data-full-width-responsive="true">



Come riuscire a contenere i costi ed effettuare spedizioni economiche?

Se hai una piccola impresa e ti occupi di vendite online e per corrispondenza in Italia o all’estero, sicuramente ti starai chiedendo come risparmiare sui costi di spedizione. Infatti, devi sapere che scegliere in modo oculato come e con quale società effettuare le spedizioni può influire molto sui costi finali della vendita. 

Infatti, oltre alle spese per il packaging tra quelle che influiscono maggiormente sono proprio quelle per la spedizione di un pacco. Quindi riuscendo a risparmiare sui costi di spedizione si potranno aumentare i propri margini di profitto sulle proprie vendite, che queste siano fatte su una piattaforma secondaria (come eBay) oppure sul proprio e-commerce.

Da cosa dipendono i costi di spedizione?

Prima di spiegarti come riuscire a risparmiare sui costi di spedizione vogliamo definire quali sono gli aspetti principali che portano l’azienda alla quale ti affidi a formulare il prezzo finale per ogni pacco inviato ai clienti. 

I costi per le spedizioni effettuate dalle piccole imprese e small business sono influenzate da:

  • Distanza minima e massima della spedizione;
  • Peso del prodotto;
  • Materiale da utilizzare per l’imballaggio;
  • Dimensione della scatola;
  • Assicurazione sul pacco; 
  • Opzione per la conferma della consegna e tracciabilità del pacco;
  • Gestione di eventuali commissioni speciali;
  • Numero di spedizioni medie effettuate mensilmente.

8 dritte per ottenere delle spedizioni economiche

Adesso che abbiamo chiarito come viene delineato il prezzo di ogni spedizione, vediamo come riuscire a risparmiare su queste.

1. Negozia la tariffa con la ditta di spedizioni

Devi sapere che anche se hai una piccola impresa per ottenere delle spedizioni economiche puoi negoziare la tariffa con la ditta o le ditte di spedizione con le quali ti interfacci. A seconda del volume di spedizioni che fai ogni mesi, puoi scegliere di negoziare la tariffa applicata su ogni pacco.

Naturalmente se adesso invii 50 pacchi al mese, dovrai negoziare una tariffa dedicata a questo volume. Se però successivamente ti trovi a inviare invece 100 pacchi al mese, potrai ricontattare l’azienda per contrattare una nuova tariffa che sia più vantaggiosa.

Nel caso in cui l’azienda di spedizione che vi affianca al momento non volesse farti un prezzo più agevolato, con un maggior numero di spedizioni potresti farti fare dei nuovi preventivi cercando di verificare se puoi accedere a tariffe più vantaggiose.  

2. Controlla le opzioni per il ritiro dei pacchi

Per delle spedizioni economiche, controllare le opzioni per il ritiro pacchi è molto importante quando si devono fare molte spedizioni per i clienti della propria piccola impresa.

Trovare un’azienda che effettui delle consegne e dei ritiri in modo gratuito ti offre la possibilità di risparmiare una gran mole di denaro a fine mese.

Sopratutto se non dovrai essere tu in prima persona a dover andare alla sede del corriere oppure all’ufficio postale per occuparti di ogni spedizione.

Naturalmente il ritiro dei pacchi effettuato dallo stesso corriere ti assoggetta ai tempi e ai giorni per il ritiro da parte dell’azienda, ma comunque ti agevola i lavori e riduce i costi che altrimenti dovresti dedicare agli spostamenti. 

3. Occhio alle spese per il tracciamento

Le spese per il tracciamento della spedizione permette di fornire al cliente un numero per verificare quando è partito il pacco e in quanto tempo arriverà. Questa opzione ha sicuramente un costo aggiuntivo, però sarebbe meglio mantenere questo servizio in quanto ormai tutti i clienti si aspettano di verificare l’andamento del loro pacco. 

4. Tieni conto delle spese per il trattamento del pacco

Queste possono essere abbattuti nel caso in cui si spediscano oggetti che non rischiano di deperirsi nel corso del tempo oppure che non siano eccessivamente fragili. Nel caso in cui invece gli oggetti siano estremamente fragili, bisognerà sostenere dei costi aggiuntivi per una consegna gratuita del pacco.

5. Stampa tu l’affrancatura dei pacchi

Su ogni pacco è necessario apporre la giusta affrancatura. Se si fa fare questo servizio alla ditta di spedizioni, si dovrà pagare un sovrapprezzo.

Invece, scegliendo di effettuare l’affrancatura dei pacchi da soli si potranno ridurre le spese del servizio. Per fare un’affrancatura corretta basta dotarsi di una stampante idonea e di un software semplice da utilizzare.

Naturalmente, il consiglio è di seguire le indicazioni e le regole del vettore prescelto per la spedizione affinché l’affrancatura sia approvata dal corriere. 

6. Stai attento ai costi per le spedizioni internazionali

Su questo aspetto bisogna porre molta attenzione, specie se si hanno molti clienti che fanno acquisti dall’estero. Il motivo è semplice: le tariffe e le tasse aumentano in base ai vari paesi in cui si deve spedire il pacco.

Questo potrebbe aumentare in modo notevole i costi per la spedizione. Il consiglio dunque è scegliere un corriere che permetta di avere una tariffa unica per le spedizioni internazionali.

Oppure di optare per una ditta specializzata in spedizioni all’estero che presenti delle tariffe convenienti.

7. Scegli con cura il materiale per il pacco e l’imballo

Il packaging e l’imballo dei prodotti possono incidere sicuramente sulle spese di spedizione dei vari prodotti.

Il consiglio in questo caso è di valutare varie aziende che vengono all’ingrosso dei prodotti per l’imballaggio come, ad esempio, scatole di cartone, buste aziendali, materiale per l’imbottitura, carte, buste e nastro adesivo. Il consiglio è di optare per prodotti per il packaging tradizionali e non personalizzati.

Infatti, nel caso in cui si voglia far produrre al fornitore carta oppure scotch adesivo personalizzato con il nome, i colori o il logo dell’azienda, i costi potrebbero aumentare notevolmente. Infine, se scegli di optare per un packaging il più possibile essenziale, ma comunque sicuro, non solo potrai limitare le spese per impacchettare i prodotti, ma limiterai anche l’uso della carta, rendendo la spedizione meno inquinante. 

8. Scegli più ditte per le spedizioni

Infine, una soluzione per riuscire a effettuare delle spedizioni economiche è optare per più aziende che si possano occupare delle spedizioni in Italia e all’estero.

Questa soluzione può essere adottata ad esempio se ci sono aziende che offrono tariffe migliori per chi spedisce all’estero e altre che sono più convenienti a livello locale.

Oppure, puoi scegliere delle ditte differenti in base a quelle che ti offrono un prezzo migliore per spedizioni di pacchi piccole e quelle che invece hanno un costo minore per la spedizione di pacchi di grandi dimensioni. 

In ogni caso, anche se volessi scegliere una sola ditta di spedizioni ti consigliamo di valutare tutte le spese previste per ogni aspetto del ritiro e invio del pacco ai clienti e di verificare qual è l’azienda che offra il miglior rapporto tra prezzo e servizio.

Infine, ricordati sempre di contattare personalmente l’azienda di spedizioni per riuscire a raggiungere un accordo che sia vantaggioso per entrambi.

Non hai ancora creato il tuo negozio online e vorresti qualche dritta per avviarlo? Ecco due articoli che pensiamo possano fare al caso tuo:


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here