lavorare in proprio - come mettersi in proprio

Stai riflettendo su quale sia la soluzione per mettersi in proprio, ma non hai il coraggio di prendere la decisione definitiva?

Ricordi il campo estivo? Quei risvegli all’alba per fare un tuffo nel lago?

Ti starai chiedendo cosa centri il campo estivo con il lavorare in proprio. Ma seguici ancora: allora la parte più difficile era il momento un attimo prima di saltare, quando il pensiero dell’acqua gelida ti faceva esitare.

Per gli aspiranti imprenditori desiderosi di mettersi in proprio, ma che non hanno ancora fatto il salto, il timore che si prova prima di iniziare una nuova attività imprenditoriale può essere paragonato a quell’acqua gelida, in quelle mattine al campeggio.

Anche Maile Ehlers, graphic designer e fondatrice di PGH Papercraft, si sentiva combattuta fra libertà e stabilità.

“Il mondo del lavoro mi aveva accolto a braccia aperte; stavo facendo carriera (alle dipendenze di un’azienda che produceva packaging), ma davvero non mi sentivo felice” – M. Ehlers

Aveva paura di abbandonare il suo lavoro per timore della concorrenza e dei ritorni economici imprevedibili, ma dopo essersi costruita un base di clienti nel suo tempo libero (qui ti diamo 20 idee su come fare), ha finalmente deciso di fare il salto.

“I nuovi imprenditori non hanno fiducia nelle proprie competenze, e non sono mai sicuri se la decisione presa sia quella giusta o meno”, dice Hao Zhao, professore associato di Management and Entrepreneurship alla Rensselaer Polytechnic Institute. “Esitare è una cosa normale”.

Oggi, l’attività di Maile Ehlers è in piena crescita, e sta esplorando nuove nicchie di mercato. “Era il mio sogno nel cassetto, e il successo che sta avendo la mia azienda mi da ogni giorno la fiducia necessaria per andare avanti e continuare a crescere”, dice.

Quindi come mettersi in proprio?

Se pur di non fare il salto ed avviare la tua attività imprenditoriale stai continuando a procrastinare (smetti subito così!) accampando scuse, questi quattro suggerimenti possono aiutarti a prendere una decisione e ad acquisire un po’ di fiducia in te stesso e nella tua idea imprenditoriale.

Ecco 4 consigli per superare la paura di mettersi in proprio

1. Assicurati di essere veramente appassionati.

Può sembrare una carriera sexy,  ma la verità è che ci vuole molta auto-motivazione e forza d’animo per mettersi in proprio.

L’imprenditorialità non è per tutti”

Però è normale non sentirsi all’altezza. “Siate onesti con voi stessi, avete la tenacia per essere imprenditori?”. dice Paula Caligiuri, psicologa e autrice di Get a Life, Not a Job. “Avrete bisogno di spingervi fuori dalla vostra zona di confort e riuscire a tenere duro nei momenti difficili”.

In sintesi, la passione aiuta a fare il salto, ma raggiungere il successo richiede sia passione che cautela.

2. Studia bene il mercato.

Prima di diventare imprenditore analizza i competitor, studia i tuoi futuri clienti e incontra altri imprenditori che ritieni di poter emulare.

“Il successo richiede esperienza sia di prodotto che di mercato, nonché un’attenta pianificazione ed esecuzione”, spiega Zhao.

La Ehlers ha lanciato il suo negozio su Etsy.com prima di lasciare il suo lavoro: questo l’ha aiutata a valutare la domanda reale, in termini di volumi, per la sua tipologia di prodotti. “Quando mi sono accorta che (la domanda) era consistente, ho abbandonato il mio vecchio lavoro e mi sono buttata a tempo pieno a svolgere la mia nuova attività”.

3. Crea una rete di sicurezza.

Se sei veramente proiettato ad avviare la tua attività, risparmia le risorse di cui avrai bisogno per avere successo. “Mancanza di tempo e debiti sono i due più grandi impedimenti per l’avvio di un nuovo progetto imprenditoriale”, dice la Caligiuri.

Tanto per iniziare spegni la TV, investi tutto il tuo tempo nella pianificazione della tua azienda e contieni le spese inutili (ecco 100 imperdibili dritte per risparmiare soldi subito).

La Ehlers non ha abbandonato il suo vecchio lavoro fino a quando non ha messo da parte abbastanza soldi per coprire 4 mesi di costi, una precauzione che ha contribuito a ridurre la sua ansia pre-lancio (qui trovi tante idee per fare soldi extra come ha fatto la Helers).

4. Fatti sostenere da famiglia e amici.

Mentre ti prepari per partire con una nuova avventura, le persone più vicine a te possono rivelarsi una risorsa vitale.

“L’incoraggiamento che arriva dai familiari e dagli amici aiuta nella costruzione dell’auto-efficacia imprenditoriale” – Zhao.

Loro possono aiutarti anche ad identificare i tuoi punti di forza e di debolezza.

“Molte persone non si rendono conto dei propri talenti innati”, dice la Caligiuri. “La famiglia e gli amici possono invece aiutarci a comprendere ciò in cui siamo bravi ma anche ciò che potrebbe diventare una sfida nella futura esperienza imprenditoriale”.

Hai preso la tua decisione?

Se vuoi una spinta, qui parliamo dei buoni motivi per diventare imprenditori.

Se invece vuoi capire come lavorare in proprio, qui ti diamo 17 idee innovative per la tua attività, ma ti consigliamo prima di fare il nostro quiz: ti daremo subito delle risposte concrete per avviare la tua nuova impresa.





3 Commenti

  1. Un buon articolo, sicuramente aiuta a mettere in ordine le idee prima di iniziare a programmare seriamente la propria attività. Il mercato odierno offre molte opportunità per chi vuole mettersi in proprio, dal franchising all’apertura di attività in modo autonomo e senza licenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here