Trovare lavoro - Cerco lavoro

Trovare lavoro subito dopo aver terminato gli studi e conservarlo fino al momento di andare in pensione è un’abitudine che appartiene ormai al passato. Oggi, infatti, le persone tendono a cambiare lavoro più spesso, cogliendo sempre nuove opportunità.

Tuttavia, alcune delle tattiche utilizzate comunemente per trovare un impiego si rivelano poco efficaci: limitarsi a consultare gli annunci di lavoro (nella sezione Cerco Lavoro) potrebbe non essere quindi la migliore strategia per trovare il tuo lavoro dei sogni.

I cercatori di lavoro stanno diventando quindi sempre più creativi nell’individuare nuove strategie su come trovare lavoro per spingere in avanti la loro carriera.

Ecco di seguito 9 modi differenti per trovare lavoro facile: tienili a mente la prossima volta che ti metterai a caccia di una nuova occupazione (se già non lo stai facendo), perché potrebbero tornarti utili.

1. Networking

Gli americani hanno coniato la dicitura di “hidden job market“. Ne hai mai sentito parlare? Se la risposta è si, allora saprai anche che la maggior parte dei posti di lavoro vacanti non viene pubblicizzata tramite i canali formali, ma viaggia il più delle volte attraverso quelli informali.

In particolare, gli strumenti più utilizzati in questo caso sono il passaparola o in alternativa il così detto “Networking”. Questa parola, che in campo informatico indica le connessioni di rete fra diversi pc, in campo sociale allude invece alla creazione di reti informali di conoscenze.

Il Networking può essere fatto sia di persona che online: esempi di reti informali che possono essere utili a trovare lavoro subito sono le associazioni professionali, quelle di ex studenti oppure le reti di professionisti che lavorano nel tuo stesso campo. Esistono anche vari strumenti online, come LinkedIn, che consentono di fare rete con altri professionisti e venire a conoscenza direttamente da loro circa le aziende che offrono posti di lavoro.

2. Raccomandazioni

In Italia la pratica delle raccomandazioni è spesso associata al tentativo, da parte di un candidato, di sbaragliare i propri concorrenti facendo ricorso alla protezione di un politico o di una persona in vista all’interno della stessa azienda presso cui si è fatto domanda.

In questo caso si fa invece riferimento alla semplice segnalazione, da parte di un dipendente, di un candidato particolarmente idoneo a ricoprire un incarico per cui magari non è stata avviata una ricerca vera e propria.

Alcuni datori di lavoro offrono perfino incentivi ai propri dipendenti per la segnalazione alla propria azienda di un candidato con un buon curriculum ed è questo il motivo per cui molti sono disposti a farlo: se fra le tue conoscenze ci fosse qualcuno che lavora nel tuo stesso settore o in un’azienda che ti interessa, non esitare a fargli sapere che sei sul mercato.

Chissà che magari non sia lui stesso a proporti per un colloquio col suo direttore del personale!

3. Portali e motori di ricerca

Internet è senza dubbio uno dei canali più utilizzati oggi per trovare lavoro: oltre ai social network e ai siti come LinkedIn in cui è possibile pubblicare il proprio curriculum, sul web sono disponibili moltissimi altri strumenti che possono agevolare la ricerca.

Fra questi, i portali gestiti dai governi nazionali, delle specie di banche dati nate allo scopo di agevolare l’incontro fra domanda ed offerta: in Italia, ad esempio, il Ministero del Lavoro  e delle Politiche Sociali gestisce online un proprio sito, il portale Cliclavoro, in cui le aziende possono pubblicare i loro annunci di lavoro e coloro che cercano lavoro possono inserire il loro curriculum e ricevere notizie in tempo reale sulle opportunità disponibili.

Sono inoltre presenti online numerosi motori di ricerca dedicati alle job opportunities come Indeed, Monster e CareerBuilder.

Questi siti funzionano un po’ come le tradizionali bacheche di annunci di lavoro su periodici e quotidiani, tuttavia il fatto di essere aggiornati praticamente in tempo reale e di poter venire a conoscenza delle ricerche di personale in qualunque area territoriale tu desideri, ti permette di poter presentare la tua candidatura ad un numero molto più ampio di aziende, aumentando le probabilità di trovare lavoro in tempi più rapidi.

4. Job Fairs

Le Fiere del Lavoro, o Job Fairs, sono le occasioni perfette per incontrare più aziende in poco tempo, dunque rappresentano un modo altrettanto valido per trovare lavoro subito.

Trattandosi di eventi rivolti a categorie specifiche, solo le Fiere inerenti il tuo settore potranno esserti effettivamente utili. Per non fare un viaggio a vuoto,  procurati l’elenco completo delle aziende partecipanti per vedere se ce ne sono alcune che ti interessano; una volta in fiera non dovrai far altro che prendere contatti con i reclutatori delle varie società, lasciando il tuo curriculum (per scriverne uno efficace, ti segnalo questo l’articolo “Guida al Curriculum Vitae: 3 Esempi Efficaci da Utilizzare”) e concordando un colloquio.

Alcune fiere permettono alle aziende di svolgere delle interviste on site coi candidati che corrispondono alle loro esigenze.

5. Sito Web aziendale

Sogni di lavorare presso un datore di lavoro in particolare? Perché non andare direttamente alla sezione “Lavora con noi” del sito web dell’azienda in questione?

Potrebbero essere in corso delle selezioni per il tuo profilo, oppure potresti inviare una candidatura spontanea accompagnata da una lettera di presentazione ben scritta e formulata (se vuoi sapere come fare, leggi l’articolo “Lettera di presentazione: come scriverla efficacemente”).

Questo canale può riservare a volte delle sorprese, a patto di avere molto tempo a disposizione: un’idea potrebbe essere quella di creare un elenco di società con sui desideri lavorare e visitare spesso i loro siti web in attesa di trovare l’occasione più adatta per il vostro profilo.

6. Candidature spontanee

Anche se non vedi annunci di lavoro sui siti delle società, potresti considerare la possibilità di inviare una candidatura spontanea, utilizzando i contatti che trovi sul sito internet o interrogando un addetto alla reception. Chiamando l’azienda potresti anche scoprire che ci sono alcune posizioni aperte per profili che ti potrebbero interessare: non dimenticare, in tal, caso di farti dire anche il nome e l’indirizzo mail della persona cui indirizzare il tuo curriculum.

Tieni sempre conto infine che alcune società non gradiscono questo tipo di contatto, ma c’è sempre la possibilità che ti fornisca una pista interna sulle prossime offerte di lavoro.

7. Head Hunters e agenzie di reclutamento

Se invece tu volessi affidarti ad un aiuto professionale per trovare lavoro facile, gli Head Hunters o cacciatori di teste e le agenzie di reclutamento possono sicuramente darti una mano.

Sono infatti tante le aziende che si affidano alle agenzie di reclutamento perché questo aiuta a semplificare il lungo processo di individuazione e selezione dei candidati. I cacciatori di teste offrono poi un servizio anche per coloro che stanno cercando un’occupazione soprattutto se si tratta di manager o professionisti qualificati.

Ovviamente tutti questi servizi comportano un costo che dovrai valutare bene se ti convenga o meno spendere, soprattutto se non hai ancora un’occupazione.

Anche alcune scuole superiori ed università hanno servizi di collocamento che aiutano i neo laureati su come trovare lavoro, anche se spesso sotto forma di tirocini e stage: il vantaggio in questo caso è che il contatto è gratuito.

8. Tirocini e stage

Non solo scuole e università offrono l’opportunità di attivare stage per studenti a completamento di un ciclo di studi, sono tante anche le aziende che lo fanno e anche se il più delle volte si tratta di posizioni a tempo, a volte può aiutare a mettere un piede nelle porta di una grossa società o per ottenere contatti utili da sfruttare in futuro.

A questo scopo, non sottovalutare il volontariato: le associazioni che appartengono al terzo settore sono spesso realtà molto organizzate che possono portare a stringere legami e contatti molto preziosi.

9. Metodi creativi

Oggi cercare lavoro si è trasformato a sua volta in un lavoro, spesso anche molto creativo, in quanto l’obiettivo è attirare l’attenzione su se stessi.

Spot pubblicitari, mail a catena, con una copia del tuo curriculum attaccato o addirittura indossare un cartellone pubblicitario con incollato sopra il curriculum con cui girare per la città sono solo alcuni dei metodi utilizzati di recente da persone interessate a farsi notare da potenziali datori di lavoro.

Anche se questi metodi possono effettivamente farti lavorare, sii prudente, perché potrebbero trasmettere un  messaggio sbagliato. Se hai intenzione di ricorrere a tecniche creative, assicurarti che questo sia in linea con il settore in cui stai cercando lavoro.

Leggendo fino a qui avrai compreso che ci sono una varietà di metodi disponibili per aiutarti a trovare lavoro subito. Il consiglio finale è di non limitarti ad utilizzarne uno solo, ma di ricorrere ad una combinazione di metodi: questo ti permetterà di aggirare i punti di debolezza di ogni tecnica e di godere invece di tutti i rispettivi punti di forza!

UNISCITI AGLI OLTRE 35.000 E DIVENTA IMPRENDITORE DI TE STESSO
Ogni settimana inviamo una email a 35.000 imprenditori smart. Azioni giuste portano giusti risultati: Impara da chi ce l’ha già fatta! Iscriviti e ricevi subito la roadmap di Intraprendere!
Noi ODIAMO lo spam. Leggi la Privacy Policy.


LEGGI ANCHE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here