Come Investire 500 euro

Investire 500 euro non è una decisione da prendere a cuor leggero e senza curarsi delle possibilità che sono attualmente offerte dal mercato. Soprattutto nel caso in cui si tratti del tuo primo passo nei mercati finanziari, è più che necessario studiare con attenzione l’investimento.

Si possono investire 500 euro? Si può davvero cominciare a costruire una rendita partendo da cifre minime come questa? Lo vedremo insieme nella guida di oggi, pensata proprio per chi vuole cominciare ad investire con poco.

Se sei alla ricerca dei modi migliori per investire 500 euro, sei nel posto giusto. Come primo passo chiarificheremo qualche dubbio e poi ti daremo 7 idee per investire 500 euro con strumenti efficaci e profittevoli.

Investimenti super-sicuri a rendimento alto? Non esistono

Prima di pensare a come investire 500 euro, sarà il caso di analizzare il contesto all’interno del quale ti troverai ad operare. I tuoi nonni o i tuoi genitori ti avranno sicuramente parlato dei tempi in cui bastava depositare i propri risparmi alle poste per ritrovarsi, dopo diversi anni, con un capitale fortemente rivalutato.

Le cose non stanno più così: investire senza rischi e con delle buone rendite è praticamente impossibile. Stiamo vivendo una congiuntura economica estremamente particolare, causata sia dalle circostanze economiche sia da quelli che sono gli interventi delle principali autorità finanziarie:

  1. I tassi di interesse sono al minimo storico, mantenuti bassi da manovre della BCE che hanno come unico obiettivo quello di favorire la crescita e gli investimenti; questi livelli di interesse molto bassi non hanno potuto che “infettare” anche gli investimenti a basso rischio. In altre parole, i tradizionali investimenti per famiglie oggi rendono pochissimo.
  2. Dopo la crisi finanziaria che ha colpito USA e Europa c’è fame di investimenti sicuri. Questo si traduce in una concentrazione dei risparmiatori su pochi e selezionati strumenti, abbassando ancora di più i rendimenti di queste opzioni. Molte obbligazioni sicure hanno rendimenti addirittura negativi, il che vuol dire che si perdono soldi prestandoli. Una situazione assurda da comprendere, ma con la quale sarà assolutamente necessario fare i conti prima di capire dove investire 500 euro.

Il secondo problema? Diversificare con 500 euro può sembrare impossibile, ma…

Il secondo problema che ti trovi ad affrontare prima di investire 500 euro è quello della diversificazione.

La diversificazione è una strategia di base per chi investe: vuol dire dividere il proprio capitale tra diversi strumenti, per evitare che il crollo di un intero settore possa distruggere il tuo capitale. Farlo con capitali consistenti è facile, farlo con 500 euro meno.

Ci sono delle soluzioni anche per questo tipo di problema. Di seguito i migliori strumenti finanziari per investire 500 euro.

1. Investire 500 euro in obbligazioni, conti deposito e risparmio postale

Il primo gruppo di possibilità che affrontiamo è quello degli strumenti a rischio molto basso, che, come abbiamo detto in apertura, negli ultimi anni stanno offrendo rendimenti altrettanto bassi.

Si tratta di strumenti che potevano essere considerati magari per una strategia di differenziazione, ma che per chi deve investire 500 euro nello stesso paniere, sono diventati poco convenienti.

  • Le obbligazioni: sono in genere in taglio minimo da 1.000 euro e diventa pertanto impossibile investire 500 euro; ci sono dei sistemi che permettono di acquistare parziali di obbligazioni, ma sono relativamente costosi e abbassano ulteriormente i rendimenti.
  • I conti deposito: hanno rese relativamente basse, anche se si dovesse scegliere la forma vincolata; difficilmente si supera l’1,50% lordo su depositi con vincolo lungo; un rendimento del genere su 500 euro depositati si tradurrebbe in 4 o 5 euro guadagnati l’anno, al netto delle tasse.
  • Il risparmio postale: i suoi rendimenti sono legati a doppio filo a quelli offerti dalle obbligazioni italiane. Le seconde hanno rendimenti molto bassi, i primi ancora di più. Il rendimento attualmente offerto sui libretti di risparmio postale sono dello 0,001%, e praticamente gli stessi sui buoni fruttiferi postali.

Per chi ha relativamente poco da investire, le opzioni sicure hanno molto poco da offrire.

Che fare allora? Niente paura: ci sono tanti strumenti che con un rischio controllato possono offrire rendimenti più sostanziosi.

2. Investire 500 euro in fondi comuni di investimento, ETF, risparmio amministrato, micro-fondi

Il mondo dei fondi si è evoluto in modo deciso negli ultimi anni, offrendo anche ai piccolissimi risparmiatori la possibilità di partecipare a investimenti e capitali più corposi.

Esistono molti tipi di fondi comuni di investimento, di ETF e di strumenti di risparmio gestito o amministrato, che potrebbero davvero fare al caso tuo. Li affronteremo uno per uno, analizzando vantaggi e svantaggi di questo tipo di soluzioni per investire 500 euro.

2.1. Fondi comuni di investimento per investire 500 euro

I fondi comuni di investimento sono strumenti interessanti, per chi ha capitali ridotti a disposizione e vuole differenziare il proprio investimento. Si possono acquistare quote in relazione al proprio capitale da investire e guadagnare in proporzione delle stesse.

Si può scegliere tra fondi molto diversi tra loro:

  • Fondi obbligazionari: hanno in portafoglio principalmente obbligazioni e sono tipicamente a basso rischio. Anche all’interno di questa categoria possono trovarsi però fondi con profili di rischio molto diversi tra loro. Che fare? Analizzare le limitazioni sul portafoglio che il fondo riporta nel prospetto informativo e scegliere di conseguenza, anche con l’aiuto dell’indice sintetico di rischio, sempre riportato nel prospetto informativo.
  • Fondi azionari: sono fondi più “spinti“, che compongono il portafoglio scegliendo principalmente tra strumenti azionari; mediamente hanno un profilo di rischio più alto, anche se pure in questo caso sarà necessario, prima di investire i tuoi 500 euro, analizzare con cura il prospetto informativo.
  • Fondi bilanciati: all’interno di questa categoria si trovano strumenti che ripartiscono il loro investimento tra azioni, obbligazioni, strumenti liquidi e altri fondi. Sono pensati per avere un andamento meno volatile rispetto a quelli azionari.
  • Fondi immobiliari: una categoria completamente separata rispetto alle altre; i fondi azionari possono investire esclusivamente in immobili o in azioni di società immobiliari; negli ultimi anni hanno perso tanto, troppo, anche se con la parziale ripresa del mercato immobiliare hanno finalmente cominciato a tornare a crescere; potrebbero essere un’opzione da considerare.

I fondi comuni di investimento sono molto interessanti, anche se presentano un problema non da poco conto: le commissioni.

Su ogni fondo si pagano commissioni di ingresso, commissioni di gestione e, nel caso in cui il fondo dovesse riportare dei guadagni, anche commissioni sugli stessi.

Il rischio, soprattutto negli strumenti a basso rischio, è di perdere tutto il guadagno conseguito a causa delle commissioni.

2.2. ETF: per chi vuole differenziare e pagare commissioni bassissime

Gli ETF sono uno strumento molto interessante se vuoi investire 500 euro. Replicano automaticamente un indice di borsa a scelta, che può essere italiano, europeo o anche mondiale, con costi di commissione estremamente ridotti.

Gli ETF offrono i vantaggi dei fondi comuni di investimento, riducendo quelli che sono i costi collegati.

Un’opzione da tenere in considerazione anche per chi come te sta cercando di investire somme ridotte, come 500 euro.

3. Investire 500 euro facendosi consigliare da MoneyFarm

MoneyFarm è un’opzione sicuramente interessante per chi è alla ricerca, pur prendendosi qualche rischio, di rendimenti più alti di quelli tradizionalmente offerti dal mercato.

Come funziona? Rispondendo ad un questionario e con l’aiuto dell’intelligenza artificiale, MoneyFarm è in grado di offrire pacchetti di investimento personalizzati analizzando le tue esigenze specifiche, come propensione al rischio, orizzonte temporale dell’investimento e aspettative di rendimento.

MoneyFarm ha costi relativamente ridotti rispetto alle altre forme di risparmio gestito e/o consigliato: per te che devi investire 500 euro, si parla di una commissione dell’1,25% sul capitale versato e proietta, per investimenti di lungo periodo, fino al 5% di interessi l’anno.

In aggiunta, MoneyFarm mette a disposizione promotori finanziari che si preoccupano di consigliare eventuali modifiche al tuo capitale, che permettono di ricalibrare l’investimento alla ricerca di rendimenti più alti.

Risulta quindi uno strumento unico per personalizzare e differenziare il tuo portafogli, sfruttando anche asset complessi (come azioni e investimenti valutari) a prescindere dalla tua esperienza e propensione al rischio.

Richiedi gratuitamente un piano di investimenti personalizzato e una consulenza agli esperti di Moneyfarm.

4. Copia le strategie dei migliori investitori: Investi 500 € con il Social Trading

Si può investire in borsa anche per conto proprio e anche con capitali ridotti come i tuoi 500 euro. Ci sono molte piattaforme online che permettono di gestire in assoluta autonomia il proprio capitale.

eToro è una delle piattaforme più innovative in questo senso: permette di accedere con capitali minimi (i tuoi 500 euro saranno più che sufficienti) ad un enorme numero di strumenti finanziari per l’investimento: obbligazioni, azioni, liquidità, forex, materie prime.

Ti consigliamo eToro perché offre due plus rilevanti:

  1. La leva finanziaria: utilizzando la leva finanziaria potrai investire somme molto più grandi di quelle che hai effettivamente a disposizione, perché con questo strumento, tipico dei derivati, non è necessario coprire tutto il valore di acquisto di azioni o di altri titoli, ma piuttosto coprire solo le variazioni di valore. Si tratta di un moltiplicatore dei guadagni, ma anche delle perdite ed aumenta quindi il rischio dell’investimento, ma è una possibilità concreta per far crescere il proprio capitale in maniera rapida.
  2. Il Copy Trading: gli investitori presenti sulla piattaforma possono condividere i propri consigli e il loro portafoglio di investimenti può essere anche copiato, in modo totalmente automatico, con un semplice click. Puoi filtrare i migliori investitori per profilo di rischio e portafogli e scegliere quali investimenti copiare. Qui puoi trovare il metodo che abbiamo studiato e che utilizziamo per scegliere i migliori trader di eToro in 5 semplici passi.

Clicca qui per scoprire eToro: iscriviti gratis ed entra a far parte della community di trader più grande al mondo.

5. Investire 500 euro nel mercato Forex, un mercato ad alto rischio

Il Forex è un altro dei mercati che oggi sono accessibili anche con capitali estremamente ridotti. Il mercato valutario è stato pubblicizzato molto negli ultimi anni, promettendo di rendere tutti ricchi con pochi click.

Le cose ovviamente non stanno così, o almeno non per tutti: sono pochi a riuscire a diventare ricchi con il Forex, anche se vale comunque la pena considerare questa forma di investimento per i tuoi 500 euro.

Investire sul mercato valutario non è facile e richiede una certa attenzione nel seguire le principali news economiche mondiali, che possono modificare l’andamento di questa o quella valuta in modo piuttosto repentino.

Parliamo dunque di un mercato ad alto rischio e come tale deve essere trattato: investi solo se sei disposto a perdere una parte del capitale investito alla ricerca di guadagni maggiori di quelli che ti offrono gli strumenti a basso rendimento.

6. Investire 500 euro con le opzioni binarie: una scommessa che, in piccola parte, aiuta anche a diversificare il portafoglio

Mentre ti sei messo alla ricerca di un investimento interessante per i tuoi 500 euro, ti sarai sicuramente imbattuto nelle opzioni binarie, che altro non sono che titoli esotici derivati e dalla durata estremamente breve (dai 30 secondi ai pochi minuti).

Investire 500 euro oggiLe opzioni binarie, non godono di una reputazione particolarmente buone anche a causa di una pubblicità che fino ad ora le ha promosse come un metodo per arricchirsi con tanta facilità.

In alcune giurisdizioni sono considerate un vero e proprio gioco d’azzardo, ma in Italia sono considerate invece uno strumento finanziario al pari dei derivati e delle opzioni e, pertanto, ne seguono il trattamento fiscale e legislativo.

Con le opzioni binarie non ci sono rendimenti legati al sottostante in modo proporzionale, ma si ha un sistema basato sul raddoppio della somma messa in gioco:

  • Ad ogni opzioni binaria si associa un prezzo limite (strike price).
  • Si scommette sul superamento di questo limite.
  • Se il prezzo si muove nella direzione in cui abbiamo scommesso superando lo strike price si guadagna la somma prefissata.
Si tratta di investimenti che portano ad un rendimento anche del 100% per ogni singola operazione, ma che hanno un rischio molto elevato perché potresti perdere tutto il tuo capitale investito con la stessa velocità.
Ciò che c’è di positivo è che puoi iniziare ad investire anche solo 1 € e, partendo da un capitale di 500 euro, questo strumento ti da la possibilità di differenziare il tuo portafoglio.
Abbiamo provato tante piattaforme (in questo articolo puoi trovare le migliori strategie di trading binario e le recensioni delle piattaforme su cui investire), la migliore, e che ci sentiamo di consigliarti, si chiama IQ Option.
Ti consigliamo IqOption in primis perché è iscritto all’autorità di controllo CySEC, requisito per noi fondamentale, ma anche perché è estremamente semplice da utilizzare. Proprio per questo motivo vanta oltre 11 milioni di iscritti e numerosi premi.

7. Investire in se stessi, con 500 euro

500 euro possono essere un capitale facile da moltiplicare, se si investe su quanto hai di più importante, ovvero te stesso.

Puoi investirli in modo molto proficuo seguendo corsi di formazione specifici, o anche corsi di lingua.

Si tratta di competenze che possono davvero fare il bello e il cattivo tempo in un mercato che è sempre più orientato verso la specializzazione e verso l’offerta di servizi più strutturati.

Investire su se stessi, per imparare qualcosa che sia correlato alla propria professione (e in alcuni casi anche senza correlazione) può essere il migliore degli investimenti che ti abbiamo proposto nella guida di oggi.

Tienine conto prima di avventurarti nel mare della finanza e degli investimenti, un mare che può essere, passaci la metafora, molto pescoso ma anche l’inizio di un naufragio, per quanto piccolo possa essere il capitale investito.

Tieni in considerazione la possibilità di sviluppare anche il capitale più importante che hai a disposizione!

Come vedi i modi per investire 500 euro sono molti, anche se si tratta di una piccola cifra puoi davvero pensare di renderla profittevole.

Ti consigliamo in particolare di approfondire l’aspetto del social trading e della leva finanziaria. Trovi tutto ciò di cui hai bisogno all’interno di questo articolo.

UNISCITI AGLI OLTRE 35.000 E DIVENTA IMPRENDITORE DI TE STESSO
Ogni settimana inviamo una email a 35.000 imprenditori smart. Azioni giuste portano giusti risultati: Impara da chi ce l’ha già fatta! Iscriviti e ricevi subito la roadmap di Intraprendere!
Noi ODIAMO lo spam. Leggi la Privacy Policy.


LEGGI ANCHE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here