marketing strategico

Hai mai sentito parlare di marketing strategico?

Quello che faremo nella guida di oggi è di andare a comprendere come questo strumento possa aiutarti a far decollare il tuo business.

Ma procediamo con ordine, partiamo dai fondamentali.

Cos’è il marketing strategico

Le strategie di marketing si differenziano in varie fasi e tipologie, oggi si sente parlare spesso di marketing digitale, operativo o strategico.

Se cerchiamo la definizione marketing strategico, notiamo che questa indica:

Delle tecniche di marketing che permettono di pianificare le attività di un’azienda nel lungo periodo.

Questa attività prevede che si tenga conto anche di diversi dettagli strategici come la redditività, il portfolio di servizi e prodotti, la massimazione del fatturato.

Il marketing strategico prevede dunque un piano che si estenda nel lungo periodo, in alcuni casi si possono delineare progetti che vadano anche oltre i tre anni. La scelta del periodo strategico, naturalmente, dipende dall’azienda e anche da come il progetto si deve integrare con le strategie del marketing operativo.

Piano marketing: perché è importante?

Prima di entrare nel dettaglio delle strategie del marketing strategico, è bene sapere perché sia importante avere un piano all’interno della propria realtà imprenditoriale e aziendale.

La pianificazione e l’organizzazione, deve avvenire con regole specifiche, con dati e rilevazioni precise. La precisione dunque è essenziale per riuscire poi a sfruttare tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione grazie agli assunti del marketing strategico.

Ogni impresa, anche la più piccola, dovrebbe avere un piano marketing sia operativo sia strategico, che permetta una buona sinergia tra i due.

Grazie alla pianificazione si conoscono i passi da seguire man mano che si procede con la propria attività.

L’attività di marketing, infatti, non dev’essere pensata solo come azione diretta per la vendita di un prodotto o servizio.

Oggi questa pratica essenziale si è sempre più ampliata diventando un modo per tradurre in realtà le proprie idee e progetti.

il piano marketing è importante non solo perché permette di vendere di più ma anche perché permette di raggiungere i propri obbiettivi di successo imprenditoriale.

Marketing strategico: la teoria

Come ogni ambito dell’economia anche quella del marketing ha una base teorica che è possibile comprendere e studiare dalle definizioni che si possono trovare nei libri.

Marketing strategico: libri principali? Bhè ci sono tanti libri che trattano questa materia, certo alcuni autori sono più importanti e conosciuti di altri, come ad esempio Peter Drucker o Jean-Jacques Lambin oppure Philip Kotler.

Peter Drucker

Peter Drucker definiva il marketing strategico come un processo che prevede diverse fasi, dall’analisi dei competitor sino a quella del mercato e del target.

Secondo Drucker questa branca del marketing permette all’imprenditore di comprendere quale sia il proprio posizionamento all’interno del mercato e come si possano soddisfare le esigenze dei clienti.

Jean-Jacques Lambin

Un testo teorico, spesso impiegato anche a livello scolastico è quello di Lambin, anche lui dà una sua personale interpretazione del marketing strategico. Secondo Jean-Jacques  Lambin il marketing strategico si posiziona sul medio-lungo periodo, questo prevede un’analisi dei bisogni del mercato al fine di sviluppare prodotti e servizi che siano destinati al proprio target.

Inoltre, continua affermando che il compito delle strategie di marketing è di trovare una peculiarità che possa rendere la propria impresa differente da quella della concorrenza. In questo modo ci si procura un vantaggio duraturo, difendibile e competivo.

Philip Kotler

Infine, quando si parla di teoria del marketing strategico bisogna ricordare anche gli assunti di Kotler. Philip Kotler si concentra principalmente su come un’impresa deve sviluppare un vantaggio rispetto alla concorrenza attraverso la pianificazione.

Quindi la sua teoria è legata principalmente al tema del posizionamento all’interno di uno specifico mercato.

Quali sono le differenze tra marketing operativo e strategico?

Saper bilanciare in modo intelligente il proprio marketing mix è necessario per riuscire nel tempo ad ottenere i risultati sperati. Il marketing strategico ed, in secondo tempo, il marketing operativo sono necessari affinchè si possa raggiungere tali risultati.

Le principali differenze fra marketing strategico e il marketing operativo riguardano la loro natura e, di conseguenza, il loro ordine temporale di attuazione.

Di fatto il marketing strategico è ciò che crea le basi e le fondamenta affinchè la parte operativa possa agire.

Tutto il lavoro di analisi e di definizione degli obiettivi, nonchè della strategia affinchè questi si raggiungano, è parte del marketing strategico. Successivamente subentra il marketing operativo, la parte di azione vera e propria, che altro non fa che “mettere in campo” concretamente la parte strategica.

Marketing strategico: cos’è l’analisi swot

Come abbiamo accennato all’inizio, alla base del marketing c’è la pianificazione e l’analisi. Gli strumenti per pianificare un buon progetto di marketing strategico sono diversi, tra questi c’è l’analisi SWOT.marketing strategico, cos'è il marketing strategico

L’analisi o matrice SWOT è stata ideata da Albert Humphrey tra gli anni ’60 e ’70. Questa è uno strumento per pianificare la propria strategia imprenditoriale e che permette di conoscere i propri punti di forza, le eventuali debolezze, le minacce della concorrenza, e le opportunità che ha un progetto o un’impresa.

Infatti la parola SWOT è un acronomimo che indica: Strengths (forza), Weaknesses (debolezze), Opportunities (opportunità), Threats (minacce).

Quando si fa un analisi Swot si riesce a comprendere la situazione attuale della propria azienda. Questo è possibile facendosi quattro domande ossia:

  • Quali sono i punti di forza?
  • Quali sono le debolezze?
  • Come sfruttare le tue opportunità?
  • Come ridurre le minacce esterne?

Rispondendo correttamente, con dati alla mano, a queste domande potrai finalmente delineare al meglio la tua strategia futura.

Come realizzare un piano di marketing strategico in 5 passi

Sulle strategie di marketing esempi ve ne sono molti, però noi vogliamo aiutarti a comprendere come si fa a realizzare un piano di marketing strategico in 5 step.

1. Studia la posizione della tua azienda

La prima cosa da fare è sapere come sia posizionata la tua impresa e qual è la sua attuale situazione finanziaria. Da analizzare inoltre vi è tutto il pregresso della tua azienda: le strategie già attuate complete di risultati finanziari ottenuti. E non dimenticare la già citata analisi SWOT.

Più accurati saranno i tuoi dati più porrai delle solide basi per attuare una strategia di successo.

2. Studia il mercato

Durante la creazione di un piano di marketing strategico è necessario studiare il mercato per valutare quale siano le opportunità reali del momento, e come queste possano o meno essere sfruttate sia nel breve sia nel lungo periodo.marketing strategico, obiettivo piano marketing

Quest’analisi è necessaria al fine di comprendere come pianificare le azioni della propria impresa e direzionare al meglio le risorse.

3. Definisci l’obiettivo della strategia

Adesso che hai analizzato in lungo e in largo la tua azienda e il mercato alla quale fa riferimento hai i mezzi per definire il tuo obiettivo.

Un piano strategico di marketing deve infatti obbligatoriamente delineare quale sia l’obiettivo da raggiungere tramite le strategie. Avere un obiettivo serve a razionalizzare le risorse della distribuzione, delle produzione e del marketing. Le strategie servono invece a convertire gli obiettivi in realtà.

Ricorda, affinchè la tua strategia non coli a picco e non dilapidi risorse inutilmente è importante che il tuo obiettivo sia:

  • Preciso.
  • Raggiungibile.
  • Misurabile.
  • Realistico.
  • Legato al tempo.

4. Definisci il target

Tra i passaggi essenziali di un piano di marketing strategico vi è la definizione del target, tutti i prodotti e i servizi devono essere improntati su dei target specifici, ovvero su una specifica categoria di potenziali clienti.marketing strategico, definizione target

Per creare una strategia vincente è necessario studiare ed analizzare i bisogni di un determinato target ed essere quanto più specifici possibili nel definirlo.

5. Fai una stima del budget a disposizione

Infine, per ultimare il piano di marketing strategico è necessario delineare il budget. Una delle note più importanti, infatti prevede l’inclusione di un budget di marketing realistico.

Solo in questo modo sarà possibile comprendere come dedicare le proprie risorse economiche ottimizzandole al meglio durante il periodo di attuazione del progetto.

Bene, adesso hai tutte le carte in regola per attuare la tua strategia di marketing di successo.

Ti piacerebbe approfondire ancora di più l’argomento? Allora corri subito a leggere come la Piramide di Maslow può diventare la carta vincente della tua strategia di marketing!





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here