Programmazione Neuro Linguistica

La programmazione Neuro Linguistica, o PNL, è un particolare metodo di comunicazione, al quale viene associato un sistema di life coaching e anche di counseling, attraverso un network di affiliati ormai distribuito capillarmente in tutto il mondo.

Il sistema è stato ideato circa 50 anni fa, negli Stati Uniti, partendo dalla convinzione della presenza di una connessione importante tra i processi neurologici di ogni persona: il linguaggio, lo strumento principale di comunicazione degli esseri umani, e i comportamenti che invece vengono appresi attraverso l’esperienza.

Per evitare ogni sorta di equivoco, sottolineiamo che il metodo complessivo offerto dalla PNL non ha alcun tipo di riconoscimento dalla medicina e dalla psicoterapia ufficiale. Il modello terapeutico che viene offerto dalla PNL non è riconosciuto dalla medicina ufficiale e deve essere dunque considerata una pseudoscienza a tutti gli effetti.

Questo però non vuol dire che non ci sia la necessità di provare a conoscere questo metodo, cercando di comprenderne i lati positivi e quelli negativi che più degli altri hanno creato attriti nella medicina ufficiale.

A cosa serve la PNL?

Nelle parole dei fondatori del sistema, la programmazione Neuro Linguistica riguarda le modalità per aiutare le persone a vivere meglio, migliorando la propria vita, grazie al metodo proposto, che potrebbe diventare più ricca e soddisfacente.

Il sistema PNL si prefigge obiettivi importanti, da raggiungere tramite i metodi proposti, che riguardano la vita professionale e personale dell’individuo.

Inoltre, secondo il fondatore Richard Bandler:

L’essere umano è in larga parte programmabile, tramite il sistema PNL

Grazie alla PNL, sempre secondo i responsabili e i diffusori di questo sistema, saresti in grado di superare fobie e blocchi, nonché disabilità di apprendimento radicate che avrebbero un impatto significativo sulla tua vita.

I concetti fondamentali della PNL

La PNL cos’è? La programmazione Neuro Linguistica è una disciplina molto complessa, che muove però da un nucleo di idee molto ben definito, tra le componenti fondamentali con le quali ogni soggetto si trova ad interagire, ovvero:

  • Linguaggio
  • Convinzioni
  • Fisiologia

Attraverso queste componenti avresti la possibilità di creare le tue percezioni e le tue analisi della realtà. Una volta presa coscienza del funzionamento della tua struttura percettiva, almeno secondo quanto riportato dalla PNL, saresti in grado di intraprendere cambiamenti significativi sia a livello di atteggiamenti che di comportamenti.

Cambierebbe la tua percezione del mondo e degli eventi e di conseguenza anche ogni tipo di reazione che avresti ad essi.

Una nota preliminare: non c’è riconoscimento scientifico per la PNL

Vale la pena ricordare, ancora una volta e prima di intraprendere ogni tipo di discussione sulle funzionalità di questa disciplina, che non ci sono evidenze empiriche a sostegno del funzionamento della disciplina stessa, nonché alcun tipo di fondamento scientifico che riguarda le singole proposte della PNL.

I fautori della PNL hanno però capovolto questa assenza di riconoscimento scientifico: ad essere rilevante, secondo chi ha tratto benefici dalla disciplina, deve essere il risultato e non la scientificità del percorso.

La PNL oggi: tra marketing e formazione aziendale

La PNL (Italia) trova oggi la sua principale applicazione nei settori del life coaching, della formazione aziendale e del marketing. La disciplina è particolarmente diffusa in Australia e anche nel Regno Unito continua ad avere un discreto seguito.

Questo sistema ha inoltre perso il suo carattere unitario, date anche le modifiche che ognuno dei coach ha apportato all’impianto principale, ed è oggi molto difficile parlare di PNL al singolare.

Le applicazioni principali della PNL

La PNL è una disciplina multi-settoriale, che unisce studi riguardanti le modalità di comunicazione umana e che proietta i suoi interessi in ambiti come l’apprendimento e l’istruzione, le negoziazioni e il marketing, le vendite e la leadership, nonché il team building. Trova anche una discreta applicazione nel settore del counseling.

Tutti i soggetti che operano in questi ambiti potrebbero essere interessati dalla disciplina stessa con risultati che, almeno sentendo chi si è sottoposto alle “terapie” della PNL, sarebbero decisamente cospiqui.

La tecnica principale della PNL: lo studio delle esperienze soggettive

La programmazione Neuro Linguistica ha come ambito di studio principale le esperienze soggettive, analizzando come gli individui di successo riescano ad ottenere risultati importanti nel corso della loro vita. Lo studio di queste caratteristiche ti permetterebbe di creare modelli standard da seguire per ottenere successi importanti a livello personale, andando a rimuovere blocchi e altri tipi di problematiche che ti separano dal successo.

Il risultato dell’analisi è la produzione di un modello di tipo comportamentale, che può essere replicato da persone come te, alla ricerca dei propri obiettivi.

La PNL funziona? La scienza dice di no

La programmazione Neuro Linguistica, trattandosi di una disciplina particolarmente diffusa, ha attirato le attenzioni di moltissimi ricercatori, che hanno sottoposto al vaglio della scienza sia i presupposti che i risultati millantati dal sistema PNL.

La ricerca più importante che ha avuto ad oggetto le tecniche e le promesse del PNL è stata quella del Counselling Psychology Review, che nel 1995 ha condotto l’analisi più capillare e organizzata dell’intero impianto della programmazione Neuro Linguistica.

Le conclusioni della ricerca in questione sono state particolarmente impietose per questo sistema:

  • Non c’è evidenza sperimentale che confermi le teorie della PNL sulla preferenza del sistema di rappresentazione da parte del soggetto.
  • Non vi è alcun tipo di esposizione sistematica definitiva della PNL.
  • Anche le teorie presentate come scientifiche e collezionate dalla PNL in altri ambiti, proprio allo scopo di rendere l’intero impalco più scientifico, sono sempre o quasi delle teorie metaforiche e senza basi scientifiche.
  • La descrizione che la PNL fornisce dei processi biologici è ricca di piccole incomprensioni e di piccoli errori che rendono l’intero impianto, di conseguenza, non affidabile sotto il profilo scientifico.
  • Non ci sono studi inoltre, sempre secondo la ricerca del CPR, che sia possibile andare a rimuovere delle fobie nel giro di pochi minuti, come affermato appunto dalla PNL.
  • Non è possibile inoltre, come avviene durante le pratiche di PNL, misurare in maniera scientifica il grado di empatia tra il coach e il “paziente”.

Detto questo e condividendo quanto effettivamente registrato da autorità importanti in campo medico, è comunque necessario dire che continuano ad essere in molti a seguire il sistema PNL e soprattutto a trarne benefici e giovamenti per le loro attività professionali e per il modo in cui, in via più generale, si approcciano alla vita.

10 principi utili per comprendere la PNL

La programmazione Neuro Linguistica, più che essere un sistema scientifico, è un insieme di tecniche per migliorare la propria attitudine non solo verso il lavoro, ma più in generale verso la vita e verso il mondo, oltre che con il pensiero positivo, anche attraverso questo strumento.

Di seguito troverai 10 tecniche di base che potrai cominciare ad analizzare per capire i fondamenti e l’approccio che viene offerto dalla programmazione Neuro Linguistica.

1. La PNL non è miracolosa né magica

La programmazione Neuro Linguistica, come amano ripetere i coach di questa disciplina, non è né miracolosa né magica. Si tratta di una formula per spiegare come gli esseri umani affrontano e processano le informazioni e gli input esterni. Moltissimi coach utilizzano, durante i loro corsi pnl e le loro formazioni, i concetti che fanno parte della PNL senza però che necessariamente se ne utilizzi tutto l’impianto.

2. Il linguaggio condiziona i risultati

Le parole sono importanti, secondo quanto professa la programmazione Neuro Linguistica. Scegliere anche un verbo piuttosto che un altro, anche se con significati molto vicini tra loro, può fare una grande differenza nel risultato che si raggiunge.

3. La precisione è importante

Si hanno risultati migliori quando si è il più possibile precisi nella scelta delle parole. Oltre al significato della parola per chi la utilizza, bisogna valutare per bene il significato che questa parola ha per chi ascolta. Inoltre, aggiungere un dettaglio in più permette di definire le questioni in modo più preciso.

4. L’imitazione del linguaggio della persona con la quale ci si vuole connettere

Le persone esprimono molto attraverso la scelta di una determinata parola.

Questo vuol dire che puoi scegliere un lessico e una struttura linguistica e comunicativa simile alla persona con la quale vuoi connetterti, se il tuo obiettivo è quello di ottenere una comunicazione più autentica e proficua.

5. La comprensione di cosa sia importante per le persone: ottieni i risultati desiderati

I coach chiedono spesso ai loro clienti quali siano le cose più importanti per la loro vita. Ascoltare le aspirazioni della persona con la quale cerchi di comunicare è di fondamentale importanza al fine di ottenere un canale comunicativo privilegiato.

È sempre di fondamentale importanza capire cosa sia davvero importante per chi ti trovi di fronte. Questo lo potrai fare solo se imparerai a considerare anche i canali di comunicazione non verbale.

6. Focalizzazione sul come piuttosto che sul perché

Un atteggiamento positivo, anche in relazione alle proprie potenzialità, può farci raggiungere risultati migliori. Non è mai consigliato concentrarsi sul perché qualcosa sia impossibile, meglio scegliere di individuare quali siano le modalità che potrebbero portarti ad ottenere il risultato.

Sempre preferire il lato positivo a quello negativo e che rende le cose impossibili

7. Concetto del “non si può” che spesso è un “non lo farò”

Anche questo è un concetto fondamentale della PNL. Quando ti capita di sentire dalle persone “non si può“, o anche “è impossibile“, spesso ci stanno comunicando la loro scarsa volontà anche soltanto a provarci.

Spesso la causa sono dei blocchi personali e mentali e non l’effettiva impossibilità di raggiungere il risultato in questione.

8. Concetto del “Non ancora”: è estremamente potente

L’atteggiamento verso un fallimento può essere cambiato in modo radicale grazie al ricorso ad un concetto potentissimo, quello del “non ancora“.

Prova a mettere a confronto queste due idee:

  1. Non ho clienti che comprino il mio prodotto
  2. Non ho ancora clienti che comprino il mio prodotto

L’atteggiamento verso il problema è spesso il problema stesso che ci impedisce di raggiungere il risultato che desideriamo.

9. La cessazione della volontà, per iniziare ad avere sul serio

Una delle tecniche più utilizzate dalla programmazione Neuro Linguistica è quella di cominciare a pensare di avere già quello che vuoi. L’esempio che viene utilizzato più di frequente è quello della giacca che hai sempre desiderato e che non riesci ad ottenere, e che comincerai a vedere in giro da tutte le parti.

Cos’è cambiato? Semplicemente il tuo atteggiamento.

10. La parola “provare”: va eliminata dal dizionario

La parola “provare” deve essere eliminata completamente dal dizionario. Provare non ti porterà al successo, perché nel suo significato include anche la possibilità di fallire.

Meglio parlare di azioni dirette, senza “provare“.

l’intenzione senza l’azione non può avvicinarti al successo.

Coaching PNL – da chi è usato?

Il coaching PNL è utilizzato da moltissime aziende, anche di grandi dimensioni, per permettere ai quadri di raggiungere risultati di livello sia per l’azienda stessa, sia invece per il proprio percorso professionale.

Aziende come British Gas, BT, Bupa, LadBrokes, Virgin e molte altre, di settori ad altissimo margine, ricorrono proprio alla programmazione Neuro Linguistica per migliorare i risultati raggiunti a livello aziendale.

Il coaching PNL ha consentito a molti, a prescindere poi dall’effettiva scientificità del metodo, di raggiungere risultati importanti e potrebbe essere dunque più che interessante valutarlo per il proprio miglioramento personale e per il miglioramento dei risultati ottenuti, sia sul profilo professionale che per la vita di tutti i giorni.

La PNL potrebbe essere tenuta dunque in considerazione, cercando però di mantenere un atteggiamento critico durante tutta la procedura ed evitando di credere che, attraverso questo complesso di pratiche, si possano sicuramente ottenere risultati. Può essere, un’alternativa importante e sicuramente valida per alcuni, come non rilevante per altri.

Per migliorare la propria comunicazione è inoltre importante conoscere ed integrare i segnali della comunicazione non verbale: qui te ne segnaliamo ben 70!

Cosa Aspetti?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here