Costituzione StartUp innovativa

Quando si ha in mente un nuovo progetto imprenditoriale è possibile prendere in esame l’apertura di una startup innovativa. Ma qual è l’iter di costituzione di una Startup innovativa? Cos’è una start up innovativa e quali sono i requisiti richiesti?

Una Startup innovativa come definito dal Decreto Legge 179/2021 conosciuto anche con il nome di DL Crescita 2.0, è una società (srl, srls, sapa, spa o cooperativa) che ha un progetto che si contraddistingue per la produzione, lo sviluppo e la commercializzazione di servizi o prodotti innovativi che presentino un alto valore tecnologico.

Questo significa che la nuova impresa deve proporre servizi o prodotti che presentino una forte matrice dal punto di vista tecnologico con un impatto positivo nel settore in cui vogliono operare.

Come costituire una Startup innovativa

Quando si vuole costituire startup innovativa è possibile scegliere tra varie forme societarie, una delle più indicate e utilizzate è la srl, anche se si può optare anche per altri assetti come la SRLS, la SAPA, SPA o la creazione di una cooperativa.

A partire dal 20 luglio del 2016 la costituzione di una startup innovativa come società a responsabilità limitata richiede ai contraenti la redazione di un atto pubblico e la firma digitale, conforme a un modello standard tipizzato.

L’atto e lo statuto sono necessari per la sua apertura. In caso di necessità entra in aiuto degli imprenditori che vogliono aprire una startup innovativa anche la Camera di Commercio di riferimento che verifica la correttezza sulle dichiarazioni e assolve anche gli adempimenti obbligatori per conto dei firmatari.

Differenze tra srl e srl innovativa

Una srl tradizionale è una società a responsabilità limitata che può essere avviata per qualunque attività e settore merceologico.

Quando invece si parla di srl innovativa, allora l’oggetto sociale dev’essere innovativo e anche ad alto valore tecnologico, presentando un’iscrizione alla sezione dedicata del Registro delle Imprese per le Startup innovative.

Con la costituzione e l’iscrizione all’interno del Registro delle Imprese per le startup innovative, si aprono a questo tipo di società dei benefici particolari. In questo caso per una startup innovativa vantaggi vanno dalla costituzione semplificata fino alle detrazioni fiscali.

Nello specifico si ha la possibilità della costituzione startup innovativa online, inoltre sono presenti detrazioni fiscali sia per i soci fondatori, sia per gli investitori che partecipano al progetto.

Start Up innovativa: chi può costituirla?

Tutti coloro che hanno più di 18 anni possono costituire una SRL innovativa.

Si può scegliere di costituire la Start Up da soli, quindi sfruttando la creazione di una società a responsabilità limitata unipersonale, oppure è possibile creare la società includendo altre persone che possono essere sia fisiche sia giuridiche, inoltre, possono anche essere stranieri e non residenti sul suolo italiano.

Come aprire una Startup innovativa

Come aprire una Startup innovativa? A partire dal 20 luglio chi vuole avviare in forma giuridica una srl innovativa può farlo online, senza bisogno di rivolgersi a un notaio.

Ci sono però dei limiti costituzione online startup innovativa.

Nello specifico, in caso di SpA e Sapa non è possibile seguire la procedura via internet e senza coinvolgere un notaio.

La creazione di una Start Up in modo semplificato presenta dei costi irrisori grazie ai diversi sistemi messi a disposizione dei nuovi imprenditori da parte della Pubblica Amministrazione.

Dunque per aprire la propria SRL per una Startup innovativa basta:

  • Andare su InfoCamere
  • Raggiungere l’area dedicata al Registro delle Imprese
  • Seguire la procedura per la generazione dell’Atto Costitutivo e dello Statuto
  • Ottenere i documenti per la costituzione della Srl Innovativa
  • Iscrizione nel registro delle imprese come Start Up innovativa

Il processo online è molto semplice e ben strutturato. Basta seguire i campi dati in corrispondenza ai diversi elementi che bisogna redigere quale l’atto costitutivo e lo statuto. Anche la registrazione dei soci viene fatta per mezzo telematico, con i documenti dei vari soci, compresa Carta d’Identità e Codice fiscale.

I documenti successivamente verranno inviati ai responsabili per il controllo della loro veridicità.

Si possono scegliere due strade per l’apertura di una SRL innovativa. La prima è “Crea la StartUp insieme alla Camera di Commercio” che prevede il coinvolgimento diretto della Camera di Commercio per riuscire a supportare gli imprenditori anche nella stesura di Statuto e Atto.

Per chi invece ha già le giuste competenze normative, allora si può procedere da soli senza l’intervento diretto della Camera di Commercio, che verificherà successivamente l’iscrizione al Registro Imprese e alla Sezione StartUp.

In entrambi i casi, la procedura non può essere conclusa completamente online. Infatti, finito il procedimento è necessario recarsi alla Camera di Commercio di riferimento in qualità di fondatori della StartUp innovativa per chiudere il processo di iscrizione.

Quali sono i costi?

Il costo per la costituzione StartUp innovativa sono dovuti per l’apertura e la registrazione della srl mediante la Camera di Commercio direttamente in sede oppure seguendo la procedura online.

Nello specifico i costi per la costituzione di una startup innovativa prevedono:

  • Imposta di Registro: 200 euro
  • Imposta di bollo: non dovuta
  • Diritti di segreteria al Registro delle Imprese: non dovuta
  • Diritti camerali per StartUp: non dovuti

Tassa per la concessione governativa e vidimazione libri sociali: 309,87 euro e 16 euro di marca da bollo.

Oltre ai costi dell’imposta di registrazione fiscale come richiesto dallo Stato Italiano, bisognerà considerare anche gli eventuali importi dovuti per l’apertura di una PEC e la creazione della firma digitale per tutti i soci.

Quali sono i requisiti per l’apertura di una StartUp innovativa?

L’apertura di una StartUp innovativa come richiesto dal Decreto del Ministro del MISE e dal Decreto direttoriale del 4 maggio 2017, le startup innovative devono presentare alcuni requisiti specifici:

  • Segnalare come sede dei propri affari e interessi in Italia o uno degli Stati dell’UE oppure gli Stati aderenti all’accordo sullo Spazio Economico Europeo, purché si abbia una sede produttiva o filiale in Italia;
  • Non procedere alla distribuzione degli utili per un totale di 4 anni;
  • A partire dal secondo anno la produzione non deve presentare una produzione annua che supera i 5 milioni di euro;
  • Non può essere sostituita come operazione straordinaria di fusione o scissione, quindi non deve derivare dal ramo di un’azienda oppure dalla sua cessione;
  • L’oggetto sociale dev’essere in modo prevalente o esclusivo la commercializzazione e produttore di servizi che presentino un alto valore tecnologico.

Oltre ai requisiti precitati è necessario che possieda anche una di queste caratteristiche:

  • Investimento di almeno il 15% della differenza tra il costo e il valore della produzione totale nella ricerca e sviluppo
  • Impiego come dipendenti o come collaboratori almeno un terzo di personale che sia in possesso di un dottorato di ricerca, o che sta svolgendo un dottorato di ricerca in un’università straniera o italiana. Oppure in possesso di una laurea e di un certificato per l’attività di ricerca presso enti pubblici o privati in Italia o all’estero.
  • Possesso di una privativa industriale che sia relativa a un’invenzione biotecnologica o industriale, oppure a una topografia di prodotto a semiconduttori, oppure a una varietà vegetale o diritti relativi a un programma per elaboratore originario che è stato registrato in un Registro Pubblico speciale dedicato.

In possesso di tutti i requisiti richiesti per l’apertura di una Start Up innovativa sarà possibile operare e aprire una srl innovativa.

Vuoi approfondire l’argomento sulle startup innovative? Allora clicca qui e scopri la guida completa dalla A alla Z delle startup innovative.

La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here