come si apre un negozio di scarpe, come aprire un negozio di calzature

Se sei alla ricerca di nuove idee per aprire un negozio, in questo articolo vedremo come aprire un negozio di scarpe e perché scegliere di rivolgerti ad un franchising potrebbe rivelarsi una decisione vincente..

Se il mondo della moda, o dello sport associato alla moda, ti appassione non indugiare oltre e scopri con noi tutte le giuste dritte di cui avrai bisogno per aprire un vero negozio di calzature!

Aprire un negozio di scarpe: che tipologia scegliere

Avviando una nuova impresa, è necessario adottare alcuni accorgimenti per rendere l’attività redditizia.

Prima di tutto, è il caso di diversificare o specializzarsi. Esaminiamo quindi alcune tipologie di calzature alle quali potresti dedicare il tuo showroom:

  • Negozio di scarpe da uomo o scarpe da donna: protesti concentrarti su un unico target di clienti.
  • Negozio di scarpe sportive: ogni sport ha bisogno di calzature specifiche, potresti specializzarti quindi nella vendita di scarpe da tennis, da corsa, da calcio e così via.negozio di scarpe, come aprire un negozio di scarpe
  • Negozio di scarpe per bambini: la domanda di queste calzature è costante, in quanto i bambini crescono velocemente.
  • Negozio di scarpe di lusso: potresti scegliere di vendere scarpe firmate o artigianali made in Italy, in modo da garantirti una nicchia di clienti fissi. Sarà una scelta vincente soprattutto se nella tua zona non vi sono altri negozi specializzati in questo tipo di prodotti.

Valuta anche la possibilità di aprire (o affiancare) un negozio e-commerce. Occupandoti della vendita online, potresti ammortizzare alcuni costi tipici dei negozi fisici, in primo luogo la spesa di affitto.

L’iter burocratico

Per l’apertura del tuo negozio, dovrai adempiere ad alcune pratiche burocratiche.

Consigliamo sempre di verificare eventuali requisiti richiesti dal tuo comune. In particolare, dovrai:

  • Aprire una Partita Iva (e scegliere la forma societaria più adatta alle tue esigenze).
  • Iscriverti al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio.
  • Presentare la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) per i lavori di ristrutturazione.
  • Richiedere l’autorizzazione per l’affissione dell’insegna.
  • Regolarizzare le posizioni INAIL e INPS per te e i tuoi dipendenti.

L’importanza di avere un business plan

Come per qualsiasi impresa, per aprire un negozio di scarpe dovrai adottare strategie di marketing efficaci.

Per questo motivo, non potrai fare a meno di stilare un business plan. A questo proposito, ti consigliamo di leggere il nostro approfondimento.

Nel pratico andrai ad analizzare preventivamente il mercato e, cercando di capire in anticipo la richiesta, farai in modo che il tuo investimento dia i frutti sperati.

Analizza quindi il numero di abitanti della zona nella quale desideri aprire il tuo negozio. Applicando gli studi del mercato potrai calcolare il potenziale fatturato annuo.

Aprire un negozio di calzature è un’opportunità redditizia, ma dovrai pianificarla attentamente.

Come scegliere la location più adatta

Un negozio di scarpe dovrebbe trovarsi in una zona con grande afflusso pedonale, quindi lungo una via di interesse commerciale o turistico.

Location ideali sono il centro storico della città o le vie dello shopping.

Studia la tua immagine, in modo da essere ben riconoscibile e invogliare i clienti a recarsi nel tuo negozio. Poni quindi molta attenzione all’allestimento delle vetrine e alla merce in esposizione.

Nel caso tu voglia rivolgerti a una nicchia e vendere pochi prodotti, ti basterà un piccolo negozio di circa 50 mq. In caso contrario, prevedi un locale di 100/200 mq. La destinazione d’uso dovrà essere naturalmente di tipo commerciale.

Dovranno essere presenti servizi igenici, in particolare per il personale (dotato di spogliatoio).

Inoltre, dovrà essere presente un magazzino adiacente o collegato al negozio, per custodire l’assortimento delle varie misure di scarpe.

Le spese iniziali per partire

Tra le spese iniziali per avviare un negozio di scarpe, considera:

  • L’affitto del negozio (incluse caparra e spese di agenzia).
  • Gli eventuali lavori di ristrutturazione o per la messa a norma dei locali (in modo da non incontrare ostacoli nell’ottenere le licenze); un’illuminazione che valorizzi i prodotti.
  • L’insegna.
  • Spese per le pratiche burocratiche e la consulenza di un commercialista.
  • L’allestimento degli interni: scaffalature per l’esposizione dei prodotti, banco per la cassa, dispositivi informatici per la vendita e la gestione del magazzino.
  • La fornitura iniziale della merce.
  • Utilità come buste, biglietti da visita, cancelleria.
  • La promozione pubblicitaria (cartellonistica, volantini), anche online attraverso i social network.

Per l’apertura si stima un investimento iniziale di 20.000 euro, che può arrivare fino a 50.000/100.000 euro per i progetti più ambiziosi.

Le spese di gestione

Vi saranno anche spese da affrontare ciclicamente nel tempo:Aprire un Negozio di Scarpe, costo negozio di scarpe

  • Affitto mensile.
  • Assicurazione annuale contro furto e incendio.
  • Spese per l’assunzione di dipendenti (stipendi, contributi pensionistici). È consigliabile disporre di 2 o 3 impiegati, per assistere i clienti e garantire una gestione efficiente del negozio.
  • Personale addetto alle pulizie.
  • Utenze mensili: elettricità, telefono e connessione internet.
  • Consulenza di un commercialista.
  • Rifornimento periodico della merce.
  • Campagne di marketing, per aumentare il più possibile i profitti del negozio.

Le modalità di finanziamento

Se non disponi dei fondi necessari, potrebbero essere disponibili finanziamenti regionali o europei, che incoraggiano l’apertura di nuove imprese di tipo giovanile, femminile o per il rilancio del territorio. Anzitutto cerca quindi informazioni sugli incentivi disponibili.

In alternativa, potresti richiedere un finanziamento in banca o decidere di stipulare una società. Eventuali soci, infatti, potrebbero contribuire sia apportando capitale, sia nella gestione del negozio.

Valuta, inoltre, la possibilità di aprire un negozio di scarpe in franchising.

Quanto si può guadagnare con un negozio di scarpe

Ma come fare soldi con un negozio di scarpe? Naturalmente, un forte spirito imprenditoriale spianerà la tua strada per il successo.

Dovrai possedere doti organizzative e relazionali, ma anche capacità di gestire il personale.

Non può mancare un’innato fiuto per gli affari: è importate effettuare scelte di marketing e comunicazione, ma anche acquistare dai fornitori all’ingrosso a prezzi competitivi.

Aprire un negozio di scarpe potrebbe fare al caso tuo sopratutto se hai uno spiccato gusto estetico e una passione per la moda. Grazie all’aiuto di personale esperto e affidabile, aiuterai i clienti nella scelta del prodotto più adatto alle proprie esigenze.

Un’idea per incentivare i guadagni potrebbe essere avviare collaborazioni con negozi di abbigliamento oppure offrire periodicamente sconti ai clienti fedeli (ad esempio tramite una newsletter).

Oltre alle calzature, potrai vendere anche accessori, articoli di pelletteria, borse, cinture, calze o prodotti per la cura delle scarpe.

Perché aprire un negozio di scarpe in franchising

Se non disponi di fondi sufficienti o le operazioni preliminari ti spaventano, potresti aprire il tuo negozio tramite un franchising di calzature.

Trattandosi di un contratto stipulato con un’azienda partner, per la maggior parte dei casi dovrai versare un contributo d’ingresso e una quota annuale. In cambio, riceverai assistenza in ogni fase del tuo percorso.

  • Riceverai il parere di esperti, che ti aiuteranno a scegliere la location più adatta, redigere il business plan e adempiere agli obblighi burocratici.
  • I locali saranno arredati secondo gli standard dell’azienda, fornendoti un negozio “chiavi in mano”. Saranno infatti forniti arredi, merce e tutte le attrezzature necessarie.
  • Ti avvarrai di un marchio già conosciuto, che attirerà una maggiore clientela.
  • Verranno garantite formazione e assistenza per te e i tuoi dipendenti, senza dimenticare il supporto per le campagne promozionali.
  • Disporrai di un canale esclusivo per la fornitura della merce, spesso in conto vendita (con ritiro dell’invenduto, in modo da limitare rischi di capitale).

Per approfondire tutti gli aspetti legati al franchising, ti consigliamo di consultare la nostra guida.

A questo punto, non indugiare oltre chiedendoti come aprire un negozio di scarpe: inizia oggi a progettare la tua idea imprenditoriale e non dimenticarti di compilare il nostro quiz!

Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here