nuovi business, idee di business

Pensi non esistano più nuovi business?

Nel 2000 un certo Reed Hastings, dopo un lungo corteggiamento, riuscì ad ottenere un colloquio con John Antioco, all’epoca Ceo in carica della catena di video a noleggio “Blockbuster”.

Voleva mostrargli le potenzialità della sua start-up fondata pochi anni prima, la quale si occupava della riproduzione di video in streaming. Internet in quegli anni si stava affermando sempre più, e pian piano invadeva le case dei consumatori diventando alla portata di tutti.

Nonostante l’incertezza che aleggia intorno ad ogni nuova innovazione, il Web era uno dei nuovi business più quotati. Dal canto suo, John Antioco non si mostrò un manager lungimirante, e davanti ad una proposta di vendita fissata a 50 milioni di dollari fatta dal giovane imprenditore per la sua piccola azienda, rifiutò con una grossa risata.

Quella piccola start-up si chiamava Netflix. Come sempre la storia ci mostra le sue sentenze: nel 2010 Blockbuster fallì, mentre Netflix detiene attualmente un giro di affari annuo stimato in 170 miliardi di dollari.

Ma come diventare il nuovo Reed Hastings? Continua a leggere per saperne di più!

Come investire in nuovi business

Investire in nuovi business difficilmente risulta una scelta facile. Aldilà della componente di rischio che interessa qualunque genere d’investimento, la cosa più complessa sarà individuare quel genere di bene capace di attestarsi come “bestseller sul lungo periodo.

Numerosi oggetti hanno trend di vendita positivi, ma purtroppo limitati nel tempo. Dato che, come ogni buon imprenditore, il tuo obbiettivo non sarà esclusivamente rientrare dell’investimento fatto, ma generare costantemente profitti nel futuro, puoi ben comprendere che per aprire nuove attività di successo saranno fondamentali scelte mirate, oculate e soprattutto lungimiranti.

Prova ad equiparare il mercato alla musica: i nuovi business emergenti non dovranno essere semplici tormentoni estivi pronti a cadere nel dimenticatoio con l’arrivo dell’inverno, ma piuttosto dovranno connotarsi come quei pezzi cantautorali capaci di segnare generazioni intere.

Le tue idee imprenditoriali dovranno essere idee innovative. Prima di concentrarti su quali possano essere i nuovi business su cui investire, definisci al meglio quale sarà il tuo modo di far impresa tenendo in considerazione tutte le possibilità presenti.

Dopo tutto questo divagare, ti starai sicuramente chiedendo quando inizierò a parlare di possibili attività commerciali innovative. Bene, iniziamo subito!

1. Canapa

Si può coltivare cannabis in Italia? Ebbene si, è possibile avviare una coltivazione di canapa legale in Italia. Ovvimanete dovrai tenere conto di tutti i paletti imposti dalla legislazione corrente, in primis le qualità di canapa concessa dalla legge e il basso livello di THC che essa deve avere.

Si tratta di un business molto trasversale, che abbraccia diversi settori, dal tessile, all’alimentare passando per il campo farmaceutico. Da noi il mercato è ancora giovane, ma ti posso assicurare che si tratta di un vero business in ascesa.

Ti basti sapere che il mercato americano, più avanti rispetto a noi in questo tipo di produzione, conta un valore di 820 milioni di dollari. E le stime per il futuro sono decisamente rosee, con una previsione di crescita del mercato per i prossimi 4 anni di 1,9 miliardi di dollari. Vuoi saperne di più?

>>> Clicca qui per scoprire come avviare una coltivazione di canapa legale <<<

2. Diventa un Social Media Manager

I social network fanno sempre più parte della nostra vita, si tratta di un vero e proprio mezzo di comunicazione. Ed essendo tale è diventato uno strumento vitale per le aziende che vogliono stare al passo con i tempi.

Per questo motivo cresce sempre più, da parte delle aziende, l’esigenza di trovare delle figure professionali in grado di gestire, intercettare e interpretare questo nuovo mondo e le tendenze che ne derivano.

La figura del social media manager nasce proprio in questo contesto e sono in tanti ormai ad improvvisarsi dei professionisti in questo campo. Ma se vuoi abbattere la concorrenza iscriviti al master online in Social Media Manager condotto da Federico Mello, giornalista punta di RadioRai.

Ecco i vantaggi di questo master premiato con il certificato di approvazione eKomi con un punteggio di 4.7/5:

  • Totale autogestione: deciderai tu dove e quando seguire le lezioni direttamente dal portatile o dal tablet.
  • Crea un progetto: imparerai sul campo (e con l’aiuto dei docenti) come dare vita una vera strategia social.
  • Consulenza alla carriera: la scuola include in tutti i suoi corsi l’assistenza alla creazione di un curriculum adeguato e una preparazione per sostenere i colloqui.
  • Kit didattico: include un tablet, una cuffia con microfono e una webcam.
  • Webinair: periodicamente verranno rilasciati dei webinair live gratuiti tenuti da professionisti del settore.

Per diventare un vero Social Media Manager visita il sito del master e compila tutti i campi per richiedere le informazioni di cui hai bisogno per dare il via alla tua carriera come social media manager.

>>> Diventa Ora un Social Media Manager <<<

3. Diventa un trader

Investire in borsa può fare paura ai più, ma la buona notizia è che, grazie agli strumenti di oggi, tutti possono cominciare ad investire il proprio capitale. Si, anche se sei un principiante e non sai da che parte iniziare.

Come riuscirci? Grazie ai conti trader, un nuovo modo di concepire il mondo degli investimenti in cui ti basterà soltanto impostare la tua soglia di rischio e il capitale da investire.

Vuoi saperne di più?

>>> Clicca Qui per Scoprire i Migliori Conti Trader del Web <<<

4. Dropshipping

Ti vorrei parlare di una delle nuove idee imprenditoriali nella gestione aziendale, il cosiddetto dropshipping, famoso già da una decina di anni negli States, ma che nel nostro paese sta prendendo quota solo da poco tempo.

Questa modalità di gestione, particolarmente indicata per coloro che hanno intenzione di sviluppare nuove attività da aprire online, consiste nella vendita di un prodotto ad un utente finale, senza possederlo materialmente nel proprio magazzino.

L’ordine di acquisto verrà girato direttamente al dropshipper, ovvero il fornitore di riferimento, il quale si occuperà poi d’imballaggio e spedizione. Sul prodotto venduto la tua percentuale di guadagno sarà tra il 5% e il 30%, ma non dovrai accollarti l’onore delle spese di gestione di un magazzino. Ovviamente non è tutto oro ciò che luccica.

Nonostante l’attività consista semplicemente nella pubblicizzazione attraverso il proprio sito dei prodotti in vendita, sono diverse anche le criticità di questo sistema. In primis non potrai sviluppare un tuo brand e i margini di profitto saranno alquanto ridotti, in quanto la concorrenza tra i siti di vendita online è altissima, e si riflette sulla riduzione dei prezzi al dettaglio.

Tuttavia il dropshipping può risultare un valido approccio, quando si intentano nuovi business cercando di ridurre al massimo i rischi d’investimento.

Vuoi saperne di più? Clicca qui per approfondire questo argomento.

5. Droni

Tra i nuovi business, uno di quelli che sta prendendo decisamente quota è il mercato dei droni. Il punto di forza di questo prodotto sta proprio nella sua duttilità. Può essere utilizzato nei campi più svariati dall’agricoltura alle esercitazioni militari.

Pensa un pò che nella città da cui provengo, Torino, quest’anno il tipico spettacolo pirotecnico per la festa patronale è stato rimpiazzato da una coreografia di droni.

Come ti dicevo, il drone può assumere gli utilizzi più disparati: si passa da un aspetto più ludico, come ad esempio scattarsi selfie dall’alto da diverse angolazioni, ad aspetti più tecnici, ad esempio come strumento di ricognizione per i campi agricoli, oppure ancora per girare video con particolari angolature durante i matrimoni.

Secondo le proiezioni future, si prospetta che nel 2020 i droni saranno in grado di generare un traffico commerciale di circa 125 miliardi di euro.

6. Oli da barba

Tra le nuove attività che prendono sempre più piede, una nota di riguardo va fatta proprio per il mercato cosmetico riguardante la cura della barba. Lo spopolare di quella che da molti viene soprannominata la moda “hipster” ha riportato in voga la cultura della barba, che dopo aver avuto il proprio apogeo nei mitici anni della contestazione hippie e sessantottina, aveva lasciato il posto allo sbarbatello figlio dell’edonismo anni ’80.

Secondo i dati di vendita nell’ultimo anno l’industria della cura della barba è riuscita a superare quella dedita alla rasatura.

Tra i nuovi business è sicuramente uno dei più proficui capace di generare un giro d’affari di oltre 3 miliardi. Inoltre sviluppare un’attiva dedita a prodotti cosmetici per la barba ti permetterà di svariare su tutta una serie di prodotti che andranno dagli oli, alle creme fino agli appositi pettini e forbici per creare la propria barba di tendenza.

7. Mirrorless Camera

Le mirrorless camera rappresentano uno dei nuovi business che si stanno affermando sempre più in campo fotografico. Mirrorless è un termine inglese che significa testualmente “senza specchio”. Se non sei un esperto di fotografia, ti starai chiedendo sicuramente di cosa stia parlando.

Le classiche Reflex sono in grado di catturare le immagini nei loro obbiettivi attraverso un sistema basato su uno specchio e un pentaprisma posizionato tra il sensore e l’ottica.

Invece, in queste nuove tipologie di macchine fotografiche tale meccanismo è sostituito da un sistema elettronico che riproietta ciò che vede la lente direttamente nel mirino, consentendo di guadagnare spazio e riducendo le dimensioni. Insomma, le mirrorless diventano il giusto compromesso per chi vuole scattare foto di qualità mantenendo le dimensioni dello strumento poco ingombranti.

8. Thè Matcha

In un mondo in cui viene sempre data più importanza alla componente Bio di ciò di cui ci nutriamo, in risposta al dilagare di culture alimentari basate sul junk food, tra i nuovi business in campo alimentare trova spazio anche il thè verde Matcha.

È una bevanda di origine giapponese in grado di contenere una quantità di antiossidanti ben 137 volte superiore rispetto al normale thè verde. Nel nostro paese la sua diffusione non è ancora così larga, ed è spesso reperibile solo in erboristerie e negozi specializzati. Investire sul thè matcha, potrebbe rivelarsi la tua nicchia di mercato vincente!

9. Lingerie Curvy

Dopo anni in cui le passerelle di moda sono state dominate da figure talmente esili da sfiorare l’anoressia, e dopo il risalto mediatico di alcune storie tragiche legate ai regimi alimentari, ai quali numerose modelle erano sottoposte, ha sempre più preso forza un movimento di opinione pubblica mirato a rivalutare le forme delle donne al di fuori dei cliché da passerella.

Negli ultimi anni diversi brand hanno sviluppato linee d’intimo dedicate a risaltare le curve, esaltando la bellezza estetica delle forme, e combattendo i preconcetti e la timidezza di molte donne.

Si è creata una moda che sicuramente ha generato grandi profitti per gli imprenditori del settore, ma al tempo stesso ha permesso a diverse donne di varcare barriere culturali fino a poco tempo prima insormontabili.

Sul mercato americano nel 2018, la vendita di intimo femminile per taglie morbide si è rivelato uno dei top business dell’anno.

Se sei interessato a sviluppare nuovi business, ricorda sempre di individuare e focalizzarti su una nicchia di riferimento. Parti da un’idea innovativa, ma non scordare che l’innovazione da sola non basta: dovrà essere connessa al contesto sociale in cui si sviluppa, e alle esigenze e desideri del pubblico. Adotta una filosofia “long-term”, ovvero pensa sempre sul lungo, solo così potrai diventare una presenza costante sul mercato!

Ancora indeciso su quale tipo di business può fare al caso tuo? Fai il quiz di Intraprendere per eliminare ogni dubbio





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here