contratti periodici, come possono essere i contratti di telefonia o i pagamenti rateali.
  • Carta bancomat: sebbene sia stata per anni in Italia un servizio accessorio, oggi è in dotazione con praticamente qualunque conto venga commercializzato in Italia; la carta bancomat permette sia di pagare presso qualunque attività commerciale sia dotata di POS, sia invece di ritirare denaro dagli sportelli ATM di qualunque gruppo bancario.
  • Home banking: ovvero la possibilità di utilizzare il proprio conto in banca comodamente da casa, utilizzando sia le App a corredo dei conti corrente, sia talvolta la possibilità di operare telefonicamente con la banca; con i conti corrente moderni è molto facile operare anche tramite il proprio computer.

Ai servizi che possono essere considerati di base quando parliamo di conto corrente, se ne aggiungono tanti altri che riassumeremo insieme nel paragrafo che segue.

I servizi accessori

I servizi accessori, che non vengono offerti in genere nei conti base low-cost e che contribuiscono ad allargare ulteriormente l’offerta di conti corrente nel nostro Paese sono i seguenti:

  • Carta di credito: è sempre o quasi associata ad un conto corrente, tramite il quale vengono pagate le rate mensili o comunque rimborsate le spese che si sono fatte il mese prima; difficile ottenere una carta di credito senza avere un conto corrente.
  • Fido: il fido è una linea di credito che viene accesa a clienti che abbiano dimostrato una solidità finanziaria e reddituale notevole; permettono di operare anche allo scoperto, con tassi di interesse che possono essere alti o bassi a seconda di quello che la banca accorda ai clienti.

I conti corrente offrono interessi?

No. Il conto corrente nel vero senso della parola non è un prodotto in grado di offrire interessi a chi lo utilizza, sebbene in passato, e questa è sempre stata una particolarità tutta italiana, siano stati offerti sul mercato dei conti corrente in grado di offrire delle remunerazioni (sebbene minime) per le somme depositate.

Oggi conto corrente e conto deposito sono delle realtà completamente separate l’una dall’altra e non ci sono praticamente più conti corrente in grado di pagare interessi sulle somme depositate.

Conto corrente e deposito titoli

Al conto corrente o alla posizione di correntista può essere anche abbinato un deposito titoli, deposito titoli che però non ha assolutamente nulla a che vedere con il funzionamento del conto corrente.

confronto conti corrente onlineIl deposito titoli è in fatti un conto che permette la gestione e l’amministrazione di titoli finanziari, come può essere il caso di obbligazioni, azioni, derivati, fondi o qualunque altro tipo di investimento.

Il deposito titoli è un prodotto bancario avanzato e che non ha alcun tipo di legame con il conto corrente, anche se può essere offerto in concomitanza dalla banca per cercare di attirare quei clienti che hanno necessità particolari a livello finanziario e di investimento.

Differenze tra conto corrente online e offline

Si sente sempre più spesso parlare di conto corrente online, come se si trattasse di un’entità completamente separata dal conto corrente tradizionale, quello offline per intenderci.

Quando parliamo di conto corrente online ci riferiamo però ad uno strumento che è identico al conto corrente che tutti siamo abituati ad utilizzare, con la differenza che riguarda principalmente i costi collegati alle operazioni.

mutui on line, confrontare mutui
Il conto online risulta più conveniente perché abbatte i costi di gestione di una banca fisica

Con il conto corrente online infatti si finisce per avere a disposizione qualunque tipo di operazione legata alle funzionalità base di un conto corrente, con la differenza che si opera tipicamente online, ovvero utilizzando le risorse che la banca mette a disposizione tramite App per Smartphone o Tablet, oppure tramite PC.

Il concetto di conto corrente online è relativamente semplice da capire: si tratta di un conto corrente normale che però cerca di spingere i propri clienti a operare esclusivamente o quasi online.

In questo modo viene meno la necessità di recarsi allo sportello, andando ad abbattere i costi di gestione per la banca, che può, di conseguenza, permettersi di offrire al proprio cliente un conto corrente molto più economico.

Il conto corrente online è in genere molto economico nel caso in cui dovessi scegliere di operare tramite home banking, mentre ha costi molto alti per le operazioni da sportello.

Se sei tra coloro i quali possono comodamente sistemare le proprie necessità da casa, senza la necessità dell’aiuto del bancario per le operazioni anche più semplici, il conto corrente online può garantirti meno costi, sia fissi che variabili.

Il conto corrente online non dovrebbe dunque essere considerato come un’entità separata dal conto corrente offline.

Si tratta, infatti, di due modi diversi di operare con un conto che stanno, tra le altre cose, convergendo, per offrire un prodotto ibrido dove però il grosso delle operazioni, già nel presente, è destinato a spostarsi online.

Come scegliere il miglior conto corrente?

Quali sono i fattori che dovranno guidarti nella scelta del miglior conto corrente per te?

In realtà non è molto semplice districarsi tra le scelte che ti vengono proposte dalle tante banche che operano in Italia ma, con qualche piccola accortezza, potrai procedere a piede sicuro verso una prima scrematura delle possibilità, individuando quale di queste due caratteristiche può fare al caso tuo:

  1. Costi fissi: sono i costi che vanno in genere sotto la voce canone annuale o canone mensile; questo tipo di costi possono essere molto diversi da conto a conto, con il canone alto che sta in genere a rappresentare un conto corrente con un maggior numero di funzionalità. Con il proliferare dei conti corrente online sono moltissime le banche che, spinte dalle forze della concorrenza, hanno cominciato ad offrire conti correnti a canone zero.
  2. Costi variabili: si tratta dell’altra faccia della medaglia, perché a poco serve aprire un conto corrente che ha un canone molto basso (o addirittura inesistente) per poi pagare ogni operazione diversi euro. È necessario farsi i conti su quante operazioni mediamente svolgerai in un mese e quali operazioni effettivamente andrai ad utilizzare. Il tutto ponendo anche un occhio particolare ai costi nascosti, ovvero quei costi che possono fare davvero la differenza nell’utilizzo quotidiano.

Lo schema per guidare la scelta verso il miglior conto corrente

Nonostante ci siano disponibili sul mercato centinaia di conti correnti diversi, è possibile scegliere, seguendo un piccolo schema, il miglior conto per le tue necessità.

Ecco i 4 requisiti fondamentali di cui tenere conto:

conto corrente a tasso fisso, conto corrente a tasso variabile
Non è impossibile districarsi fra le varie offerte esistenti. Basta tenere conto di alcune caratteristiche fondamentali.
  1. Presenza di funzionalità: partiamo dal punto principale, ovvero dalla presenza di tutte le funzionalità di cui hai bisogno. Chi ha bisogno di una carta di credito non potrà, per ovvie ragioni, affidarsi a quei conti che non possono offrirla. Chi ha bisogno di poter accedere a un conto deposito presso la stessa banca, dovrà preoccuparsi di scegliere un istituto che lo offra. Scegli bene i servizi di cui hai bisogno e scarta i conti che non possono offrirli.
  2. Presenza della banca sul territorio: a meno che tu non sia assolutamente deciso ad operare soltanto online, la presenza della banca sul territorio diventa di fondamentale importanza. Scegli soltanto quelle banche che puoi raggiungere fisicamente in pochi minuti e scarta quelle che sono troppo distanti dai tuoi luoghi di interesse.
  3. Solidità della banca: sebbene i conti corrente siano coperti fino a 100.000 euro dal fondo interbancario di garanzia, è sempre meglio scegliere una banca che presenti un profilo di solidità importante. È vero che il denaro depositato si potrà sempre recuperare in un secondo momento, ma perché complicarsi la vita?
  4. Presenza di servizi accessori: anche se magari non sarai intenzionato a usare una carta di credito nel futuro, a parità di conto sempre meglio scegliere quello che ti offre, anche in prospettiva, la più ampia gamma di servizi.

Come scegliere il miglior conto corrente per i giovani

La scelta di un conto corrente per i giovani non è sempre facile. Le esigenze di chi è più giovane di età e non si trova a percepire salario ed effettuare pagamenti consistenti sono molto diverse da un adulto che invece è già pienamente integrato nel sistema economico e produttivo.

Oltre alle caratteristiche di cui abbiamo appena parlato in relazione ai migliori conti corrente, dobbiamo aggiungere qualche altra discriminante:

  • Costi per ritirare negli ATM: i conti corrente per i più giovani vengono spesso e volentieri utilizzati come un mero salvadanaio virtuale dove genitori e parenti possono versare del denaro. Questo vuol dire che i costi del prelievo da ATM sono uno dei fattori più importanti per la scelta di un conto.
  • No carte di credito o prestiti: i giovani sono tipicamente molto meno responsabili con il denaro rispetto agli adulti. Questo vuol dire che un conto che possa offrire accesso facile e diretto al credito dovrebbe essere evitato. Finché non si ha un reddito, non si dovrebbe avere la possibilità di indebitarsi.
  • Operatività online: anche se ormai tutti i conti disponibili sul mercato offrono la possibilità di operare online, per chi è più giovane è sicuramente meglio scegliere un’opzione che permetta un accesso completo alle funzionalità del conto tramite App o sito internet.

Banca online: come scegliere la migliore

Lo stesso discorso che abbiamo affrontato per le due macro-categorie di conti precedenti può essere replicato per la scelta del miglior conto online, fatta ovviamente eccezione per la presenza sul territorio.

Le banche online operano ormai tutte secondo gli stessi standard e anche i costi si sono più o meno uniformati anche se, trattandosi di un trend in crescita, cresce sempre più da parte delle banche la voglia di creare prodotti sempre più competitivi.

Innovazione e sicurezza: Hype di Banca Sella

conto corrente online
Hype è l’innovativo servizio di gestione di moneta virtuale di Banca Sella
Uno dei prodotti che ci sentiamo di consigliarti è Hype di Banca Sella, si tratta di una app in grado di gestire un conto di moneta virtuale provvisto di IBAN (in grado quindi di poter ricevere ed inviare bonifici, nonchè di ricevere accrediti di stipendio) e che offre, a corredo, innumerevoli servizi che vedremo più avanti nel dettaglio.

Non sono previste spese di gestione e si può caricare tramite bonifico da conto corrente, sportelli ATM facenti parte del circuito “QuiMultibanca”, carte di pagamento del circuito Visa e Mastercard o richiedendo denaro ad un contatto Hype.

L’attivazione di Hipe è immediata e gratuita.

Attivarla è molto semplice quanto innovativo: bisogna registrarsi sul sito, caricare la copia fronte/retro del proprio documento identificativo e un proprio selfie con il medesimo documento ben visibile.

L’attivazione del conto è gratuita e immediata; inoltre, a richiesta e gratuitamente, sarà possibile farsi recapitare dopo pochi giorni la propria carta fisica contactless facente parte del circuito Mastercard.

Ma la parte davvero interessante di questo prodotto e che la rende, effettivamente, differente dai competitor del settore sono i servizi che offre la app Hype (compatibile con Apple, Android e Windows Phone):

  • Puoi mettere la tua carta fisica in pausa: sarà possibile bloccare e sbloccare la propria carta con un semplice tocco, senza dover ricorrere al solito iter burocratico.
  • Puoi creare un piano di risparmio: basterà impostare un obiettivo e il sistema metterà da parte per te una quota di denaro ogni giorno per aiutarti a raggiungere la somma desiderata.
  • Puoi inviare qualsiasi cifra in modo immediato: dimentica di dover dividere il conto al ristorante alla vecchia maniera. Inviare denaro in tempo reale ai propri contatti sarà semplice come mandare un messaggio.

Da non sottovalutare, infine, il fatto che si tratta di un prodotto adatto anche ai minorenni (addirittura agli over 12) con caratteristiche loro dedicate.

Qui trovi tutte le informazioni per attivarla, registrati gratis per avere un conto di nuova generazione.

Bene, ti abbiamo mostrato tutto ciò che c’è da sapere sui conti corrente per fare una scelta il più possibile consapevole per una serena gestione delle tue finanze.

Inoltre su Intraprendere troverai tutte le informazioni necessarie a comprendere anche come poter mettere a frutto in sicurezza il tuo capitale sia con servizi accessori offerti dalle banche che non, esplora nostra sezione per saperne di più.





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here