crearsi un lavoro
data-full-width-responsive="true">



Tutti conoscono Jeffrey Bezos come il fondatore di Amazon. Pochi però sanno che fino all’età di 31 anni ha lavorato non come imprenditore ma come informatico a Wall Street. La decisione di crearsi un lavoro dal nulla si concretizzò durante un viaggio in fuoristrada da da New York a Seattle nel 1994. Non ci crederai ma il suo progetto iniziale prevedeva di non fare profitti per i primi 5 anni.

La sua storia, come quella di tante altre persone di successo che hanno deciso di inventarsi un lavoro redditizio, dimostra come, anche in tarda età, sia possibile cambiare e mettersi in proprio.

Se dunque, ad un certo punto della vita, dovessi renderti conto di avere altre aspirazioni di carriera rispetto a quelle del dipendente, manager o funzionario, è del tutto legittimo decidere di imboccare un’altra strada.

Questo ovviamente non significa che inventarsi un lavoro a 50 anni sia facile. Molte sono le difficoltà che puoi incontrare sul tuo cammino, non solo di ordine pratico ma anche di tipo psicologico.

La prima cosa da fare quando decidi di inventare un lavoro partendo da zero, è di chiarirti in quale direzione vuoi andare.

Rispondere alla domanda “che lavoro voglio fare” è difficile a 20 come a 40 o 50 anni anche perché spesso devi prima convincerti di avere tutte le carte in regola per raggiungere i tuoi obiettivi. E quando non riesci a trovare il lavoro che desideri, devi essere in grado di capire che l’unica soluzione possibile è quella di farlo da solo.

Come crearsi un lavoro in 5 step

Per aiutarti nell’impresa, ecco di seguito una lista di consigli su come crearsi un lavoro. Leggila tutta di un fiato perché di sicuro ci troverai tanti spunti utili per mettere in piedi la tua nuova attività in proprio.

1. Parti da un problema

Tutti hanno problemi nella loro vita, dai più complessi ai più banali, come ad esempio riuscire a prendere l’autobus in tempo la mattina per andare a lavoro.

L’aspetto più importante di questo ragionamento è che le persone sono disposte a pagare per avere ciò che le aiuti a risolvere i loro problemi.

Una volta che sarai riuscito ad individuare un problema che sta a cuore a molte persone e avrai individuato il modo di risolverlo, puoi essere certo di aver trovato la risposta alla tua domanda come crearsi un lavoro da zero.

Anche in questo caso però la strada è ancora lunga: dovrai spendere molto tempo ed energie per capire quale sia il modo giusto di aiutare le persone e il primo feedback dovrà venire proprio dai tuoi clienti.

L’errore più grosso che può fare una start up all’inizio è di credere di sapere già in partenza cosa vogliono le persone senza fare il minimo tentativo di mettersi nei loro panni.

2. Prepara un piano per risolvere il problema

Una volta che avrai compreso quale sia il problema dei tuoi consumatori da risolvere e ti sarai fatto un’idea generale di quali sono le esigenze, i desideri e i bisogni concreti delle persone, potrai avviare il tuo progetta pilota.

In termini tecnici, se quello che stai creando è un prodotto da distribuire sul mercato questo equivale a creare un prototipo. Non dare troppa importanza al fatto che il tuo progetto o prototipo di prodotto iniziale possa avere dei difetti: avrai il tempo di correggerli dopo.

In questa fase, infatti, la maggior parte degli imprenditori ha poco denaro da spendere quindi è del tutto normale che ci siano delle falle. Quello che devi fare ora è lavorare allo sviluppo della tua idea cercando nel frattempo di trovare degli investitori disposti a credere i te e nel tuo progetto.

A tal proposito hai mai sentito parlare di crowdfunding? Clicca qui per saperne di più.

3. Raduna una squadra

Sia che tu voglia fare il libero professionista o aprire una società non potrai fare a meno di circondarti di persone che possano darti una mano.

Tradotto in soldoni, questo significa creare una team composta da individui che soddisfino almeno queste due caratteristiche:

  • Che si tratti di persone che siano in grado di condividere i tuoi stessi valori e la tua stessa missione;
  • Che ogni compagno di strada porti sul tavolo abilità e prospettive diverse utili a far crescere il tuo progetto.

Per quanto riguarda gli altri requisiti che devono avere i membri di un team per contribuire all’affermazione della tua nuova attività, troverai davvero molti spunti in questo articolo.

4. Metti alla prova il tuo progetto

Ogni volta che messo il tuo “bambino” al mondo, non avrai più nessuna certezza. Starai continuamente a chiederti: cosa succede se alle persone non dovesse piacere? Forse avrei potuto fare questa cosa in modo diverso. Non lasciarti sopraffare dalle risposte.

Utilizza invece ogni feedback positivo e negativo che ricevi in modo costruttivo.

Se non riesci ad incontrare o parlare di persona con i tuoi clienti, puoi anche commissionare un’intervista telefonica o un sondaggio online. Su internet trovi molte risorse gratuite per fare questo tipo di indagini, l’importante è non esitare.

Uno di questo, utilizzato ogni anno da tantissime aziende, è il sito sondaggionline che offre l’opportunità di condurre una survey fra i tuoi clienti, amici, dipendenti o qualunque sia il tuo pubblico di destinazione, condividendo il sondaggio con un link sul tuo sito web, oppure via e-mail o tramite i  canali social.

Una volta che avrai realizzato e condiviso il tuo questionario, gli utenti potranno rispondere sia da desktop che da mobile e tu potrai analizzare ed estrarre i dati in modo del tutto semplice e veloce.

5. Rispondi ai tuoi clienti, calcola un budget a lungo termine e mettiti al lavoro

Dopo aver raccolto sufficienti feedback dai tuoi clienti circa il tuo progetto o prototipo iniziale, prendi tutto ciò che hai imparato e apporta le modifiche necessarie.

A questo punto avrai anche sufficienti informazioni per concentrarti sul tipo di budget di cui hai bisogno quindi mettiti sul serio al lavoro per ottenere i soldi che ti servono.

Anche una volta arrivato a questo punto, non perdere mai di vista il contatto col tuo pubblico. Sono infatti i tuoi clienti la vera cartina al tornasole per comprendere in quale direzione andare.

Dal primo momento in cui inizi a farti domande su come crearsi un lavoro, tieni dunque presente che non sarà una passeggiata. Ciò nonostante, se credi fermamente in quello che fai e sei disposto a sacrificarti per il lavoro dei tuoi sogni, allora non devi far altro che andare a prenderlo!

Cerchi degli spunti di business? Clicca qui e scopri queste 17 idee innovative per la tua nuova attività commerciale.


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here