idee per aprire un negozio

Vorresti intraprendere un’attività per conto tuo ma sei a corto di idee per aprire un negozio?

Ecco allora che diventa di fondamentale importanza, per chi vuole mettersi in proprio, individuare bene quale attività aprire.

Sia che tu voglia aprire un’attività commerciale che ti occupi a tempo pieno, oppure avviare un’impresa che ti tenga impegnato solo nel tempo libero, in entrambi i casi, per sentirti gratificato è importante che si tratti di attività redditizie.

E se in questo periodo dovessi essere un pò a corto di idee per mettersi in proprio, Intraprendere è qui per farti ritrovare subito l’ispirazione!

In questo articolo troverai, infatti, una lista di idee per aprire un negozio con consigli pratici e informazioni sulle spese da sostenere che ti aiuteranno a metterti sulla buona strada.

Ma adesso iniziamo subito la carrellata delle migliori 8 idee per aprire un negozio.

1. La prima delle idee per aprire un negozio: la lavanderia

Fra le idee per aprire un negozio che possono assicurarti grande soddisfazione, a fronte di un impegno tutto sommato abbastanza ridotto e pertanto compatibile con un secondo lavoro part time, ci sono sicuramente i negozi legati alla vendita di servizi domestici.

Rientrano in questo campo tutte quelle attività che si basano sull’erogare prestazioni che mirano a migliorare la vita delle persone all’interno della loro abitazione.

È il caso delle lavanderie, che sia in città che in piccoli centri rivolgono i loro servizi non solo a studenti, militari, lavoratori fuori sede e single, ma anche a coppie di lavoratori e famiglie con genitori che lavorano.

Aprire una lavanderia: come fare

Le soluzioni possibili, se anche tu sei interessato a questo tipo di business, sono due:

  • Aprire una lavanderia tradizionale, che magari offra anche servizi “extra” come consegna e ritiro a domicilio, stiro dei capi, cucito e rammendo;
  • Aprire una lavanderia a gettoni, che invece prevede l’installazione di lavatrici e asciugatrici professionali a gettone, con programmi di igiene e lavaggio già selezionati.

Se stai valutando di aprire una lavanderia, ma non hai ancora deciso se tradizionale o a gettoni, sappi che la seconda soluzione di sicuro ti impegnerà molto meno della prima, in quanto non dovrai essere sempre presente all’interno del locale, anche se probabilmente per garantire una maggior sicurezza sarà necessario installare delle videocamere all’interno del tuo negozio.

Investimento previsto

Dal punto di vista dell’investimento iniziale, entrambe le soluzioni si equivalgono in quanto in tutti e due i casi dovrai procedere all’acquisto o al noleggio delle macchine, all’affitto del locale e alle spese per il marketing.

Sia per le lavanderie tradizionali che per quelle a gettoni esistono comunque ottime soluzioni in franchising che ti consiglio di andare valutare se sei interessato a questo tipo di attività.

Per approfondire:

2. Toilette per cani

Per presentarti la prossima delle idee per aprire un’attività occorre fare una premessa: se non ami gli animali, in particolare gatti, cani e altri animali domestici, difficilmente aprire un negozio di questo tipo sarà la soluzione migliore per te, pur offrendo guadagni piuttosto interessanti.

Aprire una toelettatura per cani: come fare

Se adori i cuccioli e hai molta pazienza con loro, di sicuro non dovresti sottovalutare l’idea di aprire una toelettatura per cani.aprire una pensione per cani, aprire asilo per cani

Questo non solo perché sono sempre di più le persone che posseggono un gatto o un cane e che sono disposte a spendere per avere questo tipo di servizi, ma anche perché, tutto sommato si tratta di un’idea imprenditoriale che non richiede un investimento iniziale troppo elevato.

Scegliere il luogo giusto dove aprire il tuo negozio di toelettatura animali è di sicuro un altro dei passaggi fondamentali per assicurare un buon flusso di clienti: più la zona che sceglierai sarà popolata soprattutto da famiglie, maggiore sarà anche il numero di cuccioli presenti che potranno avvalersi dei servizi del tuo negozio.

Investimento previsto

Ciò di cui dovrai dotarti all’inizio saranno un locale idoneo ad ospitare gli animali e i loro padroni e l’attrezzatura necessaria per procedere alla pulizia e alla cura dell’animale.

In seguito, per far funzionare la tua attività, dovrai anche investire una somma nel marketing e nella promozione di servizi aggiuntivi che ti aiutino a differenziarti dalla concorrenza.

Per approfondire:

3. Agenzia di servizi

Oltre ai servizi domestici e agli animali, uno delle idee per aprire un negozi più promettenti è legato ai servizi alla collettività e alle imprese: un’ottima idea di business per chi vuole aprire un’attività è rappresentato dall’agenzia di servizi, sia che si tratti di servizi finanziari, assicurativi, postali e perfino energetici.

Si tratta, in breve, di società che offrono consulenza e servizi a cittadini, imprenditori e liberi professionisti su determinati settori.

Aprire un’agenzia di servizi: come fare

La prima cosa da fare, dunque, se decidi di aprire un’agenzia di servizi, sarà scegliere quali tipi di servizi vuoi erogare e in questo dovrai per forza ricollegarti con le tue esperienze e capacità. Oltre a ciò dovrai anche considerare ciò di cui ha più bisogno il mercato nel territorio in cui vuoi collocare la tua agenzia.

Investimento previsto

Se ti stai chiedendo il costo di questo tipo di attività, sappi che in genere non è molto elevato in quanto in molti casi avrai bisogno solo di una scrivania, di un computer, di un fax e di un telefono.

Tuttavia, non tralasciare di investire i tuoi introiti in formazione al fine di rimanere aggiornato, nel personale per avere un numero adeguato di assistenti e nel marketing per far conoscere i tuoi servizi al maggior numero di persone e/o aziende possibili.

Dal punto di vista delle soluzioni, sappi che anche in questo caso è possibile valutare l’idea del franchising dato che anche in questo settore esistono brand ben consolidati,  come ad esempio nel campo delle poste private e del disbrigo pratiche amministrative.

Per approfondire:

4. Negozio di estetica

Come non considerare, nell’elenco delle idee per aprire un negozio più redditizie, anche quello di aprire un negozio di estetica?

Aprire un negozio di estetica: come fare

Sia che si tratti di un salone di parrucchiere o un beauty center il successo sarà assicurato. Sono, infatti, sempre di più le persone che sono disposte a spendere in servizi alla persona e, se una volta andare dal parrucchiere o dall’estetista erano attività sporadiche, oggi molte donne e perfino uomini usufruiscono di questi servizi con frequenza pressoché settimanale.

L’aspetto più importante per far funzionare da subito questo tipo di attività è quello di curare al massimo il rapporto con i clienti per far sentire a loro agio le persone e invogliarle a tornare.

Investimento previsto

La prima cosa da dire su questo tipo di business, dopo aver detto che si tratta di un’attività molto promettente e redditizia, è che l’investimento iniziale non è fra i più bassi.

Oltre a spendere per la tua formazione, dovrai dotarti di un locale abbastanza ampio e delle attrezzature adeguate; dovrai avere del personale che ti supporti nel gestire un sempre maggior afflusso di clienti e prodotti per la cura del corpo, del viso e/o dei capelli.

Non sottovalutare poi le spese per il marketing: farti conoscere è essenziale per riuscire a vincere la concorrenza.

Per approfondire:

5. Palestra o scuola di danza

Quello del fitness è oggi uno dei settori che offre maggiori spunti per chi cerca delle idee per aprire un negozio: oltre ad aprire una palestra per il body building potresti anche pensare ad avviare un centro sportivo per discipline più di nicchia, dalla boxe, alle arti marziali alla danza.

Aprire una palestra: come fare

Chiaramente, per avviare un’attività di questo tipo, dovrai disporre di una formazione adeguata o assumere del personale che ti consenta di organizzare il maggior numero di corsi possibile, in modo da garantire un’offerta ampia e variegata.

Inutile dire che la scelta del locale, che dovrà essere ampio, accogliente e possibilmente in una zona centrale e ben servita, risulta fondamentale per il successo della tua attività. Se, ad esempio, offri corsi ginnici per bambini, sarà indispensabile avere un parcheggio e una sala d’attesa in cui i genitori possano intrattenersi durante l’allenamento dei figli.

Investimento previsto

I costi di base per iniziare  si collocano in una fascia intermedia, anche se probabilmente dovrai spendere gran parte delle tue risorse per l’adeguamento degli spazi e per l’acquisto e/o noleggio degli attrezzi nel caso di una palestra tradizionale.

Dovrai inoltre realizzare dei volantini e altre forme di pubblicità soprattutto su base locale per far conoscere la tua offerta: un’idea è, ad esempio, quella di organizzare degli eventi oppure ospitare degli atleti famosi per sfruttare la loro notorietà per far conoscere anche il tuo brand.

Per approfondire:

6. Negozio di antiquariato

Riuscire a dare nuova vita a mobili e oggetti antichi è un’abilità che non tutti hanno ma che, se la possiedi, potrebbe davvero permetterti di avviare un’attività di successo. Sono, infatti, sempre meno i negozi di antiquariato per cui, se pensi di avere le capacità necessarie, non escludere questa possibilità.

Aprire un negozio di antiquariato come fare

Per poter aprire un negozio di questo tipo, oltre ad avere una forte passione, dovrai certamente avere anche una preparazione adeguata. Esistono nel nostro paese corsi e scuole specializzare che permettono di apprendere le competenze necessarie per restaurare oggetti d’arti, mobili e libri antichi.

Oltre alla formazione, di solito a pagamento, può essere utile svolgere anche un periodo di praticantato presso una bottega o un negozio antiquario al fine di perfezionarsi e apprendere tutti i trucchi del mestiere.

Investimento previsto

I costi di avvio di un negozio di antiquario non sono particolarmente elevati, l’investimento maggiore riguarderà l’acquisto degli utensili e degli accessori di lavoro e l’affitto del locale dove collocare l’attività.

Per farti conoscere, non esitare ad usare delle strategie di marketing tradizionale e non e prendi in considerazione anche la partecipazione a qualche fiera di settore e locale.

7. Panificio

I prodotti da forno sono fra i cibi più ricercati dalle persone in ogni momento della giornata: pizze, panini, focacce ma anche dolci, rustici e ciambelle sono l’ideale sia per una colazione, un pranzo o uno spuntino.

Aprire un panificio o una panetteria è dunque un’idea per mettersi in proprio attraente per chi vuole subito cominciare a guadagnare soldi.

Aprire una panificio: come fare

Se vuoi aprire una panetteria, la prima cosa da fare è apprendere l’arte della panificazione frequentando un corso specializzato. Sappi però che il lavoro di panettiere è abbastanza duro perché dovrai svegliarti molto presto per infornare e probabilmente dovrai avvalerti di alcuni collaboratori per effettuare le consegne.

L’ubicazione del negozio è chiaramente un fattore determinate per il successo del tuo forno: scegli un luogo con un grande passaggio di studenti, lavoratori, turisti e casalinghe, che saranno i principali acquirenti nelle diverse ore della giornata.

Investimento previsto

La spesa minima per aprire una panetteria che produce sia pezzi dolci che salati è comunque abbastanza elevata: oltre a mettere a norma il locale, dovrai acquistare il forno, l’arredo e altri elettrodomestici per il laboratorio e per l’area di vendita.

Se poi sei interessato ad una soluzione veloce ed immediata, ti consiglio di valutare anche la possibilità di aprire un panificio in franchising con uno dei tanti brand in circolazione: oltre a ridurre i costi, potrai anche sfruttare il vantaggio competitivo di appartenere ad un marchio già consolidato.

Altre soluzioni per abbattere i costi iniziali sono quelli di comprare dei macchinari usati oppure rilevare un panificio già avviato.

Per approfondire:

8. Autolavaggio

Il sempre più elevato numero di mezzi in circolazione rende appetibili anche tutta una serie di idee per aprire un negozio legate all’automobile, una su tutte l’autolavaggio.

Aprire un autolavaggio come fare

Anche in questo caso, come in quello delle lavanderie, esistono due soluzioni:

  • Aprire un autolavaggio a mano;
  • Aprire un autolavaggio a gettoni.

Nel primo caso il cliente deve solo lasciare la propria vettura con le chiavi in tua consegna e tu e i tuoi collaboratori provvederete alla pulizia e igienizzazione del mezzo; nel secondo invece sarà il cliente a provvedere al lavaggio dell’auto utilizzando dei box attrezzati con tutto il necessario. Naturalmente più box avrai, maggiore sarà il numero di clienti che potrai soddisfare contemporaneamente, ma sarà anche più elevato il tuo investimento iniziale.

Investimento previsto

Un autolavaggio a mano ha costi abbastanza esigui, anche se naturalmente dovrai disporre di uno spazio attrezzato e di personale sufficiente per evadere tutte le richieste. I

l discorso cambia per quanto riguarda l’autolavaggio a gettoni, o self service: in questo caso la spesa iniziale sarà abbastanza ingente perché dovrai acquistare le macchine per attrezzare a dovere i tuoi box (almeno 100/120 mila € per 2 box). Anche in questo settore, però, sappi che ci sono ottime soluzioni in franchising che ti consiglio di valutare.

Per approfondire:

Bene, queste sono soltanto alcune delle migliori idee per aprire un negozio, se sei alla ricerca di qualche altro spunto per avviare il tuo business clicca qui per scoprire queste 10 idee imprenditoriali davvero innovative!





LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here