come diventare dog sitter
data-full-width-responsive="true">



Come diventare dog sitter? Per diventare dog sitter c’è bisogno solo di tanta passione per gli animali.

Il dog sitter infatti, è una professione ideale per chi ama molto gli animali e vuole fare di questa passione anche una vocazione professionale.

Inoltre, il dog sitter può essere un buon secondo lavoro, ad esempio per gli studenti di veterinaria o per coloro che stanno per diventare addestratori di cani.

O semplicemente un lavoro part time o a tempo pieno per chi desidera mettere a disposizione le sue competenze per prendersi cura dei cuccioli di altre persone.

I dog sitter stanno diventando una figura sempre più richiesta, specie nelle grandi città, dove tantissime persone a causa del lavoro o di viaggi fuori hanno bisogno di qualcuno che si possa prendere cura del loro cane, durante le ore che non sono a casa, o nei giorni in cui sono in viaggio.

Se sei interessato a questa professione e vuoi diventare un dog o pet sitter, questa è la guida ideale per te. Infatti, andremo a vedere insieme un dogsitter cosa fa, quanto guadagna e le opportunità in termini di lavoro e guadagni.

Come diventare dog sitter

Per diventare dog sitter è necessario avere innanzitutto una propensione al lavoro con gli animali. Quindi sono consigliate doti e caratteristiche quali:

  • Affidabilità;
  • Capacità d’interfacciarsi con la clientela;
  • Doti comunicative;
  • Empatia;
  • Prontezza di riflessi;
  • Flessibilità in termini di giorni e orari di lavoro.

Oltre a queste doti caratteriali, per lavorare a tempo pieno come dog sitter sicuramente è consigliabile seguire:

  1. Un corso di primo soccorso per gli animali;
  2. Un corso dedicato al loro addestramento;
  3. Corsi di formazione professionale per dog sitter.

Non sai che corso scegliere? Cliccando qui trovi i migliori corsi del settore!

Per svolgere questa professione, comunque, non è necessario dal punto di vista legale avere alcun tipo di preparazione accademica o scolastica, l’importante è sapersi prendere cura dei cani e delle loro esigenze.

Se svolgi questa professione come libero professionista, devi sapere che anche se è un lavoro part time e non a tempo pieno, che nel caso guadagnassi cifre che superano i 5 mila euro l’anno è necessario aprire una partita IVA.

Infatti, sino a 5 mila euro basterà dichiarare i proventi al momento della dichiarazione dei redditi, ma al di sopra di questa cifra bisogna anche avere una partita IVA e dunque rilasciare la fattura ai clienti che si rivolgono a te, e pagare contributi e tasse.

Cosa fa un dog sitter?

Il dogsitter è sostanzialmente un servizio che prevede il prendersi cura cani quando i proprietari sono fuori per lavoro o svago e non hanno la possibilità di curarli, dargli da mangiare o portarli a fare una passeggiata.

In base alle richieste dei clienti lavorare come dog sitter può portarti a prenderti cura di un cane per una o due ore al giorno, oppure per periodi di tempo più lunghi ad esempio due o tre giorni, andando più volte a casa del cliente, quando questo è fuori casa o in viaggio per lavoro.

In generale, il dog sitter deve occuparsi del benessere, dello svago e dell’alimentazione dell’animale.

Quindi tra i principali compiti ci possono essere:

  • Portare il cane fuori a passeggiare e giocare, o a fare i bisogni;
  • Controllare che l’animale abbia sempre acqua e cibo nelle sue vaschette;
  • Pulire la cuccia, il tappeto o altre zone in cui l’animale dorme o mangia;
  • Spazzolare il pelo del cane o portarlo a fare la toelettatura;
  • Dargli i farmaci (sé richiesto dal padrone);
  • Informare i proprietari sullo stato di salute del cane, se stanno via per molti giorni.

Questi sono alcuni dei compiti principali che svolge un dog sitter, a volte capita di dover fare ognuna di queste mansioni altre invece solo una o più. Le azioni da compiere infatti, di solito vengono scelte sempre decise con il cliente e proprietario del cane.

Un taglio più imprenditoriale che si può dare a questa professione è l’apertura di una pensione per cani. Qui ti spieghiamo come funziona e i requisiti necessari.

Come scrivere un annuncio per dog sitter

Per pubblicizzare la propria attività di dog sitter è necessario naturalmente utilizzare degli annunci accattivanti che possano attrarre l’attenzione.

Dunque, il primo consiglio è di scrivere sia annunci su volantini da portare nei centri di toelettatura, nelle bacheche dei parchi comunali, nei negozi per animali, dopodiché ti consiglio di scrivere e promuovere un post sui social media come Facebook o Instagram.

Ma come scrivere un buon annuncio da dog sitter? Per scriverlo al meglio ti consigliamo di:

  • Scrivere un testo sincero, semplice da leggere e non troppo lungo;
  • Esporre al meglio il tuo amore e la passione per gli animali;
  • Trasmettere il tuo essere una persona affidabile e con la testa sulle spalle;
  • Segnalare di quali razze di cani ti occupi e se lavori solo con cani di taglia piccola o grande, o entrambe;
  • Ricordarti di segnalare sempre il tuo numero di telefono, l’email e i tuoi profili social.

Se vuoi attrarre l’attenzione di un proprietario con il tuo annuncio dunque il consiglio è di essere sempre sincero.

Tutte queste informazioni devono essere condensate in un annuncio non troppo lungo da leggere, quindi non andare oltre le 4 righe per quello cartaceo, e non più di 5/6 righe per il post sui social network.

Per il post sui Social aggiungi al testo una foto del volantino, oppure una foto di te con i cani, sicuramente attrarrà molto di più l’attenzione dei padroni che desiderano affidare il loro amico a quattro zampe a un dog sitter.

Quanto guadagna un dog sitter

Il dog sitter può guadagnare da un minimo di 200/300 euro al mese sino anche a circa 2 mila euro, in base a quanto lavoro e se lo si fa come unica professione o solo nel tempo libero per arrotondare.

I guadagni del dog sitter, infatti, dipendono molto dal tipo di lavoro che svolge, dagli orari e dai giorni in cui ci si deve prendere cura di uno o più cani, e soprattutto dal fatto che si lavori come dipendente o come libero professionista.

Se lavori come libero professionista devi sapere che le tariffe per prendersi cura di un cane oscillano tra i 10 e i 20 euro l’ora, in base all’esperienza e a seconda della razza di cui ti devi occupare, e dell’eventuale presenza di malattie che necessitano dunque una maggior attenzione.

Oltre alla tariffa oraria se i proprietari sono soddisfatti è possibile anche ottenere delle mance extra, che potrebbe aumentare così il tuo guadagno finale.

In genere, si stima che un dog sitter che lavora a tempo pieno possa raggiungere un guadagno netto tra i 15 e i 20 mila euro l’anno. Ma i guadagni dipendono anche dal tempo che scegli di impiegare per questa professione.

In qualità di dipendente, a volte centri per animali o di toelettatura offrono il servizio dog sitter assumendo qualcuno che se ne occupi, lo stipendio per 40 ore settimanali oscilla sui 1.150 euro mensili, mentre per il part time tra i 600 e gli 800 euro al mese.

Come trovare un lavoro

Prima abbiamo visto come riuscire a pubblicizzare un lavoro da dog sitter, ma come trovare lavoro come dog sitter?

Per trovare un lavoro come dog sitter puoi scegliere d’intraprendere due strade:

  • Promuoverti per lavorare in proprio;
  • Lavorare come dipendente per un negozio o per un’azienda che fornisce il servizio di dog sitter.

Se vuoi lavorare in proprio dovrai procacciarti il lavoro da solo. Puoi aiutarti con gli annunci pubblicitari e i volantini, utilizzando i suggerimenti che ti abbiamo fornito su come scrivere un annuncio per dog sitter.

Oltre ai volantini, e alla promozione sui social network, puoi sfruttare il passaparola chiedendo alle persone per cui hai lavorato di consigliarti ad amici e parenti che hanno animali.

Per trovare un lavoro in qualità di dipendente invece il consiglio è di preparare un curriculum e di portarlo nei negozi di animali e nelle attività che offrono un servizio per dog sitter. Inoltre, puoi controllare gli annunci che vengono pubblicati nelle bacheche o nei siti online nella zona in cui vivi.

Speriamo che questa breve guida ti abbia illuminato su come diventare un dog sitter. Se invece vorresti metterti in proprio e sei alla ricerca di un business davvero adatto a te fai subito questo Quiz


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here