cosa vendere online

Il commercio si evolve, cambia linguaggio, e per stare al passo coi tempi, bisogna ormai sapere anche cosa vendere online. 

Solo quest’anno coloro che hanno deciso di vendere su internet, hanno visto aumentare i propri profitti di oltre il 13 %. Per toglierci ogni remora a proposito di un investimento finalizzato alla creazione di un portale di vendita online, annotiamoci questo dato: nel 2017 le vendite in rete hanno generato una mole di affari di oltre 36 miliardi di euro!

Come vendere online? Ottima domanda! Prima di tutto però cerchiamo di comprendere quale sia la modalità di vendita migliore. In rete purtroppo la concorrenza è altissima, e spesso risulta difficile competere con dei colossi come Amazon, oppure Alibaba.

Esiste però una modalità che ci permette di ridurre sensibilmente rischi ed investimenti. Di cosa si tratta? Hai mai sentito parlare di dropshipping?

Questa modalità di gestione, particolarmente indicata per coloro che hanno intenzione di sviluppare nuove attività da aprire sul web, consiste nel vendere online un prodotto ad un utente finale, senza possederlo materialmente nel proprio magazzino.

L’ordine di acquisto verrà girato direttamente al dropshipper, ovvero il fornitore di riferimento, il quale si occuperà poi d’imballaggio e spedizione. Sul prodotto venduto la nostra percentuale di guadagno sarà tra il 5% e il 30%, ma non dovremo accollarci l’onore delle spese di gestione di un magazzino.

Ora però guardiamo nel dettaglio cosa vendere online per guadagnare. Non ti resta altro che metterti comodo e concedermi qualche minuto del tuo tempo. Iniziamo!

1. Accessori smartphone

Se dovessi pensare a cosa vendere online per fare soldi, la prima risposta che darei sarebbe: “gli smartphone!”. Però i telefoni di ultima generazione sono alquanto costosi, e probabilmente non avremo la possibilità di comprare degli stock da immettere sul mercato.

Potremmo ovviare a questa mancanza, e ridurre anche il nostro investimento, puntando sugli accessori per smartphone. Sono numerosi, e vanno dai salvaschermo alle cuffiette. Negli ultimi anni hanno preso vita migliaia di negozi dedicati solo alla vendita di cover. Qui è possibile soddisfare ogni fantasia e rendere il nostro telefono “cool“. Molti permettono addirittura di personalizzare le cover.

E se non sono soddisfatto delle cover, cosa posso vendere? I Power Bank. Se ancora non sai cosa siano, te lo spiego velocemente. Il Power Bank non è altro che una carica portatile dotata di almeno un paio di ingressi USB dove ricaricare i nostri device. 

Più interessante delle sue caratteristiche tecniche, è il giro d’affari che potrebbe generare in futuro, secondo le stime, le vendite di questa piccola ricarica portatile potrebbe superare i 17 miliardi di dollari negli Stati Uniti registrando così un segno positivo del 23 % rispetto al livello attuale.

2. Athleisure

Cosa vendere su internet? Non facciamoci ingannare dal termine inglese. L’ Athleisure è una delle tendenze del momento, e consiste semplicemente nell’abbigliamento sportivo griffato.

Lo vediamo quotidianamente soprattutto tra i teenager, i quali indossano felpe e cappellini di ogni colore. Tutto ciò è un riflesso della moda di oltreoceano veicolata alle subculture musicali del momento, ovvero l’ hip-hop e la trap

La voglia dei nostri ragazzi di emulare i propri beniamini musicali può dar vita a dibattiti sulla presenza di buon gusto in certi outfit, ma le vendite non sono interessate al moralismo.

Il fatturato dei prodotti Athleisure continua a schizzare verso l’alto, e per le nostre mire di business potrebbe rivelarsi un ottimo investimento!

3. Smartwatch

Nella riflessione su cosa vendere online, teniamo ben presente che i prodotti elettronici sono i prediletti da parte dei cybernauti. Abbiamo già parlato al punto 1 degli smartphone, e strettamente connessi ad essi ci sono gli smartwatch.

Potremmo definirli degli orologi intelligenti. Sono dei veri e propri micro computer. Molti presentano un sistema operativo e sono in grado di eseguire applicazioni, e riprodurre file audio e video. Leader del mercato è, neanche a dirlo, l’Apple. Seguono l’azienda di Cupertino marchi come Xiaomi e Huawei.

Aldilà dei brand, ciò che sorprende di più sono i dati: nel 2017 i pezzi venduti in Italia sono andati oltre i 15 milioni, ovvero oltre il 10 % in più rispetto l’anno precedente.

4. Zaini

I barber shop sicuramente stanno ringraziando la moda hipster. E molto probabilmente stanno facendo lo stesso i produttori di zaini, in quanto è un accessorio fondamentale per i giovani barbuti. Altrimenti dove metterebbero i loro libri di nicchia capaci di creare quel fascino da bohemienne ?

Aldilà dei trend, lo zaino è un prodotto trasversale che coinvolge quasi tutte le fasce d’età, dal bambino all’uomo in carriera. Insomma c’è uno zaino per ogni occasione, e soprattutto per ogni età. E tutto ciò lo sa bene anche il mercato.

Negli Stati Uniti, il settore movimenta oltre 150 miliardi l’anno. E in Italia? Prendiamo un’azienda nostrana come la Seven. Nel 2017 ha fatturato più di 62 milioni di euro registrando un aumento delle vendite di quasi il 10 % rispetto l’anno precedente.

5. Sneakers

Se la domanda “cosa vendere online?” ci sta ancora tormentando, ecco qui un’altra succulenta occasione. Abbiamo già detto che i prodotti elettronici sono quelli più gettonati tra i desideri dei cybernauti italiani.

Nonostante ciò un altro settore fortissimo negli acquisti online è l’abbigliamento, ed un prodotto molto profittevole al momento è la scarpa sneakersA molti sembrerà una comune scarpa da ginnastica, ma questo particolare modello è basato su una cosa chiamata Hype, cioè la promozione che innesca il desiderio nei potenziali acquirenti.

In questo caso parliamo degli “Sneakerheads, gli appassionati di scarpe disposti a spendere ogni cifra pur di avere la scarpa dei loro sogni. Un buon negozio online deve essere in grado di accaparrarsi tutte quelle scarpe che vengono prodotte in edizione limitata.

Qualche tempo fa è uscito il modello “Yeezy Boost 350 Black” di Kanye West. Il risultato della commercializzazione di questo modello si è tradotto in ore di code davanti i negozi per acquistare le rare scarpe.

L’attività di “reselling” online di questo prodotto può determinare importanti introiti.

Una scarpa in edizione limitata può essere venduta in alcuni casi particolari anche con un valore mille volte più grande rispetto al prezzo di partenza. I principali produttori di queste scarpe sono Nike e Adidas, e rispettivamente nel 2017 hanno fatturato oltre i 30 e i 20 miliardi di dollari.

6. Intimo modellante

Rimaniamo sempre nel settore dell’abbigliamento. Una delle novità del momento che inizia a diffondersi rapidamente è l’intimo modellante. Entro il 2022 si prospetta negli States un business che si aggirerà oltre i 5 miliardi di dollari.

Certamente in Italia non mobilitiamo ancora certe cifre, ma è sempre meglio essere dei precursori piuttosto che arrivare su un mercato già saturo. Nella scelta su cosa vendere online  perché proprio l’intimo modellante?

Questi prodotti sono ricercatissimi da molte donne, in quanto permettono di mascherare i piccoli inestetismi. Infatti non si tratta di semplice biancheria intima, ma di veri e propri capi d’abbigliamento utilizzati per snellire la proprio silhouette. Si possono trovare in diverse taglie, e soprattutto in moltissime colorazioni. Il punto di forza dell’intimo modellante sta proprio nella sua versatilità.

Spero che questa breve guida su cosa vendere online abbia stimolato la tua fervida immaginazione da imprenditore. Se sei interessato a saperne di più su come sviluppare un e-commerce e sulle possibili modalità di vendita online, ti consiglio di dedicare altri due minuti del tuo tempo alla lettura di questo articolo.

Non dimenticare mai: internet è un oceano vastissimo, forse anche colmo di pescecani, ma con le giuste dritte anche tu tra gli abissi potrai trovare il posto giusto per il tuo business vincente!

Cerchi altri modi per guadagnare online? Qui trovi ben 67 idee!





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here