strategia social, strategia social media
data-full-width-responsive="true">



In un mondo in cui tutti sono a caccia della chiave di volta del successo online, i segreti su come impostare una strategia social vincente non sono ancora stati rivelati nella loro interezza.

Non perché non esista un modo per rendere davvero strategici i social network, anzi: i libri su come impostarli e usarli riempiono gli scaffali delle librerie e i video tutorial su Youtube a tema altrettanto.

Il trucco per impostare una strategia social che abbia davvero un valore – che non sia dunque uno spreco di budget, di tempo, di creatività – è prima di tutto capire se il business ha bisogno dei social e che può essere competitivo esporsi online.

Non tutte le aziende sono adatte a una comunicazione digitale – website di prodotto o corporate a parte – smart e veloce come quella di Facebook o Instagram.

La vera domanda da porsi è:

ho qualcosa da dire sui social e questo qualcosa porta valore alla mia azienda?

E se non ho niente da dire, posso costruire un piano editoriale ad hoc che sia creativo al punto giusto tanto da aggiungere nuovi valori alla mia comunicazione?

Partendo da questi (onesti) presupposti, si può passare allo step successivo legato all’impostazione di una Social Media Strategy mirata. Ecco, punto per punto, tutti i passaggi per preparare il proprio ingresso o il proprio restyling sui social network.

Come impostare una strategia social: fasi preliminari

Una volta individuate le priorità e il budget, è necessario fare una scelta operativa non indifferente: capire cioè se affidare a un professionista esterno (freelance o agenzia) il lavoro oppure se curare tutto internamente, magari con l’aiuto di una persona a supporto competente.

La voce “budget” ovviamente in questo pesa molto: i costi delle agenzie digital che offrono servizi di consulenza sulla social media strategy sono tantissime e stratificate in tutta Italia ma, ovviamente, non hanno costi irrisori.

E anche lavorare con un freelance competente, aggiornato e che sappia fornire sia una linea strategica che un piano operativo può far salire l’asticella dei costi.

Il trucco però è sempre affidarsi a qualcuno che ne sa, sia che lavori a stretto contatto con il management in ufficio che se si trovi invece fuori dalle sue mura. Mai improvvisare!

La scelta del professionista darà poi l’impronta al lavoro successivo: in questo articolo prendiamo come presupposto l’integrazione di una persona nel team di marketing e comunicazione di un’azienda che lavora direttamente nell’ufficio competente.

Impostare una Social Media Strategy mirata: strumenti e letture

La letteratura tradizionale in merito alla costruzione di una buona Social Media Strategy passa è vastissima e, sebbene il modo in cui gestire i canali social aziendali non si possa imparare solo sui libri, un bell’approfondimento curato da alcuni dei professionisti della rete più gettonati non può fare che bene.

  1. Strategia digitale. Comunicare in modo efficace su Internet e i social media di Roberto Venturini e Giuliana Laurita (Hoepli) si addentra nei meandri della rete per spiegarne i segreti, anche in modo pratico. Pubblicato nel 2016 non è aggiornato con le nuove features del web ma può dare una grande mano quando si è digiuni di linguaggi digitali e strumenti.
  2. Social media marketing. Strategie e tecniche per aziende B2B e B2C (Hoepli), scritto da Guido di Fraia, è un altro grande classico della “letteratura social”. Pubblicato nel 2015 è sicuramente un po’ datato vista la velocità con cui la rete evolve, ma di certo dà ottimi spunti in merito alle strategie B2B da adottare.
  3. Social selling. Strategie e tattiche per vendere di più con i social network (Dario Flaccovio Editore, 2017) è dell’autore Leonardo Bellini e si addentra nella grande chimera dell’online, ovvero le strategie di vendita. Utile se si hanno un’azienda e un e-commerce.

3 step per impostare una strategia social su Facebook e Instagram

Strategia, impostazione del piano editorale, produzione dei contenuti se non sono sufficienti (magari con scatti fotografici o video a supporto): i tre passaggi fondamentali per lavorare in modo strategico su Facebook sono questi.

Sembrano step facili, ma tutti e 3 presuppongono una competenza e una preparazione molto forte, nonché un aggiornamento costante di ciò che accade tra algoritimi che cambiano, novità e nuovi strumenti in arrivo.

1. Strategia

Si incrociano i bisogni e gli obiettivi di marketing con i linguaggi digitali del social network, in questo caso Facebook o Instagram. Le strategie dovranno essere diversificate per ciascun social, proprio perché i linguaggi, i modi, i tempi sono diversi.

Spesso i target, ovvero il pubblico, coincidono sia su Facebook che su Instagram: modificando il piano editoriale e la strategia darete agli utenti la possibilità di seguire canali che parlano del brand in modo diverso.

Perché infatti un fan di Facebook dovrebbe voler seguire anche la tua pagina Instagram, se pubblichi esattamente le stesse cose? Una buona strategia punta quindi tutto sulla diversificazione di linguaggi e sull’impostazione degli obiettivi.

2. Piano editoriale

Qui abbiamo già parlato di come si produce un buon piano editoriale per i social network, step fondamentale per il mantenimento di una strategia social vincente.

L’importante è comunicare qualcosa che sia in linea con i valori del brand senza esagerare: non ha senso pubblicare 7 contenuti a settimana se con quelli che hai a disposizione ne copri a malapena 3.

3. Produzione dei contenuti

Puoi affidarti all’Influencer Marketing e ai suoi protagonisti, a fotografi , a video makers o a content producers professionisti per aumentare il bacino dei tuoi post aggiungendo una voce esterna a quella dell’azienda che però ne rispecchi i valori.

Il cosa è legato alla Strategia, il come al piano editoriale: la sua naturale evoluzione sono i progetti speciali che, a seconda del budget e delle necessità, potrai attivare nel corso dell’anno.

La strategia social vincente è quella che ti fa raggiungere i tuoi obiettivi

Come realizzare una strategia social che sia davvero utile alla crescita aziendale? Seguire i passaggi strategici o farsi supportare da consulenti esperti spesso sono solo la punta di un iceberg che comincia a formarsi già tra le mura della propria impresa.

Seguire tutti gli step è importante per non perdere di vista gli obiettivi e i risultati ma anche la creatività, l’apertura mentale e la schematicità aiutano nel tenere in piedi una strategia editoriale valida.

Bene a questo punto non ti resta che scegliere la piattaforma che meglio possa adattarsi al tuo business. Come fare? Scoprilo in questa guida passo passo!


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Giovanna Gallo
Digital Editor professionista, da oltre 10 anni Giovanna Gallo si occupa di studio e sviluppo strategie content e social per multinazionali. Collabora con numerosi magazine online e note riviste femminili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here