Aprire attività online

Gli analisti stimano che a causa del lockdown dovuto alla pandemia da Coronavirus, le vendite online siano aumentate nel 2020 di oltre il 40 per cento. Questo è certamente un ottimo motivo per aprire un’attività online, non trovi?

Se sei d’accordo con questa affermazione e anche tu stai pensando a come aprire un negozio on line, puoi smettere di cercare perché qui trovi tutte le dritte che ti servono.

E allora, che aspetti, iniziamo subito!

Come aprire un’attività online in 7 step

Esiste, secondo noi, un’unica sequenza comprovata di passaggi su come aprire un’attività online che può  garantirti il successo. Studiando e analizzando l’avvio di numerose piccole e medie imprese di successo, abbiamo infatti visto che i 7 passi da seguire sono, in genere, quelli che ti elenco qui sotto:

  1. Trova un bisogno e …. Soddisfalo;
  2. Scrivi un testo pubblicitario efficace;
  3. Progetta e realizza un sito web facile da usare;
  4. Utilizza i motori di ricerca per aumentare il traffico al tuo sito;
  5. Costruisciti una reputazione come esperto del tuo settore;
  6. Sfrutta l’email marketing per trasformare i visitatori in clienti;
  7. Aumenta i tuoi guadagni attraverso le vendite di back-end e l’upselling.

Chiunque, dal principiante all’imprenditore online esperto, può trarre vantaggio da questi 7 passaggi per aprire un’attività commerciale online. Andiamo quindi a scoprirli subito nel dettaglio.

1. Apri un’attività online che soddisfi un bisogno

La maggior parte delle persone che vuole avviare un negozio online commette l’errore di cercare prima un prodotto e poi un mercato. Niente di più sbagliato! Se vuoi aumentare le tue possibilità di successo, inizia sempre col trovare prima un mercato.

Come? Il trucco sta nel trovare un gruppo di persone che sta cercando la soluzione ad un problema, ma finora con scarso risultato. Tutto quello che devi fare per accaparrarti la loro attenzione è essere tu stesso (o meglio i tuoi prodotti o la tua azienda) la soluzione al loro bisogno.

Se pensi che questo sia molto difficile da fare, non devi far altro che andare su Internet. Le strategie che hai a disposizione sono le seguenti:

  • Fai una ricerca per trovare quali sono le parole chiave più cercate sui motori di ricerche e soprattutto quale di queste query presentano poca concorrenza con altri siti;
  • Controlla i tuoi potenziali concorrenti visitando i loro siti e prendendo nota di ciò che stanno facendo per soddisfare la domanda.

Tutte le informazioni che raccoglierai ti saranno utili per perfezionare e mettere sul mercato un prodotto o servizio che sia davvero quello più idoneo a risolvere il problema che hanno le persone.

2. Scrivi un testo pubblicitario efficace

Ora che hai messo a punto il tuo prodotto e che questo è davvero in grado di risolvere i problemi delle persone, pensi di avere in mano la chiave per il successo? Non è così, purtroppo!

Anche se sei a buon punto, la strada da fare è ancora lunga, credimi. Non serve a niente avere la cosa giusta al posto giusto se non lo sa nessuno. Come ovviare a questo?

Il modo migliore, per iniziare, è quello di scrivere un testo pubblicitario davvero efficace.

Anche in questo caso esiste una formula collaudata che consente di scrivere testi di vendita con più probabilità di riuscire a vendere rispetto ad altri. Questa in genere prevede:

  • Un titolo avvincente che sia in grado di suscitare interesse;
  • Una descrizione che illustri come il tuo prodotto/ servizio sia la soluzione giusta al problema;
  • Prove della tua credibilità come risolutore di questo problema;
  • Testimonianze e/o opinioni positive di persone che hanno già utilizzato il prodotto;
  • Un’offerta economica vantaggiosa;
  • Una limitazione temporale dell’offerta in modo che l’utente avverta un senso di urgenza;
  • Della garanzia circa la sicurezza e l’affidabilità dell’acquisto;
  • Un invito all’azione chiaro che non lasci dubbi sul da farsi.

In altre parole, in tutto il tuo testo, dovrai concentrarti prima di tutto su come il tuo prodotto o servizio sia in grado di risolvere i problemi delle persone o migliorare le loro vite. Potresti ad esempio pensare di avere il tuo cliente di fronte che ti chiede: cosa ci guadagno?

Oltre a questo dovrai anche essere chiaro e trasparente, ispirare fiducia e dimostrare che hai tutte le carte in regola per offrire il migliore dei prodotti possibili per risolvere quel problema. Un gioco da ragazzi, non trovi?

Sto scherzando, naturalmente! Scrivere un testo del genere non è sempre facile, tuttavia se conosci bene la tua azienda, il tuo messaggio, e quello che produci potresti essere in grado di farlo senza il bisogno di assoldare il migliore dei copywriter sulla piazza!

Un consiglio ulteriore che ti posso dare in qualità di esperto di testi pubblicitari è: rimani sul semplice.

Evita giri di parole, discorsi troppo lunghi e complicati e per quello che non riesci a spiegare a parole, utilizza un’immagine, un’infografica o, meglio ancora, un video.

3. Progetta e realizza il tuo sito web

Una volta che hai scritto il tuo messaggio o testo pubblicitario, non hai che da trovare i canali dove veicolarlo. Sai già qual è il primo che mi viene in mente? Il tuo sito web, ovviamente!

Se non ne avessi già realizzato uno o se quello che hai non è adatto né per il prodotto né per il messaggio che hai appena definito, allora questo è il momento giusto per progettarne e realizzarne uno! Ecco alcuni suggerimenti importanti da tenere a mente:

  • Scegli uno o due caratteri semplici su uno sfondo bianco;
  • Elimina tutti gli ostacoli ad una navigazione chiara e perfettamente fruibile;
  • Disponi i menu di navigazione allo stesso modo in ogni pagina;
  • Inserisci un invito all’azione per invogliare gli utenti a lasciare la loro e-mail (ad esempio, l’iscrizione ad una newsletter);
  • Fornisci degli strumenti per aiutare e supportare i potenziali acquirenti nella scelta (ad esempio, una chat live per rispondere ad eventuali quesiti);
  • Semplifica il più possibile il processo di acquisto: non più di due clic tra la chiusura del carrello e il pagamento.

A nessuno piacerebbe entrare in un negozio, avere difficoltà a trovare l’oggetto o gli oggetti desiderati oppure trovarli e poi dover aspettare molti minuti prima di andare alla cassa ed acquistarlo. Questo vale anche per il tuo sito/ negozio online, quindi il minimo che tu possa fare è quello di renderlo di facile utilizzo!

Se stai cercando informazioni su come aprire un negozio online gratis, sappi che oggi esistono diverse soluzioni per creare da soli e senza costi il tuo sito web. Leggi l’articolo Come Creare un Sito Web da Solo: 8 Sistemi a Prova di Principiante per saperne di più!

4. Utilizza i motori di ricerca per attirare traffico mirato sul tuo sito

“Noi desideriamo quello che vediamo”. Questa non è la frase di un guru del marketing, ma di Hannibal Lecter, il leggendario protagonista del film “Il silenzio degli innocenti”. Ciò nonostante, è una sacrosanta verità che tutti quelli che vogliono vendere devono sapere.

Se ti stai chiedendo come aprire un’attività online sappi che ci sono alcune cose di cui non potrai fare a meno e una di queste è la visibilità. Già, ma come fare ad ottenerla? La pubblicità pay-per-click sui motori di ricerca è il modo più semplice per ottenere traffico su un sito nuovo di zecca.

Gli annunci PPC hanno senza dubbio due vantaggi in più rispetto, ad esempio, al traffico organico:

  • Sono visualizzati immediatamente nelle pagine di ricerca;
  • Consentono di testare diverse parole chiave, nonché titoli, prezzi e approcci di vendita.

Tradotto in soldoni, facendo advertising a pagamento su Google non solo ottieni traffico immediato, ma puoi anche utilizzare gli annunci per scoprire le tue parole chiave migliori e con la maggiore conversione.

Quindi, puoi distribuire le parole chiave in tutto il tuo sito (tag, metatag e contenuti), il che si tradurrà anche in un miglior posizionamento nei risultati di ricerca organici. Cosa c’è di meglio, quindi, dell’aver due piccioni con una sola fava?

5. Costruisciti una reputazione come esperto del tuo settore

Nessuno chiederebbe mai consigli su come cucinare l’anatra ad un ingegnere o su come costruire un edificio ad uno chef. Quando infatti non si hanno le competenze giuste per poter trasferire agli altri quello che sappiamo su un argomento, è molto difficile che le persone siano disposte a darci retta.

Ecco perché è così importante avere una reputazione come esperto nel settore in cui ti vuoi inserire. I modi per farlo sono molteplici:

  • Realizza un blog con informazioni utili sugli argomenti correlati coi tuoi prodotti (se non sai da dove cominciare leggi il nostro articolo Come Creare un Blog di Successo in 30 Minuti);
  • Crea articoli, video o qualsiasi altro contenuto che le persone possano trovare utili;
  • Distribuisci tali contenuti non solo sul tuo sito, ma anche su altri siti e portali tramite il guest blogging;
  • Condividi articoli, video tutorial e tutto quello che fai sui tuoi profili social;
  • Diventa un esperto attivo nei forum disettore.

Tutto questo, lo so, richiede impegno e fatica ma ti consentirà non solo di raggiungere nuove lettori, ma anche ti aumentare la tua fama di esperto. In più, mettendo in ogni articolo un link al tuo sito aumenterai anche la link building.

Di cosa si tratta? Di uno degli aspetti più apprezzati dai motori di ricerca per classificare le pagine web come più pertinenti ed autorevoli e quindi farle capitare più in alto nelle ricerche effettuate dagli utenti.

6. Sfrutta l’email marketing per trasformare i visitatori in clienti

Uno degli strumenti più rapidi per raggiungere i tuoi potenziali nuovi clienti è l’e-mail. Forse qualcuno ti avrà detto che anche il numero di telefono, soprattutto se collegato alle applicazioni di messaggistica istantanee, può essere utile, ma io ritengo che un messaggio di posta elettronica sia ancora lo strumento più efficace per trasformare i tuoi visitatori in clienti e ti spiego subito perché:

  • I messaggi di posta elettronica sono meno invadenti dei messaggi di whatsapp e quando li ricevi hai ben chiaro l’indirizzo da cui provengono anche se non lo hai salvato nell’elenco dei contatti;
  • Un messaggio inviato via e-mail può essere sufficientemente ampio e dettagliato da chiarire perfettamente tutto quello che vuoi comunicare ai tuoi clienti, sia che si tratti di un’iniziativa promozionale oppure di una nota augurale;
  • I risultati di una campagna DEM sono maggiormente in grado di fornirti informazioni sui comportamenti di acquisto dei tuoi clienti: ad esempio, se questi sono più indotti a visitare le tue pagine o comprare con messaggi contenenti solo testo o testo più video, oppure se vengono maggiormente attirati a cliccare sulla mail e leggerne il contenuto quando l’oggetto è un forte sconto o altra iniziativa promozionale.

È evidente quindi che l’e-mail marketing è ancora un ottimo modo per sviluppare relazioni durature e costanti coi tuoi potenziali clienti di cui non potrai in alcun modo fare a meno. Vai subito all’articolo Ecco Come Sfruttare il Potenziale dell’Email Marketing per il tuo Business per saperne di più!

7. Aumenta le tue entrate attraverso le vendite di back-end e l’upselling

Chissà quante volte sei entrato in un negozio per comprare una sola cosa e sei uscito con due o tre articoli. Questo è l’upselling, una strategia di vendita che consiste nel proporre articoli aggiuntivi a quelli che il cliente vuole comprare.

Spesso si tratta di articoli complementari (ad esempio, le patatine o la bibita nel caso di clienti che comprano un hamburger da McDonald’s) e il più delle volte, per incentivarne la vendita, viene applicato anche uno sconto qualora questi siano acquistati insieme al prodotto principale.

Una strategia simile all’upselling ma, in alcuni casi, ancora più efficace, è quella delle vendite di back-end. Si tratta infatti di prodotti a basso prezzo o addirittura gratuiti (omaggi) che vengono proposti a fine carrello ai clienti che hanno già acquistato qualcosa.

I prodotti back end non solo ti consentono di aumentare il fatturato di ogni singola vendita, ma ti permettono anche di fidelizzare il tuo cliente, farlo sentire maggiormente soddisfatto per la transazione che ha appena concluso e quindi invogliarlo a tornare di nuovo.

Questo anche perché, i prodotti back end possono anche essere rappresentano da voucher acquisto e/o codici sconto da utilizzare al loro acquisto successivo. Se scegli questa via, fa in modo quindi che l’offerta sia davvero allettante e che abbia un tempo, in modo che l’utente sia invogliato a tornare presto sulle tue pagine per comprare.

So benissimo che il mondo di internet cambia così velocemente che un anno online equivale a circa cinque anni nel mondo reale. Tuttavia, i principi su come aprire un’attività online di successo non sembrano mutare affatto, anzi! Ti assicuro che se stai cercando come creare un negozio online, seguendo questi 7 step non puoi sbagliare.

Se vuoi approfondire l’argomento su come aprire un’attività online, leggi subito la guida su come aprire un negozio online.

La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here