5 Riti Tibetani

A tutti piace stare in forma ma non tutti hanno il tempo (o la voglia) di iscriversi in palestra o di frequentare un corso di fitness completo. Ti illustrerò quindi un ottimo modo per mantenere il corpo allenato in pochi minuti, che gioverà moltissimo anche al tuo benessere interiore: i cinque tibetani.

Tutto ciò di cui hai bisogno sono un quarto d’ora al giorno e lo spazio sufficiente per tenere le braccia aperte.

Indossa qualcosa di comodo e inizia a seguire la guida pratica ai cinque riti tibetani che trovi qui di seguito: sono sicuro che dopo, anche per te, il termine tibetano non sarà più solo associato ad una razza canina ma alla migliore forma di allenamento possibile per il ringiovanimento sia del tuo corpo che della tua mente.

Da dove cominciare?

Invece di correre su Google a controllare se i 5 tibetani funzionano, mettiti comodo e leggi con attenzione: se non sei abituato alle tecniche yoga di respirazione e di rilassamento, allora il primo suggerimento è quello di iniziare lentamente.

Uno degli aspetti più importanti degli esercizi tibetani è di svolgerli ad un ritmo costante, eseguendo fino a tre ripetizioni di ciascuno dei movimenti almeno una volta al giorno.

Mentre esegui i 5 tibetani presta attenzione a ciò che il tuo corpo ti dice e non forzare nessuna posizione che ti provoca dolore: uno strappo potrebbe infatti impedirti di allenarti il giorno seguente.

Qual’è lo spazio adatto per eseguire l’allenamento?

Potrai svolgere i 5 esercizi tibetani ovunque ci sia spazio sufficiente per allargare le braccia, per cui anche un angolo del soggiorno o della tua camera da letto andranno benissimo.

Per stare più comodo utilizza un tappetino da yoga, un asciugamano o qualsiasi altra cosa morbida come base di appoggio sulla superficie.

In quale momento della giornata è preferibile allenarsi?

L’intera serie di movimenti deve essere eseguita da 2 a 3 volte al giorno e, secondo la medicina olistica, i momenti migliori per allenarsi sono l’alba e il tramonto.

Se proprio non ce la fai a svegliarti prima che faccia giorno, puoi scegliere anche un orario più in là della mattinata, a patto di riuscire poi col tempo a portare sempre più indietro le lancette dell’orologio.

Quante volte bisogna ripetere ogni esercizio?

A tendere, ciascuno dei 5 riti tibetani deve essere ripetuto 21 volte, ma all’inizio sarà sufficiente ripeterlo da 1 a 3 volte. Man mano che procedi con l’allenamento aumenterai  il numero di ripetizioni fino a raggiungere quello desiderato.

Un trucco per riuscire a raggiungere prima l’obiettivo? Invece di fare subito una serie completa da 21, suddividi l’esercizio in 3 serie da 7 ripetizioni con una pausa tra ogni serie.

Una volta che hai raggiunto 21 ripetizioni per ogni esercizio e sarai in grado di ripetere la serie almeno 2 volte al giorno, non c’è bisogno di andare oltre: tieni sempre presente che l’allenamento tibetano serve per il ripristino dell’energia, non per la costruzione di forza.

Come regolarsi con la respirazione?

Dato che nello yoga la respirazione ha una funzione importante per la conservazione e il recupero dell’energia, della forma fisica e del benessere interiore, cerca di adottare il modello di espulsione ed emissione dell’aria indicato per ognuno dei 5 esercizi tibetani.

Qualora tu dovessi sentirti stanco o a corto di fiato, è probabile che tu non stia eseguendo bene l’esercizio.

Quali sono gli esercizi da fare?

Curioso di scoprire di persona se i 5 tibetani funzionano? Allora inizia la tua prima sessione seguendo passo passo gli esercizi proposti, facendo attenzione sia al movimento che alla respirazione.

LEGGI ANCHE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here