come aprire un negozio di scarpe
data-full-width-responsive="true">



Aprire un negozio di scarpe prevede che s’intraprenda necessariamente un percorso burocratico volto a l’ottenimento di tutti i documenti previsti dalla legge per riuscire ad avviare legalmente la propria attività commerciale.

Ma quali sono le principali pratiche burocratiche e l’iter da seguire per riuscire ad avviare correttamente la propria attività, scopriamolo insieme!

Come aprire un negozio di scarpe: requisiti e iter burocratico

La prima cosa da fare per avviare un negozio di scarpe è recarsi all’Agenzia delle Entrate del proprio territorio per aprire la partita IVA.

Per l’apertura della Partita IVA, bisogna recarsi nella sede dell’agenzia e di conseguenza si deve compilare un modello apposito che prende il nome di Modello Apertura Partita IVA AA9”.

Questo modulo dev’essere compilato in modo dettagliato e bisogna fare molta attenzione a non commettere errori. La compilazione del modulo può essere fatta sia nella sede dell’Agenzia delle Entrate sia mediante la sua piattaforma online, e all’interno di questo non bisogna indicare solo il tipo di attività ma anche il codice ATECO corrispondente. Per un negozio di scarpe il codice ATECO è il 47.72.10.

Una volta compilato il modulo bisogna inviarlo e attendere che venga comprovata l’apertura della Partita IVA. Questa procedura una volta completata ti permette di andare al Comune della zona in cui devi aprire il tuo negozio per riuscire a ottenere la licenza della vendita al dettaglio.

In questo caso si compila l’apposito modulo e si attende una risposta dal Comune. Nel caso in cui il Comune non rispondesse entro trenta giorni si applica il consenso assenso e quindi si sarà autorizzati ad aprire.

A questo punto si devono consegnare agli uffici del Comune tutti i documenti che riguardano l’attività commerciale, compresa l’ubicazione del locale e di conseguenza anche la sua planimetria per permettere il controllo sanitario degli spazi del negozio di scarpe. Infine, per controllare la conformità del locale è possibile che vengano i vigili per accertarsi che gli impianti regolari siano regolari. 

Una volta che s’inizia l’attività è necessario recarsi alla Camera di Commercio e bisogna concludere l’iscrizione al Registro delle Imprese, e poi si devono aprire le posizioni assicurative e contributive.

Quelle assicurative si aprono mediante la registrazione dell’attività all’Inail, mentre quelle contributive mediante l’iscrizione all’Inps ossia all’ente di previdenza sociale. All’Inps e all’Inail si dovranno segnalare anche la presenza eventuale di dipendenti o soci al momento dell’apertura.

Tutte queste pratiche solitamente vengono svolte dal commercialista, e ti consiglio di rivolgerti a lui perché comunque ne avrai bisogno per la gestione dell’attività.

Cosa scegliere tra società e ditta individuale?

Infine, prima di andare ad aprire la tua partita IVA dovrai scegliere che tipo di assetto deve avere la tua impresa. Per un negozio di scarpe puoi scegliere tra: ditta individuale, società a nome collettivo, società a responsabilità limitata, società a responsabilità limitata unipersonale.

Se sei l’unico proprietario del negozio puoi scegliere tra ditta individuale e SRL unipersonale, tra le due la più costosa è la costituzione di una società a responsabilità limitata, ma questa soluzione è anche la più consigliata perché in caso di problematiche future i “debiti” del negozio non incideranno sul patrimonio personale. Se si è più persone si può scegliere tra società a nome collettivo o SRL.

Anche in questo caso la migliore forma societaria è quella a responsabilità limitata. Se però non vuoi spendere eccessivamente per la costituzione della srl allora puoi optare per le altre soluzioni che sono più economiche ma che devi ricordare possono mettere a rischio il tuo patrimonio personale in caso di fallimento dell’attività.

Se hai problemi nel prendere una decisione ti consiglio di chiedere aiuto al commercialista o consulente del lavoro in questo modo avrai le idee più chiare su quale forma societaria optare.

Vuoi saperne di più su come aprire un negozio di scarte? Clicca qui per leggere la guida completa fatta apposta per te!


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here