landing page, come creare una landing page, creare Landing page




Ogni pagina che crei sul Web, dove il visitatore arriva dopo aver cliccato su un link o una pubblicità, nel Web Marketing, diventa sinonimo di Landing Page.

Landing page, letteralmente “pagina di atterraggio“, è una pagina web appositamente studiata o per comunicare informazioni particolarmente importanti o nella maggior parte dei casi per spingere il navigatore a completare specifiche azioni, le cosiddette CTA (Call To Action).

Nell’ultimo caso è chiaro che lo sforzo richiesto per ottimizzare una Landing Page, la maggior parte delle volte, si traduce nel vendere prodotti, servizi o contenuti.

La Landing page, oltre a richiedere un testo piuttosto efficace per garantire che il navigatore compia l’azione desiderata, richiede una moltitudine di attività che vanno dal creare una veste grafica accattivante, occuparsi di tracciare il comportamento durante la navigazione, fino a permettere integrazioni verso altri strumenti che usati per aggiungere specifiche funzionalità.

Come creare una Landing page

I tool per creare Landing Page corrono in aiuto per chiunque non ricopre ruoli da Web Designer o, banalmente, non è un addetto ai lavori nel campo Informatico.

In pratica sono indicati per chiunque non abbia dimestichezza nella creazione di pagine ad hoc, nel farlo rapidamente e che possano rispondere a tutti i requisiti necessari.

Insomma, basterà delegare la costruzione ed impostazione della Landing Page a questi servizi pensati appositamente per questa attività, così da poterti concentrare solo sul messaggio, ovvero sul testo contenuto nella pagina e a poco altro ancora.

I migliori tool per creare delle Landing page

Questi strumenti permettono, attraverso quello che comunemente si chiama Builder o Page Builder, di creare una pagina senza conoscenze tecniche, di disegnare le parti che comporranno la tua Pagina di Vendita.

Unbounce è uno di questi, il costo sembra piuttosto significativo, ma naturalmente sarà necessario sempre confrontarlo con i costi che dovresti affrontare nel caso in cui dovessi delegare la stessa attività ad un’agenzia o ad uno (o più) freelance.

Le caratteristiche del prodotto sono molteplici. Si va dal disegnare la pagina trascinando componenti grazie al Builder citato sopra, ad avere pagine ottimizzate per i dispositivi mobile, a pubblicare su CMS popolari come WordPress riducendo al minimo la complessità di tale procedura.

Si passa anche attraverso ad una serie di ottimizzazioni, un esempio potrebbe essere quello relativo alle immagini, snellire le immagini evita che la pagina risulti troppo pesante durante la fase di caricamento della pagina stessa.

Inoltre si potrebbe aggiungere qualsiasi script come quelli di tracciamento, forniti da fornitori come Google, per citare Google Tag Manager o Google Analytics, tramite i quali saresti in grado di verificare il comportamento del visitatore sulla pagina.

Difficile distinguere un tool dall’altro, perchè anche Landingi è un ottimo candidato per preparare la tua Landing page.

Lo slogan di Landingi? “Not a webdesigner? No problem!”

Vengono subito elencati oltre 200 template (il nome che si da alla struttura di layout della pagina), da cui attingere per iniziare la pagina che vuoi costruire.

Avresti dalla tua meno funzionalità rispetto ad Unbounce ma il prezzo è più abbordabile.

Instapage è un altro servizio da citare, nella loro home page mette in evidenza un altro aspetto importante per una Landing page: la possibilità di fare A/B testing, una pratica che consiste nel presentare due o più pagine ai visitatori per fare esperimenti su quale o quali pagine convertono meglio.

Per conversione si intende chi completa le azioni desiderate, in questo senso quindi l’A/B testing ti aiuta a stabilire quale versione della pagina ha un tasso di conversione più alto.

La soluzione alle eventuali limitazioni dei tool

Gli strumenti più limitati in termini di funzionalità spesso estendono questi limiti attraverso le integrazioni con strumenti che permettono di creare workflow più o meno complessi, come ho già spiegato in precedenza qui.

Ma ecco un piccolo consiglio finale: prima di fare qualunque acquisto verifica su quale strumento ti trovi meglio sfruttando le versioni di prova che normalmente trovi su queste piattaforme.

Dopo aver trovato il tool adatto alle tue esigenze, che ti permetterà di risparmiare tempo e magari anche soldi, rimarrà di affrontare altri fattori davvero importanti, che nessun strumento potrà darti se non in minima parte:

  • Scrivere un testo efficace in termini di persuasione.
  • Riuscire a posizionare, quindi promuovere l’indirizzo alla pagina, per portare il numero più significativo possibile di visitatori in linea con il target a cui ti rivolgi.

Bene, vorresti scartare l’utilizzo di appositi tools perché punti ad imparare a creare delle Landing page da zero? Clicca qui per scoprire come diventare un web designer!





Riccardo Mancinelli
Metto al servizio la mia formazione tecnica e la mia esperienza nel settore IT per aiutare Aziende e Startup.
Il mio pallino è comprendere quale sia la strategia migliore per combinare l'Imprenditoria e lo Sviluppo Tecnologico, perché uno e l'altro sono fondamentali per la buona riuscita di un progetto Digitale.
Occupo ruoli da CTO, Tech Leader e Senior Developer e amo condividere cosa imparo ogni giorno a contatto con chi affronta le sfide del Business Online. La mia casa sul Web è refacturing.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here