Photo Booth, PhotoBooth




Se hai una passione per la fotografia, gli eventi e se ti piace lavorare a contatto con le persone e stai pensando ad avviare una nuova attività, aprire un Photo Booth potrebbe essere la giusta idea per te.

Il Photo Booth è una cabina fotografica che può essere trasportata da una location a all’altra per intrattenere gli ospiti di una festa o di un evento, oppure di un matrimonio o compleanno, facendo delle foto simpatiche da stampare o condividere sui social network.

Il Photobooth dunque è molto simile alle cabine che si trovano sulle strade per fare le fototessere, ma a differenza di queste, la si può noleggiare e utilizzare ad esempio come attività di sostegno a un’altra inerente al settore. Ad esempio, se sei un fotografo, oppure un organizzatore di eventi potresti intraprendere un’attività di Photo Boot e ottenere così una clientela più ampia e maggiori profitti.

Vediamo insieme, come funziona un’attività di noleggio photo booth, le sue caratteristiche e tutte le informazioni utili per avviare questo nuovo business.

Aprire un Photo Booth: le caratteristiche

Un’attività di Photo Booth o noleggio cabina fotografica permette di offrire durante eventi privati o locali un servizio di fotografia divertente, diverso e innovativo.

In Italia, questo è un servizio che solo di recente viene offerto da fotografi e organizzatori di eventi, e dato che non sono ancora in molti i professionisti che lo offrono è sicuramente una buona idea per incrementare i profitti o avviare un nuovo business.

Quest’attività prevedono innanzi tutto l’acquisto di una cabina per le foto moderna che permetta di condividere le fotografie sui social, ottenere delle polaroid in pochi secondi e soprattutto che siano adatte all’aggiunta di sfondi innovativi e divertenti per creare foto e ricordi unici.

Il servizio di Photo Booth è molto richiesto principalmente da coloro che organizzano feste, sagre, fiere, compleanni ed eventi privati, ad esempio è sempre più ricercato un professionista che offra il noleggio photo booth matrimonio e compleanni.

Si può scegliere però di portare la propria cabina fotografica anche nelle vicinanze di luoghi pubblici dove passa molta gente. Ad esempio, si può chiedere il permesso al proprio comune di avere uno stand vicino alla spiaggia nel periodo estivo, oppure nelle prossimità del centro dove si organizzano le bancarelle serali, a Natale si potrebbe ottenere uno spazio ai mercatini dedicati alla festività.

Le possibilità offerte da quest’attività sono davvero molte e si possono ampliare per chi ha già un’attività professionale ad esempio come fotografo o organizzatore di eventi, wedding planner ecc…

Tutti questi professionisti possono utilizzare il Photo Booth per incrementare il proprio giro di affari, ma anche per ottenere una maggiore clientela, offrendo un prodotto unico e innovativo.

Infine, chi sceglie di aprire un Photo Booth, può migliorare l’esperienza dei suoi clienti organizzandosi con oggetti di scena particolari, come sfondi divertenti, vestiti, maschere, e altri componenti da poter utilizzare per creare un’esperienza divertente oltre che ideale per documentare uno specifico evento.

Perché bisogna avere un business plan

Se hai deciso di avviare un’attività di Photo Booth devi innanzitutto creare un Business Plan.

Il piano di business è un documento necessario per riuscire a organizzare al meglio la tua futura impresa commerciale e ottenere in seguito maggiori profitti.

Inoltre con un business plan riuscirai ad aver ben chiaro quali sono i passi da fare per riuscire a ottenere dei guadagni ottimali.

Con un Business Plan, nello specifico puoi:

  • Organizzare l’attività: quindi puoi realizzare un piano chiaro inserendo voci importanti come quali sono i costi iniziali da sostenere, il mercato al quale fare riferimento e soprattutto quanto tempo è necessario per raggiungere il punto di pareggio (ossia rientrare dell’investimento fatto).
  • Stabilire la tua entità legale: stabilire se aprire una società o una ditta individuale è molto importante per riuscire a effettuare successivamente i documenti necessari alla sua apertura.
  • Definire il tuo brand: non puoi semplicemente acquistare un Photo Booth, ma devi procedere anche a pensare a un marchio che rappresenti l’identità della tua nuova attività per farti riconoscere nel momento in cui porti in giro la tua cabina per le fototessere.
  • Pensare a una strategia web: quest’attività per portarti dei buoni guadagni ha bisogno di essere pubblicizzata sul web, sui social network e in tutti quegli spazi, come siti di fotografi o che trattano di matrimoni e compleanni, per farti conoscere a una clientela più ampia.

La location

Un’attività di Photo Booth non richiede obbligatoriamente una location specifica, infatti, una delle principali caratteristiche di quest’attività è noleggiare e portare in giro per fiere ed eventi la propria cabina fotografica.

Quindi è un lavoro che solitamente porta a viaggiare molto spesso e che non ha bisogno di una specifica location, specie se si opera online e si riesce a raggiungere la propria clientela con un sito web o i social network.

Se invece desideri aprire anche un negozio (ad esempio che venda prodotti per le feste) oppure puoi scegliere di portare avanti sia un’attività di Photo Booth sia uno studio fotografico per ottenere maggiori guadagni, naturalmente queste soluzioni prevedono costi iniziali più alti, inoltre sono più adatte a coloro che non lavorano da soli ma con dei soci o dipendenti.

Le spese iniziali per partire

Rispetto ad altre attività aprire un’attività di noleggio cabine fotografiche non è molto costoso e per questo motivo può essere un business da prendere in considerazione se si ha un budget limitato.

Per acquistare la cabina, il computer e i software, gli oggetti di scena, la stampante, ed altre forniture necessarie l’investimento iniziale potrebbe essere tra i 7.000 e 10.000 euro massimo.

Oltre, a queste spese bisogna naturalmente considerare quelle per il commercialista, per l’iscrizione alla camera di commercio e l’apertura delle posizioni Inps e Inail. Le spese burocratiche potrebbero essere tra i 1.000 e i 1.500 euro circa.

Le spese di gestione

Le spese per gestire un Photo Booth sono più che altro legate al mantenimento della propria cabina fotografica, dei prodotti necessari per fare le stampe, le fotografie e per gestire gli eventi, ottenere i permessi e naturalmente pagare gli spostamenti.

Le spese di gestione includono anche i contributi trimestrali previsti per le attività di noleggio e quelle del consulente finanziario o commercialista.

Il totale delle spese di gestione mensile cambia a seconda che si sia deciso di aprire contestualmente anche un negozio o uno studio di fotografia. Infatti, se si ha anche un negozio, allora bisognerà considerare il fitto, il costo delle utenze, quelli della connessione internet, pulizie ed eventuali assicurazioni o dipendenti.

Le modalità di finanziamento

Se non vuoi utilizzare le somme che hai da parte oppure i liquidi a tua disposizione non sono sufficienti ad aprire l’attività devi scegliere di sfruttare altre forme di finanziamento ossia attraverso una banca, una società finanziaria o richiedendo un aiuto economico a un ente che offre delle agevolazioni per l’apertura di nuove attività commerciali.

Tra le principali modalità di finanziamento troviamo:

Finanziamenti alle imprese: presenti sia presso alcuni istituti di credito sia presso enti che offrono delle specifiche agevolazioni per finanziare la nascita di nuove attività. Uno dei vantaggi di questo prestito è la possibilità di accedere a tassi di interesse più bassi e si può ottenere anche una parte a fondo perduto (ossia da non dover restituire indietro). L’unico neo di questi è dato dal fatto che i finanziamenti alle imprese sono più difficili da ottenere e ci vuole più tempo per la loro approvazione.

Finanziamento a breve o lungo termine: in questo caso puoi richiedere alla banca o ad un ente finanziario un prestito personale che va da un minimo di 3 mila euro sino a un massimo di 30 mila euro, ma che prevede tassi solitamente più alti rispetto a un finanziamento alle imprese.

Naturalmente, i prestiti personali sono più facili da ottenere, a patto che ci siano delle garanzie reali o personali. Tra le garanzie reali ci sono ad esempio il possedimento di un’immobile, mente quelle personali prevedono uno stipendio a tempo indeterminato che possa garantire la somma erogata dalla banca.

Quanto si può guadagnare con un Photo Booth

L’attività di Photo Booth può essere abbastanza redditizia e non necessita di tempi troppo lunghi per riuscire ad ammortizzare i costi dell’investimento iniziale.

Infatti, considerando la media entità dei costi per avviare questo business e i guadagni dell’attività, se si lavora bene in meno di sei mesi si potrebbe rientrare dei costi.

Infatti, devi sapere che noleggiare un Photo Booth ha un prezzo tra i 500 ed i 1.000 euro ad evento.

Inoltre, se porti la tua cabina fotografica per fiere ed eventi, potresti guadagnare più o meno la stessa cifra in una serata.

Perché aprire un Photo Booth in franchising

Come abbiamo visto aprire un semplice Photo Booth può portare diversi vantaggi, ad esempio non necessità obbligatoriamente di una sede fisica, non prevede un iter complesso per l’apertura dell’attività e permette di fare dei buoni guadagni.

Naturalmente, però se apri quest’attività da solo, come abbiamo visto l’investimento iniziale potrebbe essere sui 10.000 euro, inoltre devi considerare i costi per farti pubblicità e per ottenere i primi clienti e formarti per ottenere il meglio dall’attività di Photo Booth.

Queste cose possono portare via tempo e soldi per questo motivo per riuscire ad avviare quest’attività con maggiore leggerezza, in tempi minori e con un investimento ancora più esiguo si consiglia di pensare a una formula in franchising.

Il Photo Booth franchising richiede un investimento che va dai 3.000 ai 5.000 euro, i brand che propongono quest’attività sono giù conosciuti, possono aiutarti a ottenere più clienti. Inoltre, ti offrono tutta l’attrezzatura necessaria e tecnologicamente avanzata per offrire un servizio unico e professionale ai tuoi clienti.

Infine, con il franchising si ha anche un supporto promozionale e la possibilità di ottenere una formazione specifica per ottenere maggiore successo con la propria attività.

Bene, adesso sai tutto quello che devi sapere per lanciarti nel business dei Photo Booth, ma se vuoi essere sicuro di intraprendere la strada giusta fai subito il Quiz di Intraprendere





Redazione di Intraprendere.net
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here