Programma per videoconferenze
data-full-width-responsive="true">



Alzi la mano a chi non ha almeno un programma per videoconferenze sul proprio pc o telefono: sono convinta che sono davvero in pochi. I progressi della tecnologia hanno contribuito, infatti, alla diffusione di numerose app per fare videochiamate sia per desktop che per mobile.

Questo non solo ha permesso a numerose aziende di utilizzare queste applicazioni videoconferenze per collegarsi coi propri dipendenti che lavorano in smart working, ma ha anche consentito a ciascuno di noi di poter comunicare faccia a faccia online ma con un maggior numero di persone.

Tuttavia, le app per videochiamate non sono tutte uguali, ma ce ne sono senza dubbio alcune che risultano più performanti oppure più facili da utilizzare. Il miglior software per videoconferenze è infatti quello che rende più semplice il connettersi online con le altre persone per incontri e/o riunioni online.

Qual è il miglior programma per videoconferenze? Ecco i 10 più diffusi

Andiamo, quindi, a scoprire di seguito quali sono le 10 applicazioni videochiamata più affidabili del momento. Alcuni di queste sono a pagamento, ma ci sono anche programmi per videochiamate gratis che sono comunque in grado di assicurarti delle ottime performance.

1. GoToMeeting

GoToMeeting è un programma per videoconferenze a pagamento fornito da LogMeIn fruibile sia da desktop che da dispositivo mobile. Consente, infatti, di impostare una conferenza dal tuo smartphone iOS oppure Android in modo molto semplice e veloce.

Sono, inoltre, disponibili impostazioni per massimizzare la qualità delle chiamate e delle immagini, nonché per inviare e rispondere ad inviti con un tocco a partecipare a riunioni e chat.

Il software è disponibile con piani di abbonamento differenziati:

  • Professional con limite di 150 partecipanti e funzionalità standard: 10,75 € al mese;
  • Aziendale che ammette 250 partecipanti e include funzionalità di amministrazione oltre a strumenti di disegno e condivisione del mouse: 14,33 € al mese;
  • Enterprise con funzionalità avanzate che può ospitare fino a 3.000 partecipanti: tariffa personalizzata a seconda delle esigenze.

2. RingCentral Video

RingCentral Video è software per videoconferenze per ufficio disponibile al momento solo in lingua inglese e con tariffazione espressa in dollaro statunitense, ma che presto sarà lanciato anche in versione multilingua e con tariffazione in euro in Europa.

Dal punto di vista delle funzionalità, è sicuramente uno dei più avanzati del settore.

Include, infatti, anche nei piani di abbonamento più essenziali, la possibilità di effettuare la pianificazione e la registrazione delle videochiamate, la condivisione e l’annotazione dello schermo e le funzionalità di chat integrate.

Indubbiamente, però, la caratteristica più importante di RingCentral è la sua integrazione di Slack, Google Workspace e Microsoft 365. Ciò significa che gli utenti possono pianificare e iniziare le chiamate direttamente da queste piattaforme di terze parti.

Infine, la dashboard di analisi di RingCentral è un’altra potente funzionalità che consente agli amministratori di monitorare l’utilizzo del servizio ed individuare i problemi di prestazione per ciascun utente.

Dal punto di vista della tariffa, questo programma per videoconferenze dispone dei seguenti piani:

  • Essentials fino a 20 utenti a $ 19,99 al mese;
  • Standard senza limiti di utenti $ 24,99 al mese;
  • Premium senza limiti di utenti e funzionalità avanzate a $ 34,99 al mese;
  • Ultimate comprensivo anche di tutti gli strumenti di controllo sull’uso del dispositivo a $ 49,99 al mese.

3. Microsoft Teams

Microsoft Teams è un’altra applicazione videoconferenze a pagamento che consente agli utenti di pianificare riunioni video o audio con una singola persona o un team. Gli amministratori possono anche organizzare webinar e riunioni di grandi dimensioni per un massimo di 10.000 partecipanti.

La possibilità di integrazione di questo software con Microsoft 365 fa sì che le chiamate possano essere facilmente pianificate e condivise tra l’organizzazione, mentre gli ospiti esterni possono partecipare dal proprio browser senza il bisogno di scaricare l’applicazione.

Fra le altre funzionalità offerte da Microsoft Teams ci sono anche la condivisione dello schermo e la registrazione delle chiamate, la possibilità di scrivere sottotitoli live e di cambiare la sfocatura dello sfondo.

Nel complesso, quindi, possiamo dire che Microsoft Teams è l’ideale per le aziende che già utilizzano Microsoft 365. Dispone di un piano di abbonamento gratuito con funzionalità minime e piani a pagamento a sottoscrizione annuale così suddivisi:

  • Basic a 4,20 € per utente/mese;
  • Business Standard a 10,50 € per utente/mese che include anche app e servizi per la produttività;
  • Office a 19,70 € per utente/mese che invece fornisce il massimo delle opzioni di supporto e controllo all’amministratore.

4. Google Meet

Google Meet, che in precedenza era conosciuto col nome di Google Hangouts Meet, fa parte della piattaforma di produttività per ufficio di Google Workspace (precedentemente nota come G Suite). Come è facile intuire a seguito del recente recente rebranding, Google Meet mira a fornire un servizio per lo svolgimento di videoconferenze di prima classe.

Sviluppato specificamente per le esigenze aziendali, questo programma per videoconferenze può soddisfare un gran numero di utenti contemporaneamente e, oltre ad avere un’interfaccia davvero semplice e veloce da utilizzare, fornisce anche numerose funzionalità aggiuntive davvero utili e intelligenti.

In qualità di versione migliorata dello standard Google Hangouts, Google Meet mira prima di tutto a semplificare il lavoro per i propri clienti esterni. Trattandosi infatti di un’app web, non c’è bisogno di scaricare alcun software per poter partecipare alle videochiamate, ma è sufficiente disporre del link che indirizza direttamente alla riunione.

Coloro che lo hanno provato affermano inoltre che uno dei pochi facile da usare anche quando si è in movimento e che garantisce una buona qualità della linea.

Un altro vantaggio chiave di questo programma per le videoconferenze è che essendo all’interno della piattaforma Google Workspace è facile utilizzare in combinazione con altre applicazioni, come ad esempio Gmail e Google Calendar.

Dal punto di vista dei costi, esiste un piano gratuito per privati con funzionalità minime, ma anche nella versione Business i prezzi sono tutto sommato abbastanza contenuti:

  • Starter (fino a 100 partecipanti) EUR 4.68 € / utente al mese;
  • Standard (fino a 150 partecipante e maggiori funzionalità) EUR 9.36 €/ utente al mese;
  • Business Plus (fino a 250 partecipante, funzionalità aggiuntive e possibilità di registrazioni delle riunioni salvate su Google Drive) EUR 15.60 € / utente al mese;
  • Enterprise (il più completo ed avanzato anche per quanto riguarda le possibilità di integrazione con altre applicazione di Google Workplace) prezzo personalizzabile.

L’unico aspetto negativo di questa app per videochiamate aziendale è che, al momento, funziona solo con i browser Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Edge. Quindi se stai utilizzando un browser non Chrome , riceverai un messaggio di errore che ti chiede di scaricare e installare un browser diverso per utilizzare il servizio.

5. Zoom Meetings

Ti parlo ora di un altro programma per videoconferenze affidabile e conveniente: Zoom Meetings offre infatti una soluzione di videoconferenza e messaggistica per desktop e dispositivi mobili che ha la caratteristica di essere molto veloce e facile da configurare, offrendo nel contempo un’ampia gamma di funzionalità scalabili.

Oltre a fornire video e audio HD, è anche in grado di supportare fino a 1.000 partecipanti contemporaneamente arrivando a mostrare fino a 49 video su un singolo schermo!

Le riunioni possono inoltre essere salvate insieme alle trascrizioni con testo ricercabile con cui lavorare. Inoltre, l’app consente ai partecipanti di condividere i propri schermi e di collaborare scambiandosi informazioni, note e perfino file. Infine, gli utenti di Zoom Meetings, possono trasformare una riunione di gruppo in  una chiamata one-to-one senza uscire per forza dalla videochiamata.

Il software dispone di un piano basic gratuito ma comunque ricco di che può ospitare fino a 100 persone per un massimo di 40 minuti, ma ci sono ovviamente anche piani più avanzati rivolti ad un uso aziendale:

  • Pro €139.90 all’anno (sempre fino a 100 partecipanti ma con durata illimitata e funzionalità avanzate);
  • Business €189.90 all’anno (fino a 300 partecipanti);
  • Enterprise (fino a 500 partecipanti) con costi personalizzati a seconda delle esigenze del cliente.

6. ClickMeeting

Vediamo ora ClickMeeting, un altro programma videochiamate assolutamente ricco di funzionalità soprattutto che coloro che hanno bisogno di organizzare webinar.

Ti permette, infatti, di condividere lo schermo, riprodurre presentazioni e video e persino lasciare che i partecipanti prendano il controllo del tuo mouse per esplorare un display interattivo.

Supporta inoltre sessioni di domande e risposte e sondaggi dal vivo, permettendoti di interagire col tuo pubblico e raccogliere dati preziosi sui partecipanti.

Inoltre, ClickMeeting offre anche integrazioni con una serie di app aziendali popolari, come ad esempio Dropbox per archiviare automaticamente le registrazioni del webinar nel cloud, oppure Zapier per l’integrazione con una piattaforma di email marketing o un  software CRM .

Questo software di videoconferenza ha, in più, una serie di strumenti per mantenere il pubblico coinvolto durante le riunioni, oltre a follow-up automatizzati in modo da poter trarre vantaggio da un webinar di successo.

Queste integrazioni rappresentano anche un grande aiuto per chi vuole aumentare la produttività e la cultura aziendale nei lavoratori che hanno un contratto di smart working. Anche il prezzo, infine, è abbastanza ragionevole. Oltre al piano gratuito fino a 25 partecipanti e funzionalità di base, ci sono anche il piano:

  • Live a 22 € al mese
  • Automated a 35 € al mese
  • Enterprise con tariffa personalizzabile.

Il numero dei partecipanti è sempre di 25 ma per i piani più avanzati esiste la possibilità di avere funzionalità di condivisione, archiviazione e interazione durante le chat maggiori.

7. U Meeting

Si tratta di un’app per videoconferenze messa a punto da CyberLink è una società di software multimediale taiwanese. Come le precedenti dispone di molte funzionalità davvero interessanti, ma al momento è disponibile solo in lingua inglese o tailandese.

Come nel caso di Google Meet, U Meeting è interamente basato sul web. Questo potrebbe scoraggiare alcuni utenti, ma può essere anche un vantaggio in quanto non sarà necessario scaricare alcun software aggiuntivo per utilizzare la piattaforma.

Inoltre dispone della funzione “PerfectCam” con cui gli utenti possono aggiungere un trucco generato dal computer ai loro volti per migliorare il proprio aspetto e creare un “un look veramente professionale”.

CyberLink U Meeting prevede quattro piani tariffari:

  • Il piano Base gratuito che include fino a 25 partecipanti e 30 minuti per riunione;
  • Pro 50 che costa $ 9,99 per host al mese ed include fino a 50 partecipanti, 24 ore per riunione, strumenti di amministrazione e PerfectCam
  • Pro 100 che parte da $ 14,99 per utente al mese e consente la partecipazione fino a 100 partecipanti oltre ad offrire tutte le funzionalità precedenti;
  • Piano premium personalizzato.

8. Skype

Passiamo ora a vedere le applicazioni per videocall disponibili gratuitamente. Di sicuro fra queste, quella più nota è Skipe di Microsoft. Spesso usata per tenersi in contatto con amici e familiari, quest’app riesce comunque a supportare anche videochiamate di gruppo per un massimo di 50 persone.

Dato che può essere utilizzata anche in un browser, può essere usata per chattare anche con persone senza l’app installata: basta semplicemente invitarle a partecipare utilizzando il loro indirizzo email.

Altre utili funzionalità di Skipe come programma per videoconferenze sono l’opzione di condivisione dello schermo per rendere più facile concentrarsi su quello di cui stai parlando, i sottotitoli in tempo reale delle conversazioni e la possibilità di registrare le chat.

Se devi organizzare riunioni video di lavoro che coinvolgano più persone, esiste inoltre la possibilità di utilizzare l’applicazione Skype for Business a pagamento: in cambio di un basso canone mensile per utente, ottieni supporto per chat con un massimo di 250 partecipanti, integrazione con Office e opzioni di sicurezza più avanzate.

9. 8×8 Meet

Per essere un programma per videochiamate completamente gratuito, 8×8 Meet ha una gamma impressionante di funzionalità.

Inoltre, l’app ha estensioni del browser personalizzate per Chrome e Firefox e plug-in per Google Calendar e Office 365, ognuno dei quali è possibile utilizzare per pianificare rapidamente riunioni e invitare partecipanti.

Durante le riunioni con 8×8 Meet puoi condividere facilmente lo schermo, chattare con altri partecipanti o alzare la mano per segnalare che hai una domanda o desideri avere la possibilità di parlare.

Puoi anche registrare lai riunione o creare un live streaming, tutto questo senza bisogno di pagare alcun abbonamento.

L’unica lamentela che è stata mossa a questo strumento è la mancanza di informazioni più precise circa la sicurezza della piattaforma.

10. Google Hangouts

Pur esistendo ora anche la versione a pagamento di Google Hangouts Meet, è bene precisare che esiste anche il servizio di base di Google Hangouts che continua ad essere gratuito per gli utenti.

Si tratta ovviamente di uno strumento molto semplice che supporta la chat con un massimo di 150 persone e le videochiamate con un massimo di 10 partecipanti.

Ci sono anche poche opzioni in termini di utilizzo, ma è comunque un programma di video call facile e veloce da utilizzare, soprattutto quando non si ha la necessità di avere molte opzioni a disposizione. Anche Hangouts infine può essere utilizzato nel tuo browser senza il bisogno di scaricare nulla.

Indubbiamente, tutte le applicazioni per videoconferenze che ti ho illustrato sopra presentano caratteristiche di elevata funzionalità, affidabilità e sicurezza, quindi potresti avere alcune difficoltà ad individuare subito la migliore app per videochiamate per la tua azienda.

Tieni presente inoltre che al di là del programma per videoconferenze, la buona riuscita delle tue video conferenze dipenderà anche dal buon funzionamento di:

  • Telecamera
  • Microfono
  • Connessione internet

Preoccupati quindi che sia la tua azienda che i tuoi dipendenti che lavorano in smart working siano dotati di tutti gli strumenti idonei per poter prendere parte alle riunioni e se necessario disponi un budget per migliorare anche questi aspetti della tua attività.

Cerchi qualche dritta per aumentare la produttività lavorando da casa? Clicca qui e scopri 10 consigli realmente utili per lavorare da casa senza farsi distrarre.


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here