Come diventare ricchi - Diventa ricco

Immaginare di poter fare tanti soldi spulciando la sezione annunci del tuo quotidiano, alla ricerca di proprietà da acquistare a prezzi stracciati da società in difficoltà è, oggi, un’illusione. Leggere minuscoli annunci scritti in grassetto sulle ultime pagine di un giornale, più che ad intascare milioni di euro potrebbe portarti, al massimo, ad avere problemi di vista.

Quindi come diventare ricchi?

La verità è che, a meno che tu non abbia la fortuna di ricevere un’eredità da un lontano parente, per diventare ricco devi mettere in atto delle strategie. La cosa più importante da fare, sia che tu sia un giovane imprenditore, sia che tu abbia già qualche anno di carriera sulle spalle, è quella d’iniziare ad adottare le giuste abitudini.

Cosa significa? Te lo spiego subito.

La ricchezza, prima di tutto, è questione di scelte. Se spendi in un mese più di quanto guadagni in tre o quattro, facendo ampio ricorso a prestiti e finanziamenti, il tuo portafogli si riempirà di passività, ovvero debiti, riducendo significativamente la tua capacità di risparmio. Se invece scegli di adottare uno stile di vita più morigerato, probabilmente, in breve riuscirai ad incrementare il tuo salvadanaio.

Questo non significa rinunciare ad avere un’utilitaria e non concedersi mai una vacanza.  E’ sufficiente ponderare in modo più oculato le tue spese: quel tv color LCD schermo ultrapiatto da 55 pollici è davvero un acquisto così irrinunciabile? Quella berlina sedili in pelle, verniciatura  argento e freni in carbonio, è  proprio così indispensabile?  Probabilmente, già ponendoti queste domande, ti renderai conto che il tuo denaro potrebbe essere meglio utilizzato.

Fermo restando che essere ricchi è comunque qualcosa di relativo – per molte persone potrebbe equivalere semplicemente a raggiungere  l’indipendenza economica – e che fare tanti soldi richiede comunque tempo, ti propongo una guida in 7 facili (per così dire) passi su come diventare ricchi.

Iniziamo!

Come diventare ricchi: i 7 passi fondamentali

Costruisciti un portafogli di investimenti diversificato

Ci vogliono soldi per fare soldi, ma questo non significa che sia necessario possederne già moltissimi per poter iniziare ad investire. L’ideale, soprattutto per chi non ha grossi capitali, è di investire i propri risparmi in un fondo comune di investimento con un basso livello di rischio e bassi costi di gestione.

Anche se si tratta di un investimento a capitale non perfettamente garantito, facendo scelte oculate sul tipo di fondo in cui investire (azionario, obbligazionario, misto), la durata e il grado di liquidità (possibilità o meno di disinvestire le quote e riavere i tuoi soldi indietro in un lasso di tempo relativamente breve), è ragionevole aspettarsi di guadagnare  dal 4 all’8 per cento annuo sul lungo periodo.

Ne abbiamo parlato approfonditamente qui, spiegando come sia possibile investire andando sul sicuro.

Se invece preferisci affidarti a degli esperti, Noi ti consigliamo di provare Moneyfarm, che è stato giudicato da più addetti ai lavori come il miglior consulente finanziario italiano. La piattaforma mette a disposizione un intero team di esperti e permette di investire online scegliendo il profilo di rischio. Il tutto iniziando anche da piccole cifre.
Registrati ed ottieni gratuitamente un piano di investimento personalizzato sulle tue esigenze.

Sviluppa un piano finanziario scritto

Limitarsi a ripetere “voglio diventare ricco” non basta. Per diventarlo davvero, uno dei passi più importanti è realizzare un piano percorribile e metterlo su carta.

Per molti aspetti realizzare un piano finanziario non rappresenta solo  l’inizio di un progetto, ma è anche ciò che ne determina il successo.

Non ci credi? Seguimi e te lo dimostrerò.

Mettiamo tu voglia aprire un ristorante. Difficilmente arriverai ad aprire la saracinesca il terzo anno, se non programmi adeguatamente:

  • quanto vuoi guadagnare nel primo, secondo e terzo anno;
  • quanti clienti devi avere settimanalmente per raggiungere quell’obiettivo;
  • quanti soldi devi investire per avere quel flusso di clienti e così via.

Naturalmente il tuo piano finanziario deve contenere il maggior numero di opzioni possibili. Un piano finanziario scritto bene, come la scatola del Monopoli, dovrebbe sempre contenere  le voci “imprevisti” e “probabilità”. Per maggiori info puoi scaricare questo modello di business plan.

Risparmiare, risparmiare, risparmiare

Non finirò mai di dirlo. Se vuoi diventare ricco prendi l’abitudine di risparmiare. Se non ci riesci solo con la tua forza di volontà, apri un conto di risparmio su cui far confluire una piccola parte delle tue entrate mensili.

Ad esempio, potresti stabilire di versare mensilmente la metà di ogni tuo aumento di stipendio. In questo modo costruirai un fondo di emergenza da cui attingere in caso di reale necessità. Una specie di paracadute per non intaccare gli altri tuoi risparmi e vivere più tranquillo nel caso di spese impreviste.

Ti consiglio di leggere i nostri 100 consigli per risparmiare da subito.

Non vivere al di sopra delle tue possibilità

Avere un proprio stile è un conto. Ma essere un cartellone pubblicitario ambulante per abiti firmati, accessori di lusso e gioielli è un’altra cosa.

Non c’è niente di male a soddisfare un capriccio ogni tanto: ma comprare un appartamento o un’auto che comportano spese ben al di sopra delle tue entrate rappresenta senza dubbio un suicidio.

Non solo ciò t’impedirà di mettere da parte un risparmio adeguato, ma in breve potrebbe farti naufragare in un mare di debiti.

Limita l’uso delle carte di credito

Non fare spese se non te le puoi permettere. Questa, abbiamo detto, è la regola numero uno.

Tuttavia, tenere sotto controllo le uscite può risultare difficile se sei abituato ai pagamenti con carta di credito.

Queste placchette di plastica colorata,che ti permettono di procrastinare il pagamento di un prodotto acquistato per mezzo dell’intermediazione di una banca o di una società finanziaria, rappresentano una forte tentazione per chi è affetto da shopping compulsivo.

Cerca quindi di limitare il più possibile il loro utilizzo. Ti do un consiglio di facile applicazione: non portare le carte sempre con te. Pianifica il loro utilizzo solo per spese specifiche.

Inoltre, non è necessario avere più di una, massimo due, carte. E quando puoi, paga in contanti. Sarà più facile non sforare il tuo budget e, a fine mese, avrai sicuramente maggiore giacenza sul conto corrente!

Persegui la tua idea di business

Nel loro libro “The Millionaire Next Door: The Surprising Secret of America’s Wealthy” (1996), Stanley e Danko tracciano l’identikit del “milionario” o PAWS (Prodigious Accumulator of Wealth), cioè colui che è riuscito in vita sua ad accumulare un patrimonio superiore al milione di dollari, mettendolo a confronto con gli AAWS (“Average Accumulator of Wealth”)  e gli UAWS (“Under Accumulator of Wealth”).

I due autori, analizzando le abitudini di spesa e i comportamenti delle tre categorie descritte, sono realmente riusciti a dare una risposta efficace alla domanda “come diventare milionario”. Bene, da questa ricerca è emerso che, contrariamente a quanto molti possano pensare, in USA i due terzi dei milionari sono lavoratori autonomi ed oltre il 75% di loro imprenditori, mentre solo la restante parte professionisti come medici e commercialisti.

L’idea che la ricchezza sia un privilegio che si tramanda di generazione in generazione e che riguarda solo pochi eletti sembra quindi essere tramontata per sempre: oggi, molte persone riescono ad acculare capitali enormi mettendo anima e corpo nella propria idea d’impresa.

E’ questo che ti da l’informazione principe su come diventare ricco e, naturalmente, deve fare da monito a tutti coloro che ancora sono scettici a gettarsi a capofitto nel loro progetto di business: se anche tu sei fra questi e ancora non ti sei lanciato, che aspetti a farlo? Potresti davvero diventare ricco come hai sempre desiderato, e qui trovi una guida pratica che ti spiega in 10 minuti e seriamente come diventare imprenditore.

Chiedi un consiglio professionale

Quello finanziario è un settore molto complicato. Capire se un investimento è giusto o sbagliato, sicuro o rischioso, redditizio o improduttivo, non è semplice per i non addetti ai lavori.

Le variabili che influenzano l’andamento di un fondo, ad esempio, sono tantissime. Il rischio del fai da te, poi, non è solo quello di investire i tuoi soldi in investimenti rischiosi o poco redditizi, ma anche di non essere in grado di scegliere il piano che maggiormente si confà alle tue esigenze personali e d’impresa.

Non è necessario addossarti il rischio di un fondo azionario se una prospettiva di guadagno inferiore al 10 per cento, a fronte di un piccolo investimento, copre già abbondantemente le tue necessità.

Un bravo promotore finanziario, come Moneyfarm già prima citato, pul sicuramente aiutarti a comprendere i tuoi bisogni e a riempire il tuo portafoglio con i giusti investimenti.

Anche se non ti occupi direttamente delle tue finanze e c’è chi fa per te, cerca di essere partecipe alla gestione dei tuoi affari e di imparare giorno per giorno le regole di questo complesso settore.

Due consiglii finali:

  1. Leggi subito la nostra guida che ti spiega come fare soldi in 95 modi diversi.
  2. Scorri la classifica dei 100 uomini più ricchi del mondo dove spiego, per ognuno di loro, in che modo ce l’hanno fatta.

UNISCITI AGLI OLTRE 35.000 E DIVENTA IMPRENDITORE DI TE STESSO
Ogni settimana inviamo una email a 35.000 imprenditori smart. Azioni giuste portano giusti risultati: Impara da chi ce l’ha già fatta! Iscriviti e ricevi subito la roadmap di Intraprendere!
Noi ODIAMO lo spam. Leggi la Privacy Policy.


LEGGI ANCHE

3 Commenti

  1. Interessante. Ma parlare di risparmio o di spese contenute, quando il reddito non permette di arrivare a fine mese…..Io cerco qualcosa che mi permetta d’arrotondare la miseria che percepisco. Grazie se mi potrete consigliare. Ho provato con lavoretti online: tutte fregature che, alla fine, non pagano. Ce n’è qualcuno serio?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here