Aprire una Merceria, come si apre una merceria, franchising mercerie

Stoffe, tessuti, applicazioni, bottoni: un paradiso per i creativi! Se ami cucire o hai un particolare gusto per quest’arte, potresti pensare di aprire una merceria, cioè un negozio che si occupa di vendere a clienti terzi prodotti per il cucito.

Non pensare che si tratti di un business in decadenza, il settore della moda è sempre il fiore all’occhiello del nostro Paese e potrebbe essere interessante specializzarti in qualcosa che ti renda speciale rispetto alla concorrenza.

Ad esempio potresti specializzarti in tessuti particolari e rifornire costumisti teatrali o cinematografici. D’altronde pensa che solitamente coloro che vincono il prestigioso premio Oscar sono il più delle volte costumisti italiani, pensa alla pluripremiata Milena Canonero.

Ma non perdiamo altro tempo e scopriamo insieme come aprire un merceria davvero redditizia.

Aprire una merceria: le caratteristiche

Le mercerie sono negozi molto semplici: serve solo un magazzino, un’area di esposizione e un bancone con cassa. I prodotti venduti non sono tra i più economici, soprattutto se sceglierai di specializzarti in qualche tipologia particolare come le stoffe per abiti da sposa o per l’arredamento.

Considerando i prezzi non irrisori delle stoffe, specie le più pregiate, dovrai essere bravo a mirare ad un target unico, che non può acquistare lo stesso prodotto altrove, spendendo meno.

È questo il settore ideale per aprire una merceria creativa, che non si occupa solo di prodotti standard ma di stoffe, tessuti, bottoni e finiture particolari, di grande pregio.

E per aprire una sartoria?

Nella categoria dei negozi di prodotti in stoffa, ma che non si occupano solo della parte di vendita, ci sono le sartorie, sorelle minori delle mercerie. In questo caso non dovrai occuparti solo della selezione e della proposta dei materiali, ma soprattutto del confezionamento di abiti, tende e arredi su commissione.

I prezzi dei prodotti di sartoria sono ovviamente molto più elevati: creare un abito su misura fatto a mano richiede un enorme sforzo, molte ore di lavoro ed esperienze decennali.

Tieni conto di entrambe le facce della medaglia: da ogni prodotto venduto guadagnerai di più, ma saranno anche più elevati i costi di gestione e gli stipendi di sarti e sarte.

L’importanza di scrivere un business plan per aprire una merceria

Come per tutte le attività, dovrai avere ben chiaro un piano di spese e guadagni. Il business plan non è difficile da redarre (qui scopri come farlo in 30 minuti).aprire una merceria, franchising merceria

Sei punti facili per creare un business plan iniziale sono:

  • Descrizione dell’attività: interrogati su cosa vuoi fare della tua azienda. Che tipo di prodotti vuoi vendere? Online o in negozio fisico? Hai concorrenti a basso costo nelle vicinanze? Che tipo di clientela vuoi solleticare, i produttori industriali come grandi industrie di abbigliamento, i semplici appassionati di hobbistica, gli atelier di abiti da cerimonia? Oppure vuoi essere tu a creare direttamente il prodotto finito seguendo le indicazioni del cliente? Scegli la meta per studiare al meglio la strada da percorrere.
  • Strategie e posizionamento del mercato: cerca di dare più informazioni possibili sul futuro stimato dell’azienda, risulterai solido ed affidabile agli occhi dei fornitori e dei futuri dipendenti.
  • Piano operativo: descrivi minuziosamente i metodi che vuoi applicare per far procedere la tua azienda, perché i dipendenti sappiano qual è l’obiettivo e si adoperino per raggiungerlo
  • Struttura e management: se la tua attività è di piccole dimensioni, o si occupa solo di vendita, potresti gestire tutto il lavoro da solo. Se invece avvii un business di sartoria di alto livello, avrai bisogno di personale molto competente ed esperto che possa aiutarti a soddisfare le richieste. Valuta scrupolosamente le spese collegate all’assunzione di artigiani specializzati.
  • Risorse e finanziamenti: stila una lista di voci di spesa e dai ad ognuna un budget. Conti di pagare tutto con i tuoi risparmi o dovrai accendere un leasing? Vuoi aprire in proprio o una merceria franchising? Esistono bandi per l’apertura di nuove aziende sul territorio?
  • Proiezioni e risultato: scegli un obiettivo da raggiungere e valuta in quanto tempo sarà ottenibile. Pilota quindi la tua azienda per raggiungerlo, ricordando che tanti piccoli obiettivi veloci sono più facili e motivanti da perseguire di uno enorme ma lontanissimo nel tempo.

Dove aprire una merceria?

Difficilmente saranno i passanti curiosi per strada ad entrare nel tuo negozio. È più probabile che siano già appassionati di cucito o aziende di produzione di abbigliamento e arredamento a venire a trovarti.

In questo senso, avere un negozio in pieno centro storico su una via trafficata probabilmente non è molto utile.

Abbi cura piuttosto della zona destinata all’immagazzinamento dei materiali: se hai spazio a sufficienza potrai coprire anche ordini molto voluminosi.

Le spese iniziali

Se ti stai domandando come aprire una merceria, devi tenere a mente un prospetto delle spese iniziali. Ecco un piano generico, da adattare alle tue esigenze:

  • Costi di magazzino e di acquisto del primo rifornimento.
  • Costi di affitto o acquisto del locale di vendita.
  • Costi del personale (un commesso per la vendita costa molto meno di un artigiano specializzato in opere creative).
  • Apertura della partita IVA, iscrizione ad Inps, Inail e registro imprese per te e per i dipendenti.
  • Volture o aperture dei contratti di fornitura elettrica, di acqua e telefonica.

Le spese di gestione

Per la tua merceria dovrai prevedere costi base medi e contenuti: affitto, bollette e stipendio del personale. I rifornimenti, specie se lavorerai con clienti fissi, saranno mirati sulle esigenze che ti verranno esposte.

A meno che tu non miri ad incuriosire un pubblico non professionale (per cui dovrai avere a disposizione un catalogo fisico più ampio), il cliente arriverà da te con richieste specifiche che trasmetterai ai tuoi fornitori.

Perchè aprire una merceria in franchising

Aprire una merceria in franchising o una sartoria in franchising ti solleverà da molti rischi d’impresa: ti verrà fatta pubblicità senza costi aggiuntivi, riceverai i contatti di fornitori fidelizzati e le fasi di pre e post apertura saranno assistite dalla casa madre.

Un merceria in franchising ti avvantaggerà anche dal punto di vista della clientela: conoscendo già il brand, i clienti si fideranno più facilmente della qualità dei tuoi prodotti.

Per aprire una sartoria in franchising, nuovamente, sarai assistito dal momento del contatto con il cliente alla consegna del prodotto terminato.

Tieni a mente, inoltre, che i costi di apertura in franchising sono sempre più bassi rispetto alla libera professione, e che il mercato dell’affiliazione ha retto più vantaggiosamente ai contraccolpi della crisi economica nei difficili anni appena passati.

Insomma, non sono male i vantaggi di aprire una merceria in franchising, ma se vuoi sapere di più su quale tipo di business potrebbe fare al caso tuo fai subito il quiz di Intraprendere





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here