Come diventare Guardia Giurata
data-full-width-responsive="true">



Come diventare guardia giurata?

Diventare guardia giurata è un percorso non eccessivamente impegnativo, che prevede comunque il rispetto di alcuni requisiti. Inoltre, viene richiesto anche di sostenere un corso per guardia giurata, al fine di ottenere le giuste competenze e conoscenze per ricoprire il ruolo.

Il lavoro di guardia notturna o giurata è tutt’oggi molto richiesto sia nei luoghi privati sia in quelli pubblici come, ad esempio, i musei, e prevede anche un alto grado di responsabilità e in alcuni casi alcuni rischi.

Ma come diventare guardia giurata armata? La guardia giurata cosa fa? Scopriamolo insieme in questa guida che ti aiuterà a capire se hai davvero trovato il lavoro giusto per te!

Requisiti principali

Per diventare guardia giurata oltre a possedere specifici requisiti, bisogna anche seguire un corso di formazione ed essere in possesso di un regolare porto d’armi. Ma vediamo nel dettaglio tutto l’iter da seguire per lavorare come guardia giurata, quali sono i requisiti richiesti e le autorizzazioni necessarie.

Iniziamo subito con il dire che per essere a tutti gli effetti una guardia giurata è necessario una nomina da parte del prefetto e che per ottenerla si devono rispettare i seguenti requisiti guardia giurata:

  • Essere cittadini italiani o di un paese dell’Unione Europea;
  • Saper scrivere e leggere correttamente;
  • Non aver subito condanne penali e/o per omicidio;
  • Aver raggiunto i 18 anni;
  • Avere una buona condotta sia politica sia morale;
  • Essere in possesso di una carta di identità in corso di validità;
  • Essere iscritti alle Casse per gli Infortuni sul Lavoro;
  • Essere iscritti alla Cassa Nazionale dell’assicurazione sociale.

Oltre a possedere questi requisiti, il lavoro guardia giurata è regolamentato anche dal decreto ministeriale 269/2010 e dal decreto ministeriale 154/2010.

Queste due leggi definiscono che per diventare una guardia di sicurezza giurata sia necessario essere in possesso di:

  • Un attestato per il primo soccorso;
  • Un attestato antincendio rischio basso;
  • Una certificazione che permette l’uso dei metaldetector;
  • L’idoneità all’impiego di armi, sia arma corta sia arma lunga;
  • Partecipazione a un corso di base per la difesa personale;
  • La partecipazione a un corso che insegni come riconoscere i documenti falsi;
  • Se si lavora in aeroporto bisogna fare un corso per la sicurezza aeroportuale di tipo CAT 1.

Tutte queste certificazioni si possono ottenere direttamente seguendo un corso di formazione professionale per guardia giurata, che offre tutti i seguenti moduli di studio rilasciando i relativi attestati di conseguimento e partecipazione.

Cosa fa la guardia giurata

Una guardia giurata ha diverse responsabilità, in quanto deve sorvegliare e proteggere luoghi, persone oppure oggetti da eventuali malviventi, ladri o persone che vogliono intrufolarsi per scopi illeciti all’interno di un determinato luogo.

Questa professione dunque prevede che l’addetto si occupi di presidiare luoghi pubblici o privati nelle ore diurne o notturne per assicurarne la sicurezza. Tra le altre mansioni che può svolgere, a seconda dell’azienda nella quale trova impiego troviamo:

  • Il controllo di telecamere e registrazioni della videosorveglianza di luoghi pubblici o privati da remoto;
  • Ronde in auto durante la notte o durante il giorno per il controllo delle attività, case, terreni, ecc…;
  • Controllo all’ingresso di uffici pubblici e privati, come musei, sedi aziendali, biblioteche ecc…;
  • Ritiro e consegna dei portavalori di denaro e preziosi di banche, aziende e attività private.

In base al tipo di mansioni svolte cambia il grado di pericolosità e, di conseguenza, anche la necessità o meno di portare con sé un’arma da fuoco.

Ad esempio, i guardiani al controllo delle telecamere non portano sempre con sé una pistola, mentre per le mansioni più pericolose come il ritiro dei portavalori risulta essere necessaria, proprio perché sono obiettivi più a rischio di colluttazione con i ladri.

In base alle varie mansioni, dunque, la guardia giurata presenta diverse responsabilità, tra quali troviamo:

  • La vigilanza armata (e non) nelle strutture private;
  • Servizio di sicurezza in aeroporti, porti, stazioni, luoghi pubblici, a sostegno delle forze di polizia;
  • Trasporto e custodia di beni di valore o contanti;
  • Custodia e trasporto di esplosivi ed armi;
  • Conoscenza e uso dei sistemi di videosorveglianza;
  • Ronde notturne e diurne a piedi o in auto;
  • Capacità di effettuare in modo corretto i sopralluoghi;
  • Piantonamento fisso all’interno di una pensilina o all’entrata di uffici o edifici pubblici o privati.

Cosa serve per diventare guardia giurata

Come accennato in precedenza per lavorare come guardia giurata bisogna avere dei specifici requisiti, seguire un corso per ottenere tutti i corsi e gli attestati che confermano di conoscere le basi per l’autodifesa e per il controllo e la messa in sicurezza dei luoghi che si sorvegliano.

Per questo motivo bisogna esibire ogni qual volta ci si presenta a un colloquio una specifica documentazione.

Innanzitutto, si deve essere in possesso dell’attestato di abilitazione al maneggio delle armi che viene rilasciato dalla Sezione di Tiro a Segno nazionale.

Il certificato di residenza e la copia della carta d’identità e, se richiesto, anche una copia del titolo di studio. Bisogna essere in buona salute, quindi si consiglia di portare con sé anche un certificato da parte del medico curante e quello rilasciato dalla ASL che certifichi l’idoneità psicologica alla detenzione e l’uso delle armi.

Per quanto riguarda invece la nomina da parte del prefetto, questa si può richiedere dopo aver ottenuto l’assunzione da parte di un Istituto di vigilanza.

Quanto guadagna una guardia giurata

Quanto guadagna una guardia giurata?

Il lavoro come guardia giurata nonostante sia un lavoro al quanto pericoloso, secondo quanto previsto dal CCNL di riferimento prevede una retribuzione base al netto delle tasse e, senza considerare eventuali straordinari, pari a 1.000 euro.

Naturalmente, dipende anche dal contratto d’assunzione specifico e dalle mansioni che si devono ricoprire. In media possiamo dire che lo stipendio guardia giurata va inizialmente tra i 1.000 e i 1.300 euro. Chi ha esperienza può arrivare a prendere anche cifre più elevate tra i 1.300 e i 1.600 euro circa.

Diventare guardia giurata: chi assume

Le guardie giurate solitamente lavorano assunte da parte di un’agenzia di sicurezza che poi in base ai contratti che ha in essere invia i vari dipendenti a ricoprire le mansioni che maggiormente si addicono al dipendente assunto.

Oltre che per le agenzie di sicurezza, si può essere assunti come guardia giurata anche direttamente da aziende private, che hanno bisogno di qualcuno che controlli l’ingresso o faccia la ronda all’interno dell’edificio.

Infine, ci sono i concorsi pubblici destinati proprio alla figura di guardia giurata, che permettono l’assunzione nei pressi di edifici statali, regionali, provinciali, comunali e appartenenti alla pubblica amministrazione.

Spero di aver risposto ad ogni tua curiosità su come diventare una guardia giurata. Adesso, non ti resta che fare il quiz di Intraprendere per fugare ogni ulteriore dubbio e trovare il business davvero adatto a te


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here