gestire un negozio




Aprire un negozio è un’idea imprenditoriale per mettersi in proprio che risulta spesso vincente. Tuttavia, con l’avvento della globalizzazione e la crescita della vendita online, gestire un negozio è diventata oggi una cosa molto difficile da fare.

Per vincere la concorrenza, compresa quella dei siti e-commerce, è necessario prima di tutto differenziare la propria offerta: questo significa non solo avere prodotti di qualità a prezzi concorrenziali, ma anche offrire un servizio clienti adeguato alle aspettative.

Un antico detto nel mondo del retail dice “Il cliente ha sempre ragione”. Nel mercato di oggi, in cui la reputazione di un brand o di un negozio può essere facilmente accresciuta o diminuita dalle recensioni su internet, questo motto non significa assecondare ogni richiesta da parte dei propri clienti, ma riuscire in qualche modo a gestire la propria clientela.

La gestione del cliente, insieme all’adozione di tecniche di vendita efficaci, sono dunque due degli aspetti fondamentali per assicurare il successo alla tua attività commerciale.

Le 8 imperdibili dritte per gestire un negozio

Quindi come gestire un negozio di successo? Ecco per te 8 incredibili dritte di cui non potrai fare a meno.

1. Pianifica le attività principali

Gestire un negozio significa avere ogni giorno molte cose da fare. Occorre, infatti, provvedere all’aggiornamento dell’inventario, alla formazione del personale, all’analisi della concorrenza, alla gestione della contabilità e messa a punto delle strategie di promozione e marketing.

Di fronte a questa mole di attività, cui si aggiungono oggi anche quelle legate al marketing digitale (sito internet, profili social, pubblicità su Google e su Facebook), chiunque può finire con sentirsi schiacciato e rimanere immobilizzato.

Per evitare che questo accada, la prima cosa da fare è quella di fare una buona pianificazione della propria giornata, mettendo al primo posto le azioni più importanti e necessarie ed eliminando ciò che invece può essere tranquillamente rimandato al giorno successivo.

2. Impara dai propri errori

Quando si hanno tante cose da fare, chi ha tempo di soffermarsi sul passato? Questo però è un lusso che chi ha la gestione del punto vendita non può proprio permettersi!

Tutto quello che è stato fatto deve essere studiato e analizzato a fondo, soprattutto quando si tratta di azioni o decisioni che hanno comportato delle perdite. In altre parole, proprio come nella vita, anche nella gestione di un negozio è importante imparare il più possibile dai propri errori per evitare di ripeterli.

3. Forma adeguatamente il personale

Il più delle volte il cliente che lascia il tuo negozio si ricorderà più di ogni altra cosa del modo in cui è stato trattato dai tuoi addetti alle vendite.

Le persone che lavorano da te sono, dunque, ciò che meglio rappresenta il tuo marchio.

Questo è uno dei motivi principali per cui chi ha un’azienda e, soprattutto, un negozio dovrebbe investire in formazione.

Più i tuoi addetti saranno gentili, educati e professionali, più lascerai un ricordo positivo di te e i clienti saranno soddisfatti e invogliati a tornare.

4. Studia sempre la concorrenza

Quando si apre un negozio, una delle prime cose da fare è analizzare chi sono i competitor. L’analisi della concorrenza è però un’attività che andrebbe fatta sempre al fine di conoscere in ogni momento quali sono punti di forza e di debolezza dei propri concorrenti e di lì partire per elaborare le proprie strategie.

Oltre a concentrarsi su prezzi e prodotti, occorre sapere quali strategie di marketing utilizzano i tuoi competitor, che tipo di comunicazione hanno coi propri clienti e se hanno o meno servizi di customer care.

Questo tipo di analisi di routine permette ai negozianti di restare aggiornati sulle nuove tendenze del settore e di adottare per tempo strategie per rimanere a galla in un mercato altamente competitivo.

5. Ascolta i tuoi clienti

Non capita di rado che un commerciante apra un negozio pensando di vendere solo determinati tipi di prodotti, ma che poi sia costretto a modificare i propri piani di inventario per accogliere articoli che i clienti desiderano maggiormente.

Ecco perché, per la buona riuscita di un’attività commerciale, è fondamentale conoscere i gusti e le preferenze dei propri consumatori.

Quando un negoziante ascolta i suoi clienti, è in grado di realizzare in modo più efficace il proprio stock in magazzino, lavorando insieme ai propri fornitori per avere sempre a disposizione ciò che è maggiormente desiderabile da parte del proprio pubblico.

6. Accetta il cambiamento

Tutto quello che ho detto finora, soprattutto gli ultimi tre punti di studiare la concorrenza, imparare dai propri errori e ascoltare i propri clienti, comporta una grande abilità che dovrebbero avere tutti i commercianti, vale a dire essere in grado di accettare il cambiamento.

Riconoscere che il commercio al dettaglio è in continua evoluzione e che anche i gusti dei consumatori cambiano di continuo è il primo passo che può aiutare chi gestisce un negozio a restare competitivo.

7. Considera il web come un alleato

Anche se i negozi online sono oggi uno dei più temibili competitor dei negozi tradizionali, occorre riconoscere che internet può anche essere una risorsa per chi gestisce un’attività commerciale.

Considerare il web come un alleato comporta infatti numerosi vantaggi, come ad esempio la possibilità di usufruire di nuove ed efficaci strategie di promozione ad esempio ricorrendo ai social, oppure l’opportunità di ampliare la vendita in negozio con le potenzialità di un sito e-commerce.

Il web è anche una fonte importante di informazioni su quello che vogliono i tuoi clienti: analizzando i commenti su Facebook o le recensioni rilasciate sul tuo sito, potrai comprendere meglio cosa pensano di te e dei tuoi prodotti e se ci sono degli aspetti che devi migliorare.

8. Migliora l’esperienza di acquisto

Quando si parla di esperienza di acquisto molti pensano che si faccia riferimento solo ai siti di vendita online. In realtà, anche chi si occupa di gestire un negozio tradizionale ha il compito di rendere sempre migliore l’esperienza dei clienti che comprano presso il suo esercizio.

Come? Ad esempio, migliorando la disposizione dei tuoi prodotti, curando di più l’allestimento del tuo negozio e formando di più il tuo personale che così sarà maggiormente in grado di assistere la clientela

Tutto questo permette non solo di vincere la concorrenza ma anche di ottenere maggiore fiducia e lealtà da parte dei propri utenti, in quali saranno maggiormente disposti a tornare.

Un ultimo consiglio per gestire un negozio di successo

L’ultima dritta per gestire un negozio di successo che voglio darti e che racchiude un po’ anche tutte le altre è quella di fare sempre in modo che il tuo esercizio abbia una marcia in più rispetto alla tua concorrenza.

Questo il più delle volte non significa avere prodotti o servizi esclusivi, ma può voler dire molto semplicemente avere una maggiore attenzione verso i propri clienti o offrire qualche servizio aggiuntivo che rende migliore l’esperienza di acquisto.

Lavorando su tutti i punti precedenti puoi stare certo che sarà molto più facile ottenere questo, dunque avere il successo desiderato!

Sai che il successo di un punto vendita passa anche attraverso i sensi? Clicca qui e scopri tutto quello che devi sapere sul marketing sensoriale.





Redazione di Intraprendere.net
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here