Come diventare doppiatore
data-full-width-responsive="true">



Hai sempre sognato di diventare doppiatore?

Sappi innanzitutto che per diventare un doppiatore professionista è consigliabile prima formarsi come attore e successivamente seguire un percorso formativo in una scuola di doppiaggio.

Se questo è il tuo sogno nel cassetto, adesso sicuramente ti starai chiedendo: quali sono le scuole di doppiaggio? E soprattutto quanto guadagna un doppiatore?

Se sono queste le domande che ti stai ponendo in questo momento sei giunto nella guida giusta per te! Quindi non attendere oltre, e vedi insieme a noi come fare il doppiatore!

Come diventare doppiatore

Il doppiatore è colui che presta la sua voce e la sua interpretazione recitativa nella traduzione di un film, serie TV, programma o cartone animato. Per diventare doppiatori dunque è necessario, prima di tutto, essere dei bravi attori.

Imparare a recitare quindi è la prima cosa da fare quando si vuole intraprendere questa strada professionale. In quanto, durante il doppiaggio si deve dare la stessa enfasi e le stesse emozioni che dà l’attore o il personaggio animato in lingua originale.

Inoltre, si deve imparare a fare voci differenti a seconda della parte che si deve interpretare. Infatti, anche se non si è davanti a uno schermo, bisogna comunque prepararsi in modo tale da calarsi completamente nella parte affidata.

Anche se la recitazione è sicuramente il primo requisito, che può essere appreso seguendo delle scuole di recitazione, c’è un modo per specializzarsi ulteriormente.

Quindi come si diventa doppiatori?

Per diventare doppiatore ad una prima formazione come attore deve seguire un percorso formativo in una scuola per il doppiaggio.

Infatti, doppiare un altro attore rende necessario comprendere i tempi in cui questo muove le labbra, sostituendo in modo accurato la voce, senza andare fuori tempo.

Per ottenere questa sincronia l’unica strada percorribile è studiare seguendo un corso apposito per doppiatori.

Infine, una volta che si avrà la formazione necessaria sarà possibile iniziare a inviare il proprio curriculum presso le aziende cinematografiche e televisive che si occupano del doppiaggio di vari prodotti televisivi dai talent show sino ai film, cartoni animati, documentari e serie televisive.

Cosa serve per fare il doppiatore

Come abbiamo visto per diventare doppiatori è necessario seguire una scuola di recitazione e una dedicata al doppiaggio. Però intraprendere un percorso formativo non basta, per diventare doppiatore, proprio come gli attori, si deve anche mettere in conto un certo numero di doti innate o comunque che si sono coltivate nel tempo.

Per fare il doppiatore bisognerebbe:

  • Avere forte passione per il cinema e la televisione;
  • Essere in grado di celarsi all’interno di un ruolo specifico;
  • Avere molta forza di volontà;
  • Avere la capacità di modificare la propria voce in base al personaggio da doppiare;
  • Avere una voce pulita, libera da qualsiasi accento dialettale.

Queste sono delle caratteristiche che ti permetteranno di diventare un buon doppiatore. Inoltre, in alcuni casi le case di doppiaggio apprezzano anche la conoscenza delle lingue come l’inglese, in quanto si può lavorare meglio comprendo il testo recitato dall’attore in lingua originale, e l’inflessione drammatica o comica che gli dà, rispetto a quando si legge la semplice traduzione da un copione.

Quali sono i migliori corsi per diventare doppiatore?

Come abbiamo anticipato, per diventare un bravo doppiatore devi impegnarti seguendo un percorso professionale apposito, ossia seguire un corso all’interno di una scuola di doppiaggio.

Oggi esistono varie vari corsi per diventare doppiatore, ma per riuscire a ottenere una buona formazione il primo consiglio è di cercare sempre un’azienda seria e professionale, ed evitare invece quei corsi “mordi e fuggi” che durano poco e che sono realizzati in modo improvvisato, ad esempio da gruppi teatrali.

Ecco 5 consigli per scegliere una buona scuola di doppiaggio:

  • Accertati che gli insegnanti siano dei professionisti del settore
  • Cerca dei corsi con un numero d’insegnanti superiore ad uno
  • Controlla la durata del corso, dovrebbe durare almeno un anno
  • Verifica che il corso accetti un numero limitato di studenti
  • Cerca di vedere se hanno un programma di studi completo e ben articolato

Un corso professionale per il doppiaggio dovrebbe sempre avere un programma di studi che prevede: dizione, recitazione, corso di preparazione al doppiaggio, insegnamento dell’impiego dei principali sistemi tecnologici per il doppiaggio, letture del copione, interpretazione di un personaggio, ecc…

Il costo di una scuola dedicata a questa professione può variare a seconda dei professionisti coinvolti e del numero di studenti accettati per sessione. Indicativamente il costo può andare dai mille euro in su.

Ecco le migliori scuole di doppiaggio:

  • Accademia Nazionale del Cinema di Bologna;
  • Professione Doppiaggio;
  • Scuola di Cinema Immagina;
  • Voice Art Dubbing;
  • Accademia del doppiaggio di Firenze;
  • Operatori Doppiaggio e Spettacolo.

Quanto guadagna un doppiatore

Quanto guadagna un doppiatore? Il doppiatore non guadagna uno stipendio fisso, in quanto questa professione dipende solitamente dalle commissioni da parte di uno studio di doppiaggio in base al prodotto televisivo o cinematografico che deve doppiare.

In genere, un doppiatore lavora come libero professionista con partita IVA, e i guadagni dipendono dagli accordi che prende nel momento in cui supera un provino e ottiene la parte designata.

Per il calcolo del compenso in genere intercorrono vari fattori come: il numero delle ore di lavoro, le righe che bisogna recitare, la difficoltà del doppiaggio.

In linea generale per i film cinematografici, i trailer, gli sceneggiati si può guadagnare all’incirca 70 euro per circa 140 righe lette, per la televisione il compenso è in media di 70 euro per circa 170 righe lette, mentre per le sitcom e i cartoni animati di circa 70 euro per 190 righe, per le soap opera di 70 euro ogni 220 righe lette.

Questo è un compenso indicativo, infatti bisogna considerare che il guadagno può aumentare a seconda di quanta esperienza si accumula come doppiatore, della propria professionalità e dalla fama e dalla parte che bisogna interpretare.

Spero di aver risposto ad ogni tua curiosità su come diventare un doppiatore. Adesso, non ti resta che fare il quiz di Intraprendere per fugare ogni ulteriore dubbio e trovare il business davvero adatto a te


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here