essere un leader
data-full-width-responsive="true">



La vostra colazione consiste in qualche biscotto ed un rapido caffè prima di correre verso il lavoro? In questo caso potreste non fornire al vostro corpo i nutrienti di cui necessita per aiutarvi ad essere un leader ed avere successo nel vostro business. Il naturopata Dott. Neal Barnard, autore di “Power Foods for the Brain” (Hachette Book Group, 2013) sottolinea come il lavoro del cervello sia funzione della nostra alimentazione.

Mentre una tazza di caffè piena di caffeina e dei biscotti pieni di zucchero vi forniranno un alto livello energetico nelle prime ore del mattino, vi ritroverete a desiderare disperatamente una seconda tazza di caffè appena arrivati a metà mattinata (se non appena varcata la soglia dell’ufficio). Ecco cosa dovreste (e non dovreste) mangiare per iniziare al meglio la vostra giornata.

1. Carboidrati sani. I carboidrati sono una fonte di glucosio, che il vostro corpo trasforma in energia. Una buona colazione deve prevedere almeno un carboidrato sano che sia a basso indice glicemico, che non causi cioè una rapida crescita del livello degli zuccheri nel sangue.

Farina d’avena e segale sono delle ottime opzioni. “Vi mantengono energetici a lungo e senza nessun picco o depressione,” dice Barnard, forniscono al vostro cervello la benzina necessaria per essere creativi e prendere le giuste decisioni.

2. Proteine a basso contenuto di grassi. Anche se per gli americani del nord il bacon e la salsiccia sono fra le tradizionali fonti di proteine nella colazione, dice Barnard, queste risultano essere anche troppo alte per quanto riguarda il livello di grassi e colesterolo, e non vi forniranno l’energia di cui necessitate durante tutto il giorno. “I grassi saturi lavoreranno nel vostro flusso sanguigno come fossero vaselina, facendovi sentire molto lenti,” continua Barnard, che sostiene che gli americani del nord sono carenti, nella loro colazione tradizionale, di una fonte vitale di proteine che sia anche elevata per quanto riguarda il contenuto di carboidrati complessi, come invece viene generalmente consumata in ogni altra parte del mondo.

“Ho notato che ogni paese conosce la pratica del mangiare fagioli per colazione. Ad esempio nel Regno Unito la colazione tradizionale prevede fagioli e pane tostato. In Messico fagioli neri e riso. In Medio Oriente, in molti paesi servono ceci per prima colazione,” continua Barnard.

3. Frullato di frutta. Potete pensare che sia impossibile cominciare la giornata senza caffeina, ma Barnard vi sfida a provare. “La caffeina ha un effetto stimolante. Il problema è che le persone diventano assuefatte alla caffeina,” dice Barnard.

Attraverso la giornata finiamo per immergere noi stessi in un bagno di caffeina, con il risultato di diventare maggiormente stanchi verso la fine della giornata dopo aver bevuto l’ultimo di una serie di caffè di cui non avremmo avuto bisogno se non avessimo cominciato con la prima sorsata alla mattina. “Il vostro cervello comincia a sentirne la necessità per sentirsi normale,” dice Barnard. Al posto del caffè provate a bere un frullato per colazione o un succo di frutta naturale, vi fornirà una carica di energia che non crollerà a metà della mattinata.

4. Alternative latteario-casearie. Pur essendo il latte di vacca un’ottima fonte di proteine, dice Barnard, questo risulta essere anche alto per quanto riguarda i livelli di colesterolo e grassi, che possono lasciarvi la sensazione di impoverimento di energia man mano che la giornata avanza. Provate delle alternative quali il latte di soia, ben noto per l’elevata quantità di proteine, la scarsa presenza di grassi saturi e le sue proprietà antiossidanti.

Latte di riso e latte di mandorle rappresentano anch’essi delle ottime alternative per quelli che vogliono tenere sotto controllo il loro colesterolo o che sono intolleranti al lattosio. Entrambi sono a basso cotenuto di grassi saturi, anche se per contro presentano un basso livello di proteine.


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here