Cosa vedere a Vienna Cosa vedere

Se hai appena deciso di andare a Vienna, cosa vedere potrebbe essere una scelta non facile.

La città è senza dubbio una delle più belle capitali di Europa, con la sua architettura barocca, i suoi parchi, le sue chiese, i musei, i suoi castelli e i numerosi altri luoghi di interesse.

Inoltre Vienna è nota per aver ospitato moltissimi compositori, da Mozart a Beethoven, Schubert, gli Strauss e Rossini, oltre che per essere stata più volte sul podio delle città con la migliore qualità della vita del mondo.

Ecco dunque che la redazione di Intraprendere ha realizzato per te un elenco delle 50 cose assolutamente da vedere a Vienna: vi troverai naturalmente tutti i monumenti più noti e anche qualche insider tips sulla destinazione che renderà di sicuro molto più divertente e interessante il tuo soggiorno in questa meravigliosa città.

Mettiti comodo e inizia il tuo viaggio scoprendo le cose da vedere a Vienna!

1. Castello di Schönbrunn

Castello Schönbrunn Vienna Cosa VedereNoto anche come Reggia Imperiale, il Castello di Schönbrunn è stato la residenza estiva dei d’Asburgo dal 1730 al 1918 e fra il 180 e il 1809 vi prese residenza anche Napoleone.

Il nome deriva dalle parole “schön” e “brunn” che insieme significano “bella fonte” in quanto l’imperatore Mattia, durante una battuta di caccia, trovò nei suoi pressi una fonte, sopra cui sarebbe stato costruito il castello.

Gli interni dell’edificio, dove spesso si svolgevano feste e ricevimenti, furono decorati da numerosi artigiani ed artisti seguendo gli stile dell’epoca, fra cui lo stile barocco e il rococò.

Al piano terra puoi ammirate gli spazi allora occupati dalla famiglia reale, decorati dagli splenditi affreschi di Johann Baptist Wenzel Bergl, da cui il nome “Berglzimmer” (Stanze di Bergl).

2. Tiergarten Schönbrunn

Tiergarten Schönbrunn Zoo di ViennaAll’interno dell’ampio e bellissimo giardino che circonda il Castello di Schönbrunn, si trova  la Tiergarten Schönbrunn, noto anche come Zoo di Vienna, un giardino zoologico fondato dalla famiglia imperiale nel 1752, dunque quasi certamente il più antico zoo del mondo, insomma non ha nulla da invidiare allo Zoo di Berlino (Scopri qui 50 posti da vedere nella capitale tedesca)

Molti degli edifici dove sono ospitati gli animali conservano ancora lo stile barocco, anche se affiancati da elementi architettonici moderni.

3. Palmenhaus Schonbrunn

Palmenhaus Schonbrunn Cosa Vedere a ViennaSempre all’interno del giardino del Castello, si trova il Palmenhaus Schönbrunn,  una grande serra con piante provenienti da tutto il mondo che è stata inaugurata nel 1882.

Il Palmenhaus Schönbrunn è senza alcun dubbio la più importante delle quattro serre presenti nel Parco ed è anche tra le più grandi mostre botaniche del suo genere al mondo, con circa 4.500 specie di piante.

Costruito in vetro e metallo, la struttura della Palmenhaus è lunga oltre 110 metri, larga 28 e alta 25,  con oltre 45.000 vetrate lungo la sua superficie.

4. Hofburg

Hofburg Vienna Cosa VedereInsieme al Castello di Schönbrunn, che degli Asburgo fu la residenza estiva, a Vienna si trova anche la sede principale del potere austriaco, vale a dire il complesso della Hofburg:  esso si affaccia sulla Heldenplatz, piazza realizza per volere dell’imperatore Francesco Giuseppe, ma la sua costruzione venne iniziata a partire dal XIII secolo.

Alla sua realizzazione lavorano molti architetti appartenenti ad epoche e stili diversi, dando alla  struttura un aspetto molto eterogeneo.

I suoi ambienti hanno davvero densi di storia avendo ospitato nel corso dei secoli re e imperatori del Sacro Romano Impero e della nazione germanica, poi quelli appartenenti alla Casa d’Austria sino al 1918.

Ancora oggi il palazzo funge da residenza ufficiale del presidente federale.

5. Duomo di Vienna

Cattedrale Duomo Vienna Cose da vedereNell’elenco di cosa vedere a Vienna c’è senza dubbio la Cattedrale di Santo Stefano o Duomo di Vienna, monumentale edificio in stile gotico, che i viennesi chiamano amichevolmente “Steffl” dal termine che designa la guglia del campanile.

La cattedrale sorge sul luogo dove già a partire dal 1147 sorgeva una chiesa romanica. Questa struttura venne poi sostituita da una più imponente nel XIII secolo, di cui restano il Portale dei Giganti e le Torri dei Pagani che adornano la facciata.

Nei secoli successivi la Cattedrale fu ampliata e modificata fino ad assumere l’aspetto attuale in cui predomina lo stile gotico.

All’interno dell’edificio puoi ammirare molte decorazioni, fra cui un pulpito in pietra adornato dalle statue dei Padri della Chiesa.

6. Castello del Belvedere

Castello Belvedere Vienna Cosa VedereNel centro storico di Vienna si trova un’altra residenza reale, capolavoro dell’architettura barocca e probabilmente uno dei castelli più grandi e maestosi d’Europa: è il Castello del Belvedere, realizzato fra la fine del 1600 e l’inizio del 1700 da Johann Lucas von Hildebrandt per il principe Eugenio di Savoia.

La struttura è in realtà formata da due palazzi contrapposti, il Belvedere superiore e quello inferiore, separati dai bellissimi giardini alla francese.

Dopo i Savoia, la residenza passo in mano agli Asburgo e nel 1896 l’Imperatore Francesco Giuseppe stabilì nel Belvedere Superiore la residenza dell’erede al trono Francesco Ferdinando, il cui assassinio fu la causa scatenante della I Guerra Mondiale.

Il Belvedere Inferiore invece, a partire dal 1903, fu destinato ad ospitare la Galleria di Stato dedicata all’arte moderna che lì si trova tuttora.

7. Maria Theresien Platz

Maria theresien Platz Vienna Cosa vedereUna delle piazze principali di Vienna è la Maria Theresien Platz che congiunge la Ringstrasse con il Museumsquartier.

La sua caratteristica principale è quella di avere ai sui lati due palazzi speculari, che ospitano rispettivamente il Naturhistorisches Museum (Museo di Storia Naturale) e il Kunsthistorisches Museum (Museo di Storia dell’Arte).

Edificata per volontà dell’imperatore Francesco Giuseppe nel 1889, al termine dei lavori per la realizzazione della Ringstrasse, vero e proprio boulevard destinato a celebrare la magnificenza degli Asburgo, fu deciso di mettere al centro un monumento dedicato a Maria Teresa, fondatrice della Casa d’Asburgo- Lorena e madre di Maria Antonietta, moglie del re di Francia Luigi VI.

8. Kunsthistorisches Museum

Vienna Museo Storia ArtePresso la Maria Theresien Platz si trova l’edificio che ospita uno di musei più importanti di Vienna, il Kunsthistorisches Museum (Museo della Storia dell’Arte): visitando la piazza, non potrai non notarlo, in quanto il palazzo è sormontato da una cupola ottagonale alta 60 metri.

L’esposizione museale, inaugurata nel 1891 alla presenza dell’imperatore Francesco Giuseppe I d’Asburgo, è formata principalmente dalla collezione di opere d’arte degli Asburgo, i quali volevano in questo modo rendere il loro patrimonio accessibile a tutti.

Vi si trovano esposti dipinti e sculture di Raffaello, Bronzino, Caravaggio, Canova e molti altri.

Una delle opere più importanti, la Saliera di Benvenuto Cellini, venne rubata nel 2003 per essere poi ritrovata casualmente 3 anni dopo.

9. Naturhistorisches Museum

Museo di storia naturale Vienna cosa visitare

Nello stesso periodo in cui venne fondato il Kunsthistorisches Museum, venne eretto, dall’altro lato della stessa  Maria Theresien Platz, anche l’edificio gemello che ospita il Naturhistorisches Museum (Museo di storia naturale) uno dei più grandi musei di scienze naturali del mondo e il più grande museo di tutta l’Austria.

Esso raccoglie i reperti dell’ampia collezione naturalistica degli Asburgo, fra cui spicca soprattutto quella degli insetti.

10.  Staatsoper

Staatsoper Teatro Vienna da visitareLungo la Ringstrasse, la prestigiosa boulevard viennese realizzata dagli Asburgo nel momento del loro declino, si trova uno dei luoghi di maggior interesse della città, vale a dire la Staatsoper, il più celebre teatro di Vienna.

Inaugurato nel 1869 come Opera di Corte (Wiener Hofoper), con la caduta della Monarchia Asburgica assunse l’attuale denominazione.

L’edificio originario venne quasi completamente distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale ma i lavori di ristrutturazione, terminati nel 1955,  hanno permesso la ripresa delle attività liriche e concertistiche.

Il nuovo corso del Teatro, inaugurato il 5 novembre 1955, a 10 anni esatti dopo il bombardamento aereo alleato che ne aveva determinato la distruzione, vide la rappresentazione del “Fidelio” di Beethoven trasmessa in diretta dalla televisione austriaca.

11. Leopoldstadt

Leopoldstadt Vienna Cosa visitareUna delle aree da visitare a Vienna è la Leopoldstadt, corrispondente al secondo distretto, dove un tempo sorgeva la più grande sinagoga della città, distrutta dai nazisti durante la Notte dei Cristalli.

Il quartiere è attraversato dalla più grande arteria di collegamento della città, la Pazmanitengasse, e ospita senza dubbio alcuni dei maggiori luoghi di interesse di Vienna.

12. Prater

Prater Parco cosa vedere a ViennaPresso la Leopoldstadt si trova uno dei parchi pubblici più noti di tutta Vienna, vale a dire il Prater, delimitato ai lati dal Danubio e dal Donaukanal.

All’interno di questo grande polmone verde, un tempo riserva di caccia degli Asburgo, puoi trovare anche un museo, un planetario e la Kegelmugel, una costruzione sferica di 8 m di diametro costruita dall’artista Edwin Lipburger.

Dentro il parco è presente infine il Wurstelparater, un celebre parco divertimenti con una gigantesca ruota panoramica.

13. Riensenrad

Rieserand Ruota Panoramica Vienna cose da fareLa Wiener Riensenrad o semplicemente Riensenrad è una gigantesca ruota panoramica che si trova all’interno del luna park del Prater: alta più di 64 metri essa venne costruita nel 1897 inizialmente con 30 vagoni, poi 15 a seguito di un incendio che ne aveva danneggiato parte della struttura.

Da un’altezza simile è possibile godere di un bellissimo colpo d’occhio su tutta la città.

14. Albertina

Museo Albertina Vienna Cose da vedereAll’interno dei bastioni agostiniani, unico tratto delle antiche mura della città rimasto in piedi, trasformati nel 1745 in un edificio ad uso civile, si trova un museo viennese molto importante dedicato a stampe e disegni provenienti da tutte le parti del mondo.

La collezione prende il nome di Albertina  da colui che per primo si dedico alla raccolta dei reperti, vale a dire il governatore di Ungheria Alberto di Sassonia, il quale nel 1793 acquisto l’edificio e ne fece sede della propria raccolta.

Successivamente il palazzo e la collezione passarono in mano alla Repubblica Austriaca, che la arricchì di numerosi altri reperti provenienti dagli archivi della famiglia imperiale.

15. Museumsquartier

MuseumsQuartier Quartiere Musei Vienna Luoghi da vederePer chi ama l’arte, nella lista di cosa visitare a Vienna non può mancare il Museumsquartier (Quartiere dei Musei),un’area di oltre 60 mila mq situata nel distretto di Neubau, in cui si trovano edifici barocchi affiancati da strutture moderne, la gran parte delle quali adibite a museo.

Originariamente questo spazio era riservato alle scuderie di corte; la nuova destinazione venne decisa nel 1713 dall’imperatore Carlo VI anche se del progetto originario è stata realizzata solo una parte.

16. Leopold Museum

Leopold Museum Vienna luoghi di interesseIn un edificio moderno presso il Museumsquartier di Vienna puoi ammirare il Leopold Museum, museo interamente dedicato all’arte moderna austriaca.

Il museo contiene la più grande raccolta mondiale delle opere di Egon Schiele, oltre a quadri di Gustav Klimt, Oskar Kokoschka e Richard Gerstl, esponenti del movimento dell’Art Nouveau e dell’Espressionismo viennese.

L’esposizione è stata fondata nel 2001 da Elisabeth e Rudolf Leopold, da cui il nome, i quali hanno acquisito in vari decenni oltre 5000 lavori, col supporto della Repubblica d’Austria e della Banca Nazionale d’Austria.

17. Scuola di Equitazione Spagnola

Scuola Equitazione Spagnola Vienna Cose da vedereA Vienna si conservano intatte alcune tradizioni risalenti al periodo imperiali, come ad esempio quello della Scuola di Equitazione Spagnola (Spanische Hofreitschule), ubicata presso l’arena del complesso della Hofburg.

Questa scuola è stata fondata nel 1572 ed è probabilmente una delle più antiche nel suo genere.

La sala in cui i cavalli – tutti appartenenti alla razza Lipizzana – si esercitano prende il nome di Sala Bianca ed è stata usata in passato anche per alcune cerimonie.

Oggi questa sala è aperta al pubblico che può così prendere parte all’addestramento e alle dimostrazioni degli stalloni.

18. Wiener Rathaus

Municipio Vienna Cosa VedereUno degli edifici neogotici più noti di Vienna è il Wiener Rathaus o municipio di Vienna, costruito tra il 1872 ed il 1883 sulla Ringstrasse, allo scopo di sostituire il vecchio municipio, divenuto troppo piccolo per le esigenze della città.

Una caratteristica architettonica dell’edificio è quella di lasciar intravedere dietro le arcate il vetro delle finestre.

Al centro della facciata si erge una torre di circa 105 metri, seconda per altezza solo alla torre della Cattedrale di Santo Stefano.

Sulla cima della torre svetta la statua del Rathausmann (uomo del municipio). Ad oggi la struttura ospita sia il Landtag dello Stato Federato sia l’esecutivo della città.

19.  Biblioteca Nazionale

Biblioteca nazionale cosa vedere a ViennaAll’interno dell’Hofburg si trova anche la Biblioteca Nazionale Austriaca (Österreichische Nationalbibliothek), le cui origini risalgono alla metà del XV secolo quando venne fondata dagli Asburgo come Biblioteca di Corte.

In questa Biblioteca, conosciuta come Biblioteca imperiale di Vienna fino al 1920, sono conservati oltre 7,4 milioni di documenti, oltre ad importanti raccolte di  incunaboli, papiri, mappe e globi, immagini e partiture musicali. e immagini.

20. KunstHausWien

Kunst Haus Vienna cosa visitareUn altro museo interessante da vedere a Vienna p la KunstHausWien, ubicato nel quartiere Landstrasse e disegnato dall’artista Friedensreich Hundertwasser.

Il museo ospita la gran parte delle opere dello stesso Hundertwasser, oltre a mostre periodiche di altri artisti.

L’edificio che lo ospita era in origine una fabbrica di mobili Thonet. Il museo è stato aperto nel 1991 e da allora viene visitato ogni anno da migliaia di visitatori.

21. Heeresgeschichtliches Museum

Museo Storia Militare Vienna Luoghi di interesse
Visitare Vienna
significa ripercorrere anche la storia della potenza militare austriaca dalla Guerra dei Tret’anni fino alla Seconda Guerra Mondiale: a questo scopo ti consigliamo di includere nella tua lista di cosa vedere l’Heeresgeschichtliches Museum (Museo Militare) ubicato presso il Palazzo dell’Arsenale, nel quartiere Landstrasse, a pochi passi dal Belveldere.

L’esposizione è il più antico e più grande museo di storia militare al mondo, comprendente armi, documenti e reperti dedicati alla storia militare austriaca dal XVI secolo al 1945.

Il percorso museale si divide in 5 settori: una sala dei generali e quattro sale espositive di cui una dedicata a Sarajevo con la vettura dove fu assassinato Francesco Ferdinando erede al trono.

All’esterno puoi ammirare i cannoni in bronzo usati dalla guarnigione austriaca.

22. Palazzo dell’Arsenale

Heeresgeschichtliches Museo Arsenale Vienna Cose da vedere

Costruito tra il 1850 e il 1856 per volere dell’imperatore Francesco Giuseppe I, il Palazzo dell’Arsenale  nel quartiere Landstrasse che oggi ospita l’Heeresgeschichtliches Museum  doveva servire sia come base della guarnigione della città, sia come museo storico e santuario delle vittorie militari dell’impero.

Lo stile dell’edificio è un misto di gotico, bizantino e moresco.

23. Chiesa di San Carlo Borromeo

Chiesa San Carlo Borromeo Cosa vedere a ViennaPoco distante dalla Ringstrasse, nella parte sud della Karlsplatz, si trova uno degli edifici barocchi più importanti della città, vale a dire la Chiesa di San Carlo Borromeo (Karlskirche).

La caratteristica architettonica principale di questa basilica è la presenza di un’ imponente cupola dalla forma ellittica, affiancata ai lati da due colonne di stile neoclassico decorate con bassorilievi.

L’edificio venne fatto costruire nella prima metà del 1700 dall’imperatore Carlo VI, a seguito dell’epidemia di peste che colpì la città.

24. Musikverein

Musikverein Auditorium Vienna Cose da vederePoco distante dalla Chiesa di San Carlo Borromeo si trova quello che può essere considerato il tempio della musica viennese, il Musikverein di Vienna, uno degli auditorium più grandi ed eleganti al mondo.

Venne fatto costruire dalla fine del 1800 dall’imperatore Francesco Giuseppe I allo scopo di dotare la Gesellschaft der Musikfreunde (Società degli Amici della Musica di Vienna) fondata del 1812 di uno spazio adeguato allo svolgimento dei propri concerti.

L’edificio ubicato lungo la Ringstrasse ha esternamente uno stile neoclassico, ispirato agli antichi templi greci,  mentre all’interno sono presenti ben 5 sale più 4 nei sotterranei aperte nel 2004.

Nella sala  più grande, la Goldener Saal, si svolge l’1 gennaio il noto Concerto di Capodanno di Vienna.

25. Donaupark

Donaupark Parco Vienna Cosa VisitareVienna oltre che per l’architettura e l’arte è nota per i suoi ampi spazi verdi, come il Donaupark o Parco del Danubio nel quartiere della vecchia Vienna Donaustad.

Grande oltre 80 ettari, il parco presenta al suo interno anche molti luoghi di interesse come la Donauturm, la lapide che ricorda le vittime dei nazisti, i monumenti a Salvador Allende, Simón Bolívar e Che Guevara, il giardino cinese e il centro culturale coreano.

26. Donauturm

Donauturm Torre Vienna Luoghi di interesseLa Donauturm di Vienna è una torre alta circa 252 mt che si trova all’inteno del Donaupark.

Venne eretta nel 1964 in occasione della Mostra Internazionale del Giardino e da allora è diventata una delle più popolari attrazioni turistiche della città.

Ad un’altezza di 150 mt sulla torre si trova una piattaforma panoramica che può essere raggiunta in soli 35 secondi tramite due moderni ascensori.

Essa ospita anche due ristoranti panoramici che offrono una splendida vista sulla capitale austriaca.

27. Volksgarten

Volksgarten PArco Vienna cosa vedereUn altro parco pubblico di Vienna assolutamente da non perdere è il Volksgarten (Giardino del Popolo) che appartiene al complesso dell’Hofburg.

Questo parco è stato costruito ai primi del 1800 nei luoghi prima occupati dalle fortificazioni, distrutte dalle truppe francesi di Napoleone.

Aperto al pubblico nel 1823, il giardino presenta numerose statue e monumenti, fra cui il tempietto neoclassico dedicato a Teseo, replica su piccola scala del Tempio di Efesto in Atene, e la statua in marmo di Elisabetta imperatrice.

Il parco contiene anche due fontane monumentali, quella dedicata a Tritone e la Fontana del Volksgarden, ma il motivo per cui esso è così noto è legato soprattutto all’ampia collezione di rose coltivate nel parco, appartenenti a oltre 200 ibridi e specie diverse.

28. Zentralfriedhof

Cimitero Monumentale Vienna luoghi da visitareNel quartiere Simmering puoi ammirare lo Zentralfriedhof, cimitero monumentale della capitale austriaca, inaugurato nel 1874 per iniziativa del Consiglio Comunale di Vienna.

Durante l’occupazione nazista i due settori ebraici del cimitero vennero quasi totalmente distrutti, mentre altri settori furono devastati dai bombardamenti e dagli incendi.

Fortunatamente un ampio intervento di restauro avvenuto tra il 1950 ed il 1990 ha riportato lo Zentralfriedhof, al cui interno è collocata la Chiesa di San Carlo, al suo antico splendore.

Il cimitero è da inserire fra le idee su cosa visitare a Vienna oltre che per la sua storia soprattutto perché contiene le tombe monumentale di molti musicisti celebri, fra cui  Johann Strauss jr, Ludwig Van Beethoven, Johannes Brahms e Antonio Salieri.

Vi si trova anche un cenotafio dedicato a Mozart, anche se il corpo del compositore è sepolto in una fossa comune del Cimitero di St. Marx in quanto egli si era rifiutato di ricevere l’estrema unzione.

29. Hundertwasserhaus

Hundertwasserhaus cosa vedere a Vienna Case colorateUna meta alternativa da vedere a Vienna si trova nel quartiere Landstrasse ed è la Hundertwasserhaus (casa di Hundertwasser) un complesso di case popolari costruite nel 1986 dall’architetto Friedensreich Hundertwasser.

L’idea dell’artista era quella di dare allegria e gioia di vivere a 50 appartamenti di persone meno abbienti, costruendo delle strutture dalle linee morbide, prive di spigoli vivi e dipinte a colori vivaci.

Le facciate sono infatti decorate da tante ceramiche multicolor. Sull’esterno si trovano dei giardini pensili che portano la natura in ogni abitazione.

30. Parlamento di Vienna

Parlamento Vienna cose da vedereLo stile neoclassico è stato ripreso anche in un altro palazzo viennese, ubicato lungo la Ringstrasse, vale a dire il Parlamento di Vienna.

Volendo imitare un tempio greco, esso si presenta come un edificio maestoso, preceduto da un ampia scalinata in cui troneggia la statua della dea Atena.

La struttura venne realizzata nella seconda metà del 1800 per ospitare i lavori del parlamento della parte austriaca dell’Impero Austro-Ungarico.

La sala che ospitava le sedute è suddivisa infatti in due lati a destra e sinistra e sui banchi si sono seduti anche personalità politiche nostrane come Alcide De Gasperi e Cesare Battisti.

31. Technisches Museum

Technisches Museum cosa vedere a ViennaA Vienna puoi visitare uno dei più antichi Musei della Tecnica, o Technisches Museum, collocato presso il quartiere Penzing.

Il museo risale al 1918, anno in cui è stato fondato in un edificio realizzato appositamente. Al suo interno si trovano le seguenti aree espositive: astronomia, fisica, industria pesante, energia, trasporti, strumenti musicali ed altri ancora legati al mondo della natura, della scienza e della conoscenza in genere.

32. Burgtheater

Burgtheater Vienna cose da vedereA fare della Ringstasse la via più elegante e frequentata della città è stata anche la presenza su questa strada di molti edifici storici come quello che dal 1888 ospita il Burgtheater (teatro di corte), probabilmente il più prestigioso teatro al mondo in lingua tedesca.

In origine il teatro di corte si trovava in un edificio vicino al palazzo imperiale su  Michaelerplatz ma nell’ottobre del 1888 venne spostato nel nuovo edificio in stile neoclassico disegnato da Gottfried Semper e Karl von Hasenauer.

La struttura originaria venne però distrutta da un raid aereo e da un incendio nel 1945. Ricostruito in modo fedele esso riaprì circa 10 anni dopo.

I soffitti delle scalinate interne sono meravigliosamente decorati dagli affreschi di Gustav Klimt.

33. Votivkirche

Votivkirche Chiesa Votiva Vienna Luoghi di interesseCi sono a Vienna luoghi di interesse legati ad alcuni dei personaggi storici più famosi legati alla città, come ad esempio la Votivkirche  (Chiesa Votiva), luogo di culto cattolico le cui costruzione è legata ad un ex voto fatto da Ferdinando Massimiliano d’Austria dopo il fallito attentato da parte di un indipendentista ungherese ai danni dell’Imperatore Francesco Giuseppe I.

Costruita in stile neogotico nel giro di circa 20 anni (1853-1879) lungo la Ringstrasse, la chiesa fu inaugurata in occasione delle nozze d’argento di Sissi e Francesco Giuseppe.

34.  Nacschmarkt

Naschmarkt Mercato Vienna Cosa visitareUno delle attrazioni turistiche della città è Naschmarkt, il mercato più antico e famoso di Vienna situato al Wienzeile sopra il fiume Wien.

Lungo oltre 1,5 km questo mercato esiste dal XVI secolo, prima come mercato agricolo poi aperto ad ogni genere di prodotto alimentare dalla carne, al pane e al pesce.

Oggi ospita bancarelle di ogni tipo, con migliaia di occasioni legate anche alla moda e agli oggetti usati: ogni sabato infatti nelle sue vicinanze si svolge anche un famoso mercatino delle pulci.

35. Jesuitenkirche

Chiesa dei Gesuiti Vienna cose da vedereIn piazza Seipel, vicino ai locali della vecchia università, si trova la Jesuitenkirche (chiesa dei gesuiti), nota anche come Universitätskirche (chiesa dell’università), dedicata in origine ai santi Ignazio di Loyola e Francisco Xavier, poi rimedicata all’assunzione di Maria.

L’edificio, ricchissimo di decorazioni, venne fatto costruire dagli Asburgo al posto di un’antica cappella fra il 1623 e il 1627.

Adiacente alla basilica si trova l’oratorio, che vide la prima della Settima Sinfonia di Beethoven.

36. Kirche am Steinhof

chiesa San Leopoldo Vienna Cosa vedereIn una zona periferica di Vienna, esattamente nel sobborgo di Steinhof, puoi ammirare la Kirche am Steinhof (chiesa di San Leopoldo),capolavoro dell’architettura Secessionista. Venne progettata inizialmente dall’architetto Otto Wagner, in sintonia lo stile della Secessione viennese.

Edificata tra il 1904 e il 1907, l’edificio sorge all’interno di un ospedale psichiatrico e si trova nel punto più alto della zona, visibile da ogni punto del distretto.

La struttura è sormontata da una grande cupola in rame, mentre la facciata è ricoperta di lastre di marmo con chiodi di rame a vista.

Le torri laterali sono sormontate anch’esse da due statue in rame raffiguranti i santi patroni della città.

37. Peterskirche

Peterskirche Chiesa San Pietro Vienna Luoghi da visitareUn’altra chiesa monumentale di Vienna è la Peterskirche o Chiesa di San Pietro, sorta sui resti del più antico edificio sacro della città, attribuito a Carlo Magno nel 792.

La basilica attuale venne iniziata nel 1701, dapprima su progetto di Gabriele Montani, al quale subentrò due anni dopo Johann Lukas von Hildebrandt al quale si deve la facciata concava e la cupola.

Essendo inserita tra altre architetture, la chiesa appare piuttosto ristretta, anche se la grande cupola, che all’interno è interamente affrescata, e le due torri laterali sono visibili anche a distanza.

38. MUMOK

Mumok Vienna Cosa vederePer gli amanti dell’arte moderna a Vienna è possibile visitare il MUMOK, acronimo di MUseum MOderner Kunst (Museo d’arte moderna), situato presso il Museumsquartier in un edificio moderno in pietra.

In esso sono esposte 9000 opere di arte moderna e contemporanea, tra cui opere di Andy Warhol, Pablo Picasso, Joseph Beuys, Nam June Paik, Wolf Vostell, Jasper Johns e Roy Lichtenstein.

Presso il museo sono inoltre organizzate molte mostre temporanee dedicate all’arte contemporanea.

39. Stadpark

StadPark Vienna Luoghi di interesseFra i parchi cittadni, quello forse più frequentato da cittadini e turisti è lo Stadtpark (parco cittadino), aperto al pubblico dal 1862, che si estende dalla Ringstrasse fino al distretto.

Il parco è diviso in due sezioni dal Wienfluss, uno dei fiumi di Vienna, ed ha una superficie di circa 65.000 metri quadrati.

La caratteristica di questo parco è quella di ospitare statue dei più famosi scrittori e compositori viennesi, fra cui Jakob Schindler, Johann Strauss e  Franz Schubert.

40. Kursalon

Kursalon Cosa vedere a ViennaAll’interno dello Stadpark si trova l’edificio del Kursalon, sulla cui terrazza si svolgono spesso concerti di valzer popolari e balletti.

All’interno della struttura si trovano un bar, un ristorante e il padiglione termale, con fonti di acque dalle proprietà curative.

Qui Johann Strauss II ha dato il suo primo concerto il 15 ottobre 1868.

41. Palazzo della Secessione

Secessionsgebäude Palazzo secessione vienna cose da vederePer un approfondimento dello stile secessionista viennese, ti consigliamo di non perdere il Palazzo della Secessione (Secessionsgebäude), edificio costruito tra il 1897 e il 1898, ad opera del giovane architetto Joseph Maria Olbrich, proprio per ospitare le esposizioni degli artisti della Secessione viennese.

La struttura dell’edificio si rifà ad un disegno di Gustav Klimt, che prevedeva una costruzione cubica, sormontata da un frontone simile a quello di un tempio.

42. Sigmund Freud Museum

Museo Freud Cosa visitare a ViennaVienna è stata anche la città che ha ospitato per lungo tempo Sigmund Freud: per ricordarlo è stato aperto nel 1971 un Museo, ubicato nell’edificio stesso dove il padre della psicoanalisi esercitò la sua attività fra il 1891 e il 1938, anno in cui dovette fuggire a Londra per le sue origini ebraiche.

Presso questo Museo, che si trova nel quartiere di Alsergrund, sono conservate molte delle sue opere originali, foto e documenti e sono organizzate periodicamente mostre d’arte e convegni dedicati alla psicoanalisi.

Annessi al museo anche la più grande biblioteca di ricerca psicoanalitica d’Europa e l’istituto di ricerca della Fondazione Freud Sigmund.

43. Kapuzinergruft

Kapuzinergruft Cripta Vienna Cosa visitareEssendo stata sede della dinastia asburgica, Vienna ospita anche il luogo della sepoltura di molti principi e imperatori, vale a dire la Kapuzinergruft  (Cripta dei Cappuccini o Cripta Imperiale) collocata sotto la Chiesa di Santa Maria degli Angeli nella piazza Neuer Markt, vicino al palazzo imperiale della Hofburg.

In questa cripta sono conservati i corpi di ben 142 esponenti degli Asburgo, fra cui 12 imperatori e 18 imperatrici.

La più recente sepoltura risale al 16 luglio 2011, quando vi è stato tumulato l’Arciduca Ottone, figlio dell’ultimo Imperatore Carlo I.

Nella cripta fu sepolta, nel 1989, l’ultima Imperatrice Zita di Borbone-Parma, morta all’età di 97 anni.

Il nome dei Cappuccini è legato al fatto che alcuni esponenti di questo ordine esercitano ancora il ruolo di custodi della Cripta.

44. Haus der Musik

Haus der Musik Museo della musica Vienna Cose da vedereA Vienna non poteva certo mancare un museo dedicato alla musica: è la Haus der Musik (casa della musica), museo interattivo del suono, sviluppatosi su una superficie di oltre 5000 mq.

Situato in pieno centro, la struttura ospita al suo interno il Museum der Wiener Philharmoniker e alcune mostre con finalità didattiche dedicati alla storia della musica nel passato, nel presente e nel futuro.

Come non condividere il motto dell’istituzione “Le vostre orecchie spalancheranno… gli occhi” per alludere alla possibilità della musica di essere vissuta attraverso i 5 sensi.

45. Haus des Meeres

Haus des Meeres Acquario vienna Cose da vedereA Vienna per la gioia dei bambini si trova anche un’acquario pubblico, detto Haus des Meeres e collocato all’interno dell’Esterhazy Park.

Fondato nel 1860 da Gustav Jäger, oggi conta oltre 10.000 specie acquatiche su una superficie di circa 4.000 metri quadrati alloggiati dentro un’altra torre di cemento realizzata durante la seconda guerra mondiale.

46. Museum fur Angewandte Kunst

MAK Museo Arti Applicate Vienna cosa visitareIl Museum fur Angewandte Kunst o MAK è un museo viennese dedicato alle arti applicate: fondato nel 1863 in un edificio della Ringstrasse esso ospita in uno spazio adiacente anche l’Università delle Arti Applicate, prima Scuola dell’Artigianato.

In esso puoi ammirare mobili e vari manufatti in vetro, porcellana, tessuto, legno e metalli preziosi realizzati dal medioevo all’epoca contemporanea oltre che modelli in scala di edifici realizzati da architetti contemporanei.

47. Mozarthaus

Mozarthaus Casa Mozart Vienna Cose da vederePur essendo nato a Salisburgo, Mozart trascorse molti anni a Vienna, dove morì a soli 35 anni.

Pur avendo abitato in molti edifici, l’unico rimasto in piedi e attualmente visitabile si trova nella Domgasse. La Casa di Mozart è stata aperta al pubblico nel 2006 e da allora è meta ogni anno di moltissimi visitatori.

48. Heldenplatz

Heldenplatz Visitare ViennaUna delle piazze storiche di Vienna è la Heldenplatz (Piazza degli Eroi): dai suoi spalti nel 1938 Hitler annunciò agli astanti l’annessione dell’Austria al Terzo Reich.

La piazza si trova esternamente al complesso dell’Hofburg e fu realizzata dall’imperatore Francesco Giuseppe come parte del Kaiserforum (foro imperiale) mai completato.

Al centro vi sono due statue equestri del Principe Eugenio di Savoia e dell’Arciduca Carlo d’Austria, importanti condottieri dell’Impero austriaco.

49. Graben

Graben Vienna Cosa vederePer un po’ di vita mondana e shopping il luogo migliore a Vienna è il Graben, una delle piazze centrali più importanti della città, oggi colma di locali e negozi.

Si trova in prossimità della fermata della metropolitana  che devi prendere per andare al Duomo di Santo Stefano.

Ai suoi lati si ergono antichi ed eleganti palazzi e le sue origini sono fatte risalire al periodo romano, dato che probabilmente essa ospitava la cinta muraria della fortezza legionaria.

50. Colonna della Peste

Pestsäule Colonna peste Vienna Cose da vedereAl centro del Graben puoi ammirare una monumentale colonna votiva detta Colonna della Peste (Pestsäule), capolavoro della scultura barocca austriaca.

Il monumento fu realizzato dall’ imperatore Leopoldo I d’Asburgo come ex voto per la fine dell’epidemia di peste che nel 1679 aveva colpito la città.

In origine di trattava di una colonna lignea raffigurante la Santissima Trinità e nove angeli scolpiti, a simboleggiare i nove Cori angelici.

Successivamente venne realizzata in marmo, con l’aggiunta di un gruppo di statue in rame dorato raffiguranti appunto la Trinità.

Vienna è senza dubbio una città ricca di fascino in ogni periodo dell’anno ma il momento migliore per visitarla è durante le festività natalizie, in cui le strade sono illuminate da una luce particolare e le piazze addobbate dai celebri mercatini.

Non a caso l’unica parola in grado di descrivere questo senso di calore, ospitalità e accoglienza che si respira nel periodo natalizio a Vienna è il termine tedesco Gemutlich, intraducibile nelle altre lingue.

Se anche tu stai pensando di fare un viaggio a Vienna in queste date e magari ti piacerebbe assistere al Concerto di Capodanno, sappi che per comprare i biglietti dovrai iscriverti al sito dell’Orchestra Filarmonica di Vienna almeno un anno prima.

Se invece non hai ancora deciso la meta del tuo prossimo viaggio ti consigliamo di visitare la nostra sezione dedicata per trovare i più bei posti da visitare.





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here