Agenzia finanziaria, come aprire un'agenzia finanziaria, agenzia finanziaria




Se hai un forte interesse per le attività finanziarie e mutui, prestiti e finanziamenti sono tra i tuoi argomenti preferiti, forse almeno una volta nella vita hai pensato di lavorare in banca o di aprire agenzia finanziaria da solo o in franchising.

Forse hai già lavorato diverso tempo come agente in attività finanziaria e adesso stai pensando di metterti in proprio. In entrambi i casi, questo non è un passo semplice da compiere dunque prima di iniziare è necessario pensare a tutte le spese, autorizzazioni e conoscenze che devi possedere per intraprendere quest’attività.

Le agenzie finanziarie infatti, similarmente alle banche, erogano finanziamenti e prestiti; a differenza degli istituti bancari però non permettono l’apertura di un conto corrente e non danno la possibilità di effettuare altre operazioni bancarie.

Vediamo insieme come aprire un’agenzia finanziaria e quali sono le principali caratteristiche di quest’attività.

Aprire un’agenzia finanziaria: le caratteristiche

Prima di aprire un’agenzia finanziaria devi sapere che questa è regolamentata da un specifico decreto legislativo, che prevede un’iscrizione specifica e dei controlli da parte di un organo che le regolamenta.

La società finanziaria, infatti, rientra nella categoria “enti finanziari”. Queste sono imprese differenti dalle banche che, come stabilito dal decreto legislativo 385/93, si occupano di accogliere partecipazioni, fornire servizi di pagamenti e concedere prestiti e finanziamenti.

Queste imprese facenti parte degli intermediari finanziari devono essere iscritte a uno specifico elenco gestito dall’UIC.

Ma quali attività svolgono esattamente le società finanziarie? Un’attività di questo genere prevede una specifica descrizione delle azioni che si possono effettuare o meno, queste infatti sono identificate e previste direttamente dalla legge.

Le agenzie prestiti e finanziamenti possono effettuare tutte quelle attività che riguardano i prestiti personali, il credito al consumo e i servizi di pagamento.

Queste possono richiedere il credito con garanzia ipotecaria, effettuare la cessione del quinto dello stipendio, gestire il credito commerciale e il factoring. Un’agenzia finanziaria può gestire anche il leasing finanziario, la gestione di mezzi di pagamento, l’emissione di carte di credito, carte revolving e prepagate.

Cosa serve per aprire un’ agenzia finanziaria

Aprire un’agenzia finanziaria non è semplice, specie se desideri avviarla da solo e senza affiliarti a quelle già presenti e autorizzate.

Per aprire un’attività che opera nel settore finanziario e dei prestiti, bisogna innanzitutto iscriversi all’Albo degli intermediari finanziari.

Questo è un obbligo imprescindibile sia nel momento in cui si apre un’agenzia da soli sia quando si sceglie di aprire un’agenzia in franchising.

Con questa iscrizione è possibile ottenere un certificato che permette di occuparsi delle attività di concessione di finanziamenti, e delle operazioni per lo svolgimento dei servizi di pagamento.

Per aprire una società finanziaria, oltre alla registrazione è necessario avviare in modo corretto l’attività. Questa deve avere una forma societaria specifica a scelta tra: società per azioni, società a responsabilità limitata, in accomandita per azioni, o una società cooperativa.

Qualunque sia la forma scelta è necessario provvedere a segnalare come oggetto della società la specifica per le attività finanziare. Queste inoltre devono avere un capitale sociale versato che non può essere inferiore oltre a cinque volte il capitale minimo stabilito per la messa in opera una normale società per azioni.

Oltre al capitale è necessario anche segnalare quali siano i partecipanti al capitale sociale della società, chi sono i rappresentanti dell’azienda e infine si devono segnalare per legge tutti i requisiti di professionalità e onorabilità.

Scegliere di aprire da soli un’agenzia finanziaria prevede dunque un complesso percorso burocratico previsto dalla legge italiana. Inoltre, è necessario avere un capitale sociale davvero immenso, oltre che avere dei fondi per l’erogazione dei prestiti.

Data la difficoltà di aprire una società finanziaria, in molti scelgono di affidarsi alla formula del franchising. Aprendo un’attività di questo tipo in franchising, infatti non solo basterà fare un investimento irrisorio, rispetto a quello se la si apre da soli, inoltre, non bisognerà confrontarsi con la difficile burocrazia italiana, ma basterà avere le giuste conoscenze e competenze nel campo finanziario.

Perché bisogna avere un business plan

Il business plan è molto utile, in quanto permette di avere, prima dell’apertura di un’attività, un piano ben preciso di come strutturare ogni aspetto della propria società da quelli legali, economici sino a quelli strutturali.

Quando si sceglie di aprire un’impresa è molto importante compilare un business plan.

Questo documento infatti, viene utilizzato per individuare le strategie aziendali, i risultati da raggiungere nel lungo o breve periodo, e infine come monitorare gli obbiettivi e investire il budget.

Impostare un business plan è necessario inoltre per raggiungere diversi scopi. Innanzi tutto questo strumento serve per chi vuole ottenere un finanziamento o un prestito per l’apertura dell’attività. Non solo, questo documento permette anche di avere ben chiaro il progetto imprenditoriale da seguire.

La location

Aprire un’agenzia finanziaria prevede anche la scelta di una specifica location. Di solito, quando si apre un’attività del genere in franchising, ci sono delle regole chiave da seguire.

Ad esempio, l’attività dev’essere aperta in un centro di almeno 25 mila abitanti, in alcuni casi è possibile che l’agenzia richieda anche un bacino di utenza più ampio, quindi la scelta di una location in una zona con almeno 150.000 mila abitanti.

Oltre alla zona, è molto importante anche avere un ufficio che permetta la costituzione di almeno due locali separati, ossia di un’ambiente dedicato all’accoglienza e di uno per da utilizzare come ufficio privato.

Infine, si deve considerare una location che permetta di installare una copertura internet a banda larga, per l’impiego dei software di gestione del lavoro.

Le spese iniziali per partire

Se si apre da soli un’agenzia finanziaria bisogna aprire una società con un capitale sociale di almeno 25 mila euro.

Le spese iniziali poi prevedono una serie di innumerevoli adempimenti burocratici che, oltre ad essere complessi, sono anche costosi in quanto bisogna avvalersi dell’aiuto di un commercialista.

Le spese iniziali per aprire un’attività finanziaria in franchising invece sono minori, in questo caso l’investimento iniziale varia dai 2 mila sino ai 5 mila euro, in base al franchisor alla quale ci si rivolge.

In entrambi i casi nelle spese iniziali vanno considerata anche quelle per l’affitto del locale che vanno dagli 800 euro in su. Infine bisogna allacciare l’utenza, chiedere la consulenza del commercialista, e considerare le spese per l’arredo dell’ufficio e l’installazione del PC e del telefono.

Le spese di gestione

Le spese di gestione, ossia quelle da considerare mensilmente sono diverse. Le principali da considerare prevedono:

  • Affitto mensile
  • Bollette varie
  • Abbonamento ADSL
  • Eventuale mensilità del personale
  • Manutenzione del locale
  • Contributi INPS

Le modalità di finanziamento

Per aprire una società finanziaria in franchising o da soli bisogna in entrambi i casi provvedere a richiedere un prestito, a meno che non si abbiano già dei fondi da poter utilizzare.

In base all’entità del prestito è possibile scegliere di richiedere un finanziamento alle banche oppure a una società finanziaria.

Esistono diverse forme di prestito tra le quali poter scegliere, si può richiedere un prestito personale, un mutuo chirografario, oppure un finanziamento alle imprese presso una banca del proprio territorio.

Quanto si può guadagnare con un’agenzia finanziaria

Le agenzie finanziare prevedono un guadagno tramite provvigione. Cosa vuol dire? In poche parole, quando si apre un’attività di questo genere si guadagna una percentuale che varia tra il 10 e il 12% ogni qualvolta si provvede a emettere un finanziamento o un prestito.

Si guadagna anche in base all’emissione di altri servizi come quelli assicurativi, oppure attraverso l’assegnazione di carte di credito e revolving.

Al mese i guadagni di un’agenzia finanziaria possono variare molto in base a quanti prestiti, crediti al consumo e servizi finanziari si offrono ai clienti.

Questa è un’attività molto redditizia specie se condotta in modo professionale, e se ci si affida a un nome conosciuto come succede quando si apre un’agenzia in franchising.

Perché aprire un’agenzia finanziaria in franchising

Aprire un’agenzia finanziaria in franchising, come abbiamo visto, può essere un’idea ottimale, in quanto è molto difficile provvedere all’apertura di un’attività di questo tipo completamente da soli.

Aprire un’attività in franchising però prevede anche altri vantaggi:

  • Sostegno e formazione adeguata per l’apertura e la gestione dell’attività.
  • Arredi e i software necessari forniti dalla casa madre per riuscire a intraprendere un’attività di questo tipo.
  • Possibile esclusività territoriale.
  • Possibilità di poterti avvalere di un nome che infonde fiducia nei clienti.

La fiducia e il senso di affidabilità sono molto importanti in questo settore, in quanto chi chiede un prestito vuole affidarsi non solo a chi propone i tassi migliori, ma soprattutto a una società che conoscono, e che garantisce un alto livello di professionalità e assistenza al cliente.

Ora sai come aprire un’agenzia finanziaria, ma se vuoi essere davvero sicuro ci intraprendere il vero business adatto a te fai subito il quiz di Intraprendere





Anna Porello
Imprenditrice digital e cuore pulsante di Intraprendere. Fonda la sua prima startup di entertainment geolocal nel 2006 venduta a una nota azienda italiana. Dopo anni come consulente nei processi di digitalizzazione di grandi imprese, decide di dedicarsi a Intraprendere.net, che co-fonda nel 2016.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here