vetrine natalizie, vetrine di natale

Come ogni anno, che lo vogliamo o no, arriva il Natale. E cosa c’è di più magico dell’immergersi nell’atmosfera delle vie del centro illuminate a festa dagli addobbi e dalle vetrine natalizie dei negozi?

Jingle bells, jingle bells, jingle all the way, oh what fun it is to ride…”. Sembrano finite da pochi giorni le vacanze estive, ma stai già sentendo all’orizzonte questo motivetto?

Per molti può rivelarsi un vero e proprio incubo. Le spese per i regali natalizi sono un bel grattacapo per molte famiglie, ma per fortuna corre in loro aiuto la “santa tredicesima”.

Invece per noi imprenditori, il periodo natalizio è un vero e proprio toccasana per incrementare le nostre entrate. Dato che Dicembre è un mese segnato dalle spese, sarà compito nostro attirare i clienti nei propri negozi, e non ci sono biglietti da visita migliori delle  vetrine natalizie.

Con questa breve guida scopriremo insieme come allestire vetrine natalizie originali. Concedimi allora qualche minuto del tuo tempo, e iniziamo subito!

1. Racconta una storia

Per allestire vetrine natalizie in grado di colpire l’attenzione dei passanti, dovremmo puntare soprattutto sull’originalità, ed avere un messaggio da trasmettere. Per questo motivo le nostre vetrine natalizie dovranno essere in grado di raccontare una storia nella quale il potenziale cliente si possa immedesimare.

Tutti noi ricordiamo i messaggi pubblicitari prodotti ogni anno dalla Coca Cola nel periodo natalizio: spot in grado di mischiare i luoghi comuni sul Natale e la creatività del regista.

Il risultato è sempre il medesimo: ogni spettatore riesce a calarsi appieno nell’atmosfera natalizia per quei 30 secondi pubblicitari.

Sicuramente non avremo a disposizione un mezzo così potente come la televisione, ma anche le nostre vetrine natalizie dovranno essere in grado di riprodurre il clima magico dell’avvento.

Non puntiamo su banali addobbi natalizi per le vetrine, ma creiamo una vera e propria scenografia.

Forse non saremo in grado di riprodurre la magnificenza delle vetrine natalizie della galleria “La Fayette” a Parigi, ma gli esempi a cui ispirarci sono molteplici.

L’anno scorso la Coin di Milano per promuovere il famoso biscotto “Pan di Stelle” ha puntato su una vetrina basata semplicemente sui colori marrone e bianco (gli stessi colori del biscotto!), dove il prodotto veniva “modellato” per creare un panorama natalizio fatto di abeti e montagne.

Il Natale è senza dubbio anche la festa delle luci e dei colori, ma attenzione a non fare diventare le nostre vetrine natalizie un caleidoscopio. È consigliabile scegliere al massimo quattro colori, evitando di eccedere con il rischio di trasmettere una sensazione di caos ai passanti.

2. Utilizza stampe e disegni di grandi dimensioni

Abbiamo già detto che nel mese di Dicembre le vetrine natalizie diventeranno il principale biglietto da visita per il nostro negozio. Non dobbiamo aver paura di essere appariscenti, e bisogna necessariamente farsi notare.

Come solito bisognerà evitare di eccedere in qualcosa di cattivo gusto che possa essere controproducente, ma ricordiamoci sempre che durante il periodo natalizio la concorrenza si moltiplica.

Tra le idee per le vetrine di Natale ha preso piede sempre più negli ultimi anni l’applicazione di grandi adesivi o disegni in grado di ricoprire gran parte del vetro espositivo. Solitamente riportano un messaggio pubblicitario, il quale si compone di una frase semplice, ma d’impatto.

Al messaggio pubblicitario poi si aggiunge un ornamento tipico del periodo, come ad esempio potrebbe essere la riproduzione grafica delle classiche palline rosse dell’albero natalizio.

Oltre agli adesivi extra-large possono anche essere utilizzati dei grandi cartonati che fungano da sfondo alle nostre vetrine natalizie. Essi potranno riportare nuovamente un semplice slogan ad effetto, oppure potranno riprodurre immagini mirate alla ricreazione  dell’atmosfera natalizia, oppure alla valorizzazione del prodotto commercializzato.

Esistono visual merchandiser (il professionista che si occupa anche dell’allestimento vetrine natalizie) così bravi da disporre le stampe in maniera tale da ricreare ambientazioni 3d alquanto suggestive.

3. Personalizza le tue vetrine natalizie

Nella scelta dell’allestimento per le nostre vetrine natalizie, non mi stancherò mai di dire quanto sia importante puntare prima di tutto sull’originalità.

Poche righe sopra, ti ricordavo quanto aumenti la concorrenza nel periodo natalizio, e perciò è essenziale che in questa particolare fase dell’anno i potenziali clienti sappiano ricordare i nostri negozi per le loro vetrine natalizie. Puntiamo sulla personalizzazione per creare qualcosa di unico.

Se sei abile manualmente ti consiglio di puntare sugli addobbi natalizi fai da te per negozi. Potresti puntare su delle composizioni in carta, oppure sull’utilizzo di materiali riciclabili, sottolineando così anche l’aspetto green della tua attività.

Dobbiamo adattare le nostre vetrine natalizie al prodotto offerto. Che cosa voglio dire? Attraverso gli addobbi puntiamo a valorizzare ciò che vogliamo vendere.

Ovvio che un prodotto non si vende da solo, e spesso serviranno anche altre qualità per concludere una compravendita, ma mostrarlo nel modo migliore possibile sarà un ottimo punto di partenza. Se sei interessato a capire quale siano le migliori tecniche di vendita, ti consiglio di dare un’occhiata anche a questo articolo.

Torniamo alle nostre vetrine natalizie. Mettiamo caso che tu sia proprietario di un negozio di scarpe. Una buona idea potrebbe essere esporre degli scarponi all’interno di una vetrina che riproduca un’ambiente fatto di neve e montagne.

I passanti alla vista non si sentiranno solo immersi in un’atmosfera invernale, ma assoceranno le caratteristiche e l’utilità del prodotto alla stagione in corso.

4. Punta sul digitale!

Il digitale applicato alle vetrine natalizie più che un consiglio, è una prospettiva per il futuro. Nel nostro paese non sono ancora molto diffuse, e le troviamo perlopiù negli aeroporti e nei centri commerciali.

Parlando molto schiettamente al momento sono alla portata dei grandi marchi, piuttosto che dei piccoli commercianti.

Ho vissuto per alcuni anni in Germania, e senza dubbio, ogni volta che mi recavo a Berlino, rimanevo affascinato da queste vetrine digitali dove scorrevano immagini di ogni genere.

Le hanno applicate anche sulle vetrate di alcuni grattacieli, e spesso si rimane con il naso all’insù ad ammirarle.

Aldilà del forte impatto scenico, però le vetrine digitali comportano un grande dispendio di energia elettrica. Basti pensare all’intensità di luminosità che devono produrre giornalmente, la quale è di gran lunga superiore a qualunque altro elettrodomestico.

Inoltre non esiste ancora alcun regolamento europeo in tema di risparmio energetico su questi prodotti. Le vetrine natalizie digitali forse allieteranno i prossimi anni di shopping natalizio, o forse resteremo ancorati alle nostre vecchie e care tradizioni di addobbi natalizi.

Fatto sta che Dicembre arriverà in un batter d’occhio, e spero che anche tu con questa breve guida possa trovare la giusta ispirazione per le tue vetrine natalizie!

Ricorda però qualunque sia la tua idea di allestimento delle vetrine del tuo negozio dovrà essere coerente con il tuo brand. Per saperne di più leggi la guida completa al branding.





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here