aprire una toelettatura per cani

Vuoi aprire una toelettatura per cani? Ecco tutte le informazioni!

Come per ogni attività imprenditoriale, aprire un negozio per la toelettatura è un business che si adatta sicuramente a tutti coloro che amano gli animali, che sanno e vogliono prendersene cura e desiderano essere professionisti nel campo della toelettatura.

La toeletta per cani è una delle attività migliori per riuscire a dare sfogo a questa passione per gli animali, ma prima di riuscire a mettere in piedi un negozio di questo tipo, voglio darti alcuni consigli.

Scopri allora come diventare toelettatore per cani, quali sono le caratteristiche di una toeletta per cani e i requisiti.

Aprire una toelettatura per cani: le caratteristiche

Un’attività di toelettatura per cani ha delle caratteristiche ben precise. Innanzitutto, si offrono dei servizi quasi simili a quelli di un salone di bellezza. Infatti, i toelettatori si occupano di lavare, pulire, fare il bagnetto, tagliare il pelo, fare dei trattamenti di bellezza, tagliare le unghie, ecc…

Tutti questi trattamenti servono non solo a coccolare il cane, ma anche a prendersi cura del suo benessere.

Queste attività prevedono anche altre tipologie di servizi come i trattamenti antiparassitari.

Infine, si possono vendere diversi prodotti per coloro che vogliono prendersi cura del loro animaletto domestico comodamente in casa.

Se si vuole dare anche uno sbocco di guadagno in più alla propria attività c’è anche la possibilità di aprire una toelettatura mobile, ossia un servizio di pulizia e lavaggio a domicilio.

Infine, altre attività per incrementare il loro target, oltre a occuparsi personalmente della pulizia e cura del cane, implementano anche un lavaggio cani self service.

Naturalmente anche nel caso di un lavaggio self service cani, si consiglia di avere sempre un supervisore che possa controllare che le attività di cura e lavaggio siano eseguite in modo corretto.

Che sia self-service o un negozio vero e proprio, naturalmente ogni negozio di toelettatura che si rispetti deve avere tutto il necessario per svolgere le normali attività quotidiane.

Dunque, si dovrà provvedere ad acquistare strumenti, vasche e prodotti appositi per il cane. Inoltre, all’interno del tuo negozio puoi scegliere di vendere anche prodotti antiparassitari, medicinali e altri rimedi fitoterapici.

Come diventare toelettatore per cani

Per aprire una toelettatura per cani è necessario avere i giusti requisiti e tra quelli principali troviamo sicuramente il certificato che ti autorizza a effettuare questo lavoro. Infatti, non si può semplicemente prendersi cura dei cani con passione, per dare un servizio a norma ed efficiente è necessario essere dei toelettatori.

Ma come diventare toelettatore per cani?

In realtà è molto semplice, basta seguire dei corsi professionali organizzati da enti privati, che alla fine del percorso ti diano un diploma che certifichi la frequenza del corso e l’acquisizione delle abilità richieste.

Requisiti per aprire un negozio di toelettatura per cani

Una volta ottenuto il diploma che certifichi la tua esperienza come toelettatore, il secondo passo è ottenere tutte le autorizzazioni necessarie all’apertura e conduzione della tua attività.

I requisiti sanitari per aprire una toelettatura per cani prevedono:

  • Controlli sul locale dell’ASL per confermare che ci sono le condizioni per aprire;
  • Controllo del rispetto di tutte le norme igieniche sanitarie;
  • Richiesta dei permessi e certificazione per la vendita di medicinali e rimedi fitoterapici per cani.

Requisiti burocratici:

  • Apertura della Partita IVA e di una ragione sociale;
  • Registrazione alla camera di commercio;
  • Apertura delle posizioni Inps e Inail.

Questi sono i requisiti legali necessari per riuscire ad aprire un negozio di toelettatura per cani seguendo le disposizioni di legge.

Perché bisogna avere un business plan

Oggi il business plan è diventato sempre più un documento necessario per riuscire innanzi tutto ad avere chiaro tutti gli step necessari ad aprire la tua attività.

In secondo piano, il business plan è sempre richiesto sia dalle banche sia da investitori esterni che per la richiesta di specifiche agevolazioni.

Data l’importanza del business plan sono sempre più coloro che decidono di affidarsi a un professionista per la sua redazione in modo corretto.

Oltre ai motivi che abbiamo già citato, realizzare o farsi fare un business plan sulla propria attività imprenditoriale, offre la possibilità di ottenere tutte le informazioni economiche di spesa e rientro per ottenere un buon ritorno nel minor tempo possibile.

Quindi questo documento elenca: le spese per l’apertura, quelle di gestione e infine si fa una proiezione dei guadagni che l’attività può avere in futuro, il suo target di riferimento e quanto tempo ci vuole per raggiungere il punto di pareggio.

Infine, creare un business plan permette di definire il proprio marchio e le funzioni dell’attività.

La location

Aprire una toelettatura per cani, sicuramente richiede degli spazi appositi.

Infatti, per guadagnare maggiormente bisogna pensare alla creazione di almeno due o tre postazioni di lavaggio, asciugatura e cure estetiche per riuscire a trattare anche più cani nello stesso tempo.

Per questo motivo la location ideale è sicuramente un locale con una metratura tra i 100 e i 200 mq.

Si deve pensare a un arredamento accogliente per gli amici animali, magari a una piccola zona di gioco, e poi si devono adibire le stanze per i trattamenti, queste devono essere chiuse tra muri e porte.

Le spese iniziali per partire

Quali sono le spese iniziali per partire? Naturalmente, la prima cosa che ci si chiede per aprire la propria attività è appunto quanto bisogna spendere? Le spese per l’apertura di un negozio di toelettatura sono abbastanza ingenti.

La prima cosa a cui pensare è la location, naturalmente, i costi previsti per un locale molto grande sono maggiori quindi bisogna considerare tra un minimo di 1.000 euro a più di 5.000 euro per negozi nelle grandi città.

Oltre alle spese per la location, bisogna pensare all’arredo e acquisto di tutta l’attrezzatura, i costi di tutto ciò vanno dai 20 sino ai 30 mila euro, a seconda dei prodotti che si acquistano.

Considerando spese burocratiche, quelle per la location, l’arredo e attrezzatura in totale i costi per aprire una toelettatura per cani vanno dai 25 mila sino ai 35 mila euro circa.

Le spese di gestione

Le spese di gestione per un’attività di toelettatura per cani sono diverse, infatti le voci da considerare vanno da quelle necessarie per pagare il fitto e le utenze, sino al rifornimento dei prodotti per gli animali e infine, bisogna considerare anche quelle per l’eventuale personale e infine le spese burocratiche.

Le spese di gestione naturalmente sono differenti in base a dove si apre, ai servizi offerti, al numero degli impiegati. Quindi per conoscere al meglio le tue future spese, ti consiglio di fare una lista con tutte le spese che sai di dover corrispondere mensilmente per ottenere una cifra verosimile dei tuoi costi di gestione.

In linea generale, attività come questa hanno costi di gestione che vanno dai 3000 ai 5000 mila euro circa.

Le modalità di finanziamento

Finanziare la tua attività è necessario per andare incontro a tutte le spese per l’apertura e l’iniziale gestione e pubblicizzazione del negozio.

Come ottenere un finanziamento? Prima di rivolgerti a una banca il consiglio è di informarti presso la Camera di Commercio responsabile nel tuo comune se ci sono agevolazioni in corso alle quali puoi scegliere di adeguare la tua attività.

Un’altra soluzione potrebbe essere quella di richiedere al tuo commercialista se al momento sono presenti piani di finanziamento agevolato con Garanzia Giovani, o altre soluzioni per l’autoimprenditorialità e giovane imprenditoria tutelate da Invitalia.

Nel caso non ci sono opportunità in vista, e non puoi accedere alle varie agevolazioni fiscali, l’unica soluzione per aprire una toelettatura per cani è la richiesta di un prestito o finanziamento direttamente presso un istituto di credito.

Quanto si può guadagnare con un negozio di toelettatura per cani

I guadagni di un negozio di toelettatura per cani sono suscettibili al numero di clienti che si riesce a raggiungere e fare in un giorno.

In quest’attività i guadagni maggiori arrivano dai trattamenti e dal lavaggio e cura del cane, ma si riesce a ottenere anche delle buone entrate con la vendita di oggetti, spazzole e tutti gli strumenti per lavare, giocare o prendersi cura del cucciolo.

Infine, si possono vendere con la giusta autorizzazione anche medicinali e rimedi fitoterapici. I guadagni vanno dunque dal 60 al 30% in più rispetto alle spese sostenute.

Perché aprire un negozio di toelettatura in franchising

Aprire un franchising animali è il modo migliore per riuscire ad aprire un negozio di toelettatura senza dover sborsare in poco tempo una somma ingente.

Uno dei principali motivi che spinge in molti a rivolgersi ai franchising lavaggio cani, infatti, sono i costi di accesso minori.

Ad esempio, nel caso di quest’attività la fee di ingresso va da un minimo di 7.000 a circa 15 mila euro a seconda del marchio al quale ci si rivolge.

Oltre ai costi il franchising ha anche altri vantaggi come:

  • Corsi di formazione per diventare toelettatore (nel caso in cui il richiedente non sia in possesso di tale requisito)
  • Formazione continua per la gestione dell’attività
  • Arredi, strumenti per la toelettatura e sistemi per gestire l’attività e il magazzino
  • Pubblicità e una rete di clienti già avviata

Tutti questi vantaggi sono tra i principali motivi per scegliere di aprire in franchising lavaggio cani.

Adesso sai come aprire una toelettatura per cani, però per scoprire quale possa essere il miglior business per te fai subito il Quiz di Intraprendere





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here