come Diventare Imprenditore

L’unica differenza fra le persone che vogliono diventare imprenditori e quelle che realmente lo sono è il lavoro ed il rischio di cominciare a mettersi in gioco. Se sentite di voler diventare un imprenditore ma non siete certi di essere ancora pronti eccovi 5 domande che vi aiuteranno a comprendere meglio le vostre potenzialità.

1. Quanto siete a vostro agio ad essere a disagio? Essere imprenditori significa fronteggiare molta incertezza. Se siete il tipo di persona che smania per la necessita di continuo controllo e l’avere una vita rigidamente schedulata potreste non essere in grado di gestire le ambiguità che circondano il mondo dell’imprenditorialità. Detto questo non pensiate che il solo fatto che le incertezze vi rendano nervosi significhi che non possiate essere un imprenditore. Se sentite di avere la necessità di una schedulazione controllata questo aspetto della vostra personalità potrebbe in realtà lavorare a vostro favore.

Essere imprenditori richiede lunghe ore di duro lavoro e dedizione, soprattutto quando siete all’inizio. Essere capace di gestire i propri programmi e controllare il proprio ambiente può aiutarvi nell’organizzazione del vostro business. Pianificare prima di saltare dentro questa avventura è importante, alcuni ottimi modi di cominciare a farlo sono l’accumulare dei risparmi, avere un business plan che vi prepari ad affrontare il lavoro e trovare una rete di connessioni che vi possa supportare quando attraverserete dei momenti difficili.

2. Siete disciplinati? Voi siete totalmente responsabile per voi stessi. Ovunque vi troviate in questo momento e qualsiasi cosa stiate facendo è una vostra scelta che vi ha portato dove siete. Che sensazione vi danno queste affermazioni? Se vi irritano e vi sentite pronti a discutere a riguardo, forse potreste non avere ancora il giusto approccio mentale per il mondo dell’imprenditorialità. Quando siete all’inizio dovete prendervi la completa responsabilità per ogni cosa. Non esiste un piano B che giustifichi il perchè non siate riuscitia a consegnare un report nei tempi stabiliti o tenere fede alla parola data. I clienti non vogliono scuse e vi abbandoneranno.

Anche quando magari sarà colpa loro dovrete essere preparati a confrontarvi con la possibilità che sarete voi a dover gestire e risolvere la problematica. Avrete bisogno di disciplina per sopravvivere e stare al passo con il vostro lavoro, con i vostri conti e per far crescere il vostro business. Se avete difficoltà con la disciplina ed il prendervi responsabilità non abbandonate l’idea dell’imprenditorialità per sempre. Fate il punto della vostra situazione, su come il vostro approccio potrebbe perfezionarsi nel prendere migliori decisioni e nel rendervi responsabili di voi stessi.

3. Com’è la vostra salute? Prendersi cura del proprio corpo è importante per chiunque, ma può avere particolari implicazioni a lunga gittata per un imprenditore. Non ci sono giorni di malattia per gli imprenditori che sono all’inizio. E’ possibile anche che non ce ne siano per anni. Questo significa che dovrete essere produttivi anche quando non vi sentirete al vostro massimo, o in caso contrario rischierete di farvi scappare delle opportunità di business. Dovrete mantenere voi stessi in buona salute con alimentazione corretta ed esercizio fisico per poter mantenere il vostro corpo forte e la vostra mente reattiva.

In caso non siate una persona con delle abitudini sane potreste valutare di stendere un piano per migliorare il vostro stile di vita prima di fare una transizione nel mondo dell’imprenditorialità. Sarà importante pensare magari anche ad un’assicurazione sanitaria per coprire le spese mediche quando comincerete la vostra avventura (In Italia, certo, abbiamo il servizio sanitario nazionale, ma pensate ad esempio agli Stati Uniti o, senza allontanarsi troppo, alla Svizzera, dove ogni utente deve pagare un fisso mensile oltre al 10% delle spese mediche puntuali). Fate un piano per la vostra salute e lavorateci sopra.

4. Amate ciò che fate e siete bravi nel farlo? Vi state approcciando a vivere lunghe ore di lavoro da imprenditore. Se vi divertite in quello che fate e siete appassionati del vostro progetto l’intenso monte ore di lavoro da affrontare vi risulterà piacevole. Non prendete in giro voi stessi pensando che il denaro, da solo, sia sufficiente per motivarvi.

Assicuratevi di essere appassionati riguardo gli obiettivi che intendete perseguire come imprenditore, e che abbiate le giuste capacità per mettervi al lavoro. In caso contrario prendete in considerazione come potreste migliorare le vostre capacità prima di buttarvi a capofitto nel business e come potreste essere coinvolti in qualcosa che vi appassioni fare.

5. Siete un buon giocatore di squadra? Potreste pensare che l’imprenditorialità sia un’attività solitaria, ma la verità è che l’avere una buona rete di relazioni sociali è di cruciale importanza per il successo di lunga durata. Non solo per l’indubbio valore aggiunto portato da referenze, raccomandazioni e cameratismo di relazioni strette, ma anche per il supporto di cui avrete bisogno. Se state cominciando a diventare un imprenditore, vi state avviando lungo una strada in cui avrete bisogno di contare sulla forza, la saggezza e l’amicizia degli altri.

Cercate intorno a voi le opportunità per costruire il vostro network: mentori, coach o gruppi di lavoro vi aiuteranno a trovare le persone chiave. Assicuratevi però di investire anche voi su di loro. Le relazioni di successo sono basate su un equilibrio di dare ed avere. Costruite delle relazioni forti e aprite voi stessi ad imparare e ricevere il grande supporto che arriverà dagli altri.





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here