Come diventare estetiste

In tanti sognano di diventare estetiste perché ritengono che si tratti di una professione facile da realizzare e che richiede un periodo di apprendimento relativamente breve.

In effetti, se per diventare parrucchiera è necessario seguire un corso professionale della durata di 3 anni, per ottenere la qualifica di estetista basta seguire un corso di estetica riconosciuto di soli 2 anni seguito da un tirocinio formativo.

Tuttavia, anche per lavorare come estetista, è necessario avere una certa preparazione in quanto, oltre ad eseguire trattamenti estetici generici come manicure, pedicure ed epilazione.

Insomma questa figura rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per la bellezza del viso, del corpo e della pelle.

Vediamo quindi insieme estetista cosa fa e soprattutto come diventare estetiste.

Cosa fa l’estetista

Un’estetista titolare di un proprio centro estetico o che lavora presso ques’ultimo come dipendente si occupa di effettuare una serie di servizi alle clienti che vanno dalla ceretta, alla pulizia del viso, massaggi, trattamenti anticellulite e anti-age, manicure e pedicure estetici, nail art e ricostruzione unghie, trucco professionale per occasioni speciali come matrimoni e cerimonie.

Negli ultimi anni, le attività svolte da un’estetista presso un centro estetico si sono poi ulteriormente espanse grazie all’introduzione di nuove tecniche come ad esempio la fotodepilazione, la microdermoabrasione per cicatrici da acne e rughe, i trattamenti a luce pulsata, il trucco permanente o semipermanente occhi e labbra e la laminazione ciglia.

Questo genere di trattamenti hanno, di solito un costo più elevato, quindi consentono una remunerazione maggiore per chi le esegue, ma non tutte le estetiste sono in grado di svolgerle in quanto necessitano di una maggiore preparazione.

Se stai quindi cercando come diventare estetista in poco tempo dovrai di necessità fermarti ad essere un’estetista non qualificata, rinunciando così all’opportunità di ottenere guadagni più elevati.

Cosa serve per diventare estetiste

Prima di andare a vedere la come ottenere la qualifica di estetista, inizio subito col dire che oltre alle conoscenze teoriche e pratiche necessarie per eseguire i vari trattamenti sopra elencanti, un’estetista dovrà anche possedere una buona dose di empatia in quanto sarà tenuta a trattare direttamente con le clienti.

Dovrà inoltre avere una buona igiene personale e, qualora decidesse di aprire un proprio centro estetico, essere preparata anche dal punto di vista amministrativo e commerciale. Sarà, infatti, lei a gestire gli appuntamenti con le clienti e il rifornimento dei prodotti cosmetici necessari allo svolgimento dei vari trattamenti, pulire i locali adibiti ai servizi del salone, decidere i prezzi di questi ultimi e quali strategie di marketing adottare per promuoverli rispetto alla concorrenza.

Naturalmente, poi, oltre a queste abilità di base, l’estetista dovrà sostenere gli studi necessari per ottenere la qualifica necessaria ad esercitare la professione.

Questa si consegue frequentando un corso di estetica riconosciuto dalla regione della durata di almeno 2 anni.

Tuttavia, se il tuo obiettivo fosse quello di aprire un tuo centro estetico, sarà necessario conseguire anche il terzo anno di specializzazione, che consente di ottenere l’attestato di estetista specializzata dopo il superamento di un esame teorico e pratico.

Durante questo anno aggiuntivo della durata di circa 900 ore, comprensivo di un periodo di tirocinio, potrai imparare anche lo svolgimento di tutti quei trattamenti più complessi di cui ti ho parlato prima e le nozioni necessarie per poter avviare una tua attività imprenditoriale in proprio.

È comunque possibile ottenere la qualifica professionale di estetista anche semplicemente con l’apprendistato.

Come diventare estetista senza scuola? In tal caso dovrai lavorare come apprendista presso un centro estetico per almeno 3 anni e frequentare comunque almeno 300 ore annue presso un corso professionale per estetista abilitato dalla tua Regione.

Una volta conseguite sia le ore di apprendistato che le ore di corso, potrai essere ammessa a sostenere lo stesso esame teorico e pratico che devono fare le estetiste che hanno seguito il biennio di scuola di estetista più il terzo anno di specializzazione.

Se vuoi saper di più su come aprire un negozio di estetista, leggi anche gli articoli di Intraprendere Iter Burocratico e Requisiti Necessari per Aprire un Centro Estetico e Aprire un Centro Estetico in Franchising.

Come diventare estetiste: cosa si studia al corso di estetista

Vediamo ora la scuola estetista come funziona e quali sono principali conoscenze che vengono impartire. Queste riguardano naturalmente sia nozioni di anatomia, dermatologia, cosmetologia, fisiologia e nutrizione, per poter quanto meno valutare la presenza e la gravità dei principali inestetismi cutanei come acne, micosi e cellulite, che tutte le competenze necessarie per eseguire i trattamenti estetici specifici.

Ecco quelle principali:

  • Onicotecnica;
  • Massaggio estetico, drenante e defatigante;
  • Cura della pelle del viso e del corpo attraverso trattamenti purificanti e anti-age;
  • Tecniche di epilazione viso-corpo;
  • Applicazione trucco.

Parte del terzo anno sarà poi dedicato ad approfondire anche la parte amministrativa e igienico-sanitaria del lavoro di estetista. Spesso vengono impartite anche lezioni di lingua inglese, marketing e psicologia.

Se vuoi sapere anche quanto costa la qualifica di estetista la prima cosa da dire è che i costi di una scuola di estetica variano molto da zona a zona e in base al prestigio stesso della scuola.

Il biennio ha in genere un costo che si aggira intorno ai 2.000 € l’anno comprensivo dei costi di iscrizioni, cui spesso però sono da aggiungere i costi del kit scolastico.

Stesso costo medio anche per il corso di specializzazione del terzo anno, cui bisogna aggiungere il costo per sostenere l’esame di 250 €. Molte scuole, tuttavia, danno la possibilità di rateizzare l’importo complessivo, pagando attraverso delle rate mensili.

Come si diventa estetista qualificata

Come ho scritto sopra, per diventare estetista specializzata o qualificata occorre prima di tutto frequentare il terzo anno di specializzazione dopo il biennio della scuola di estetista e superare l’esame di abilitazione finale.

In alternativa, si può anche diventare estetista senza scuola facendo tirocinio per almeno 3 anni, frequentare un minimo di 300 ore annue di corso per acquisire anche le nozioni teoriche della professione ed essere così preparati per l’esame.

Tuttavia, per poter diventare delle estetiste davvero qualificate e informate su tutte le novità del settore è sicuramente consigliato seguire periodicamente anche dopo il conseguimento della qualifica dei corsi di aggiornamento professionale. Questi sono spesso organizzate dalle stesse Scuole di Estetica oppure dalle case produttrici di prodotti cosmetici.

Dove lavorare come estetista

Dove lavora l’estetista? Chiaramente bisogna fare un distinguo fra estetista non qualificata e estetista qualificata.

Un’estetista non qualificata può infatti lavorare solo come dipendere presso un centro estetico o salone di bellezza, invece un’estetista qualificata non solo può aprire un proprio centro estetico ma può anche ambire ad ottenere un’occupazione presso un salone di bellezza che pratica trattamenti più avanzati.

Altre opportunità di lavoro per un’estetista sono presso la Spa di un hotel o altra struttura ricettiva oppure presso una nave da crociera. Si tratta in questo caso di lavoro stagionale che però è, in genere, molto ben retribuito.

C’è poi la categoria particolare delle estetiste a domicilio, cioè estetiste che svolgono la loro professione andando a casa delle clienti, oppure esercitano presso la propria abitazione. Tuttavia, dato che per il lavoro di estetista non è previsto il sistema della prestazione occasionale con ritenuta di acconto, per lavorare autonomamente dovrai per forza aprire la Partita IVA come estetista.

Quanto guadagna un’estetista

Lo stipendio mensile di un estetista parte dai 700 € per arrivare anche ai 1.400/1.500 € al mese. La retribuzione dipende ovviamente da diversi fattore:

  • L’inquadramento (part time o full time);
  • Le dimensioni del centro estetico (grande, piccolo o di medie dimensioni);
  • Il tipo di qualifica (le estetiste che eseguono solo manicure e pedicure guadagnano meno di quelle specializzate che eseguono trattamenti estetici più qualificati, trucco o massaggi);
  • Il luogo in cui si lavora (nelle regioni settentrionali oppure in zone di frontiera come la Svizzera, un’estetista ha in genere una retribuzione mensile più elevata. Lo stesso vale per le estetiste che lavorano nei grandi centri oppure presso la Spa di un hotel o di una nave da crociera);
  • Gli anni di esperienza (un’apprendista estetista o un estetista alle prime esperienze guadagna anche il 50% in meno rispetto ad un’estetista con più anni di esperienza).

È evidente poi che se l’estetista è anche la titolare del negozio, il suo introito mensile sarà superiore se presso il suo centro vi sono anche altre estetiste o collaboratrici oppure si erogano servizi aggiuntivi, come ad esempio il solarium o la sauna.

Prima di concludere questo articolo su come diventare estetiste, precisiamo che il lavoro di estetista è nel 95% dei casi svolto da donne, per questo abbiamo usato il termine al femminile.

Tuttavia, esiste anche un 5% di uomini che scelgono questa professione, i quali in genere si dedicano soprattutto al trucco o al massaggio quindi guadagnano di solito di più rispetto alle loro colleghe donne.

Scopri allora qui Come Diventare Make Up Artist: Ecco Tutto Quello che Devi Sapere.

Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here