idee franchising
data-full-width-responsive="true">



Sei alla ricerca di idee di franchising?

Ogni anno vengono aperti in Italia decine e decine di nuovi negozi in franchising, sia per le vie e le piazze cittadine, sia all’interno dei centri commerciali.

Anche se non tutte queste attività si rivelano franchising di successo, la gran parte di esse risulta avere tassi di sopravvivenza ben superiori a quelle dei negozi tradizionali non in franchising. Stando, ad esempio, ai dati di una recente ricerca condotta oltreoceano, la maggior parte dei franchising negozi americani è ancora attiva dopo il quinto anno dall’apertura, quando invece, nel caso di negozi indipendenti, tassi di chiusura più elevati si registrano soprattutto nei primi due anni dall’inizio dell’attività.

È evidente quindi che in molti casi aprire in franchising si rivela una scelta vincente, a patto però di riuscire ad intercettare le giuste idee per aprire un’attività.

Ecco allora di seguito le migliori 100 idee franchising del momento.

Buona Lettura!

Moving People

Ti piacerebbe guadagnare offrendo il tuo aiuto gli altri? Con Moving People puoi!

Si tratta, infatti, di una delle prime rete di negozi in franchising che offrono assistenza alle persone che provengono dall’estero. Grazie alla sua formula, da oltre 20 anni aiuta cittadini stranieri a sbrigare pratiche relative alla loro permanenza in Italia.

Cosa devi garantire per entrare in questo franchising innovativo? I requisiti in questo caso sono un investimento di circa 9.500 € (finanziabili tramite soluzioni di pagamento personalizzate) e un locale di circa 20 mq senza alcun vincolo nella scelta degli arredi.

Leggi qui la recensione completa.

Privatassistenza

Un’altra categoria di persone che ha bisogno di assistenza è quella degli anziani. Anche per loro esiste una formula franchising dedicata: quella di PrivatAssistenza, la prima rete di negozi in franchising in Italia che fornisce assistenza domiciliare alle persone avanti con gli anni e alle loro famiglie.

Fondato oltre 30 anni fa, questo network conta oggi più di 200 centri affiliati che erogano un gran numero di servizi quali assistenza domiciliare e ospedaliera, badante, fisioterapia a domicilio, ausili e altre soluzioni assistenziali.

I requisiti richiesti al possibile nuovo affiliato di PrivatAssistenza sono una fee d’ingresso di 7.000 euro compresa nell’investimento iniziale pari a circa 18.000 euro e un locale di dimensioni comprese fra 30 e 50 mq in una zona con bacino minimo di  80.000 abitanti.

Leggi qui la recensione completa.

Mail Boxes Etc.

Hai sempre sognato di lavorare nel settore delle spedizioni?  Allora Mail Boxes Etc. è il franchising adatto a te!

Oltre a poter erogare ai tuoi clienti servizi di posta privata, di imballaggio e  logistica al top della categoria, potrai anche occuparti di grafica, stampa e vendita prodotti per l’ufficio con guadagni davvero molto interessanti.

Nel contempo, potrai anche contare sulla solidità di una società internazionale che vanta ormai 25 anni di esperienza, sbarcata in Italia nel 1993 e che oggi conta solo sul nostro territorio oltre 500 punti vendita.

Curioso di sapere quali requisiti devi avere per entrare nella rete MBE? Oltre la disponibilità di una location con un bacino di almeno 18.000 abitanti, è necessario un investimento iniziale (che comprende anche il canone di affiliazione) di circa 25.000 euro.

Leggi qui la recensione completa.

Helen Doron English

Anche quello delle scuole d’inglese è un settore in forte crescita vista l’importanza della conoscenza delle lingue straniere sia nello studio che nel lavoro.

Se cerchi un franchising di successo in questo ambito, Helen Doron English è la soluzione adatta a te. Con questo brand puoi infatti aprire la tua scuola d’inglese in pochi rapidi passaggi contando su un’esperienza ormai consolidata che ha portato all’apertura di oltre 1.000 scuole in ben 30 paesi in tutto il mondo.

Le formule di apertura sono molteplici e così l’entità dell’investimento che va da un minimo di 8.000 a un massimo di 20.000 euro.

Fit And Go

Fit And Go è un franchising che si colloca in un settore estremamente innovativo, quello dell’allenamento con elettrostimolazione attiva. Pur essendo presente sul mercato da soli pochi anni, i punti vendita aperti sono già più di 60.

Le soluzioni di affiliazione proposte sono due: il Format Locale che richiede una location in zone commerciali o residenziali con bacino di utenza di almeno 10.000 abitanti e superficie di minimo 70/90 mq con 1/ 2 vetrine su strada; il Format Corner che richiede invece una location in centro sportivo o spazio polifunzionale esistente di almeno 12/ 20 mq di dimensioni (vetrine non necessarie).

L’investimento minimo per aprire un’attività Fit And Go è di circa 29.900 euro in cui sono compresi sia l’assistenza in fase di apertura sia l’utilizzo della tecnologia tedesca per l’allenamento con elettrostimolazione.

Leggi qui la recensione completa.

Winelivery

L’Italia è un paese noto all’estero anche per la sua produzione di vino di qualità. Non poteva mancare, quindi, un marchio dedito proprio a questo settore: è Winelivery, franchising innovativo che offre la consegna a domicilio di vino e liquori previ la prenotazionetramite App.

La sua rete, pur essendo stata fondata solo nel 2016, conta oggi oltre 550 affiliati, presenti in circa una ventina di città italiane, sotto forma di store e corner.

Per entrare in Winelivery non è richiesta alcuna esperienza in quanto tutte le competenze necessarie saranno fornite dalla rete durante il periodo di formazione. Cose deve dare in cambio l’affiliato? Solo dinamismo e voglia di mettersi in gioco.

Leggi qui la recensione completa.

Evolution travel

La prenotazione di viaggi online è oggi in costante crescita. Non poteva quindi mancare una rete di consulenti dedita proprio a questo genere di attività.

Evolution Travel è il primo network di consulenti di viaggio che permette agli utenti di creare ed organizzare la loro vacanza semplicemente utilizzando il computer. Una vera e propria rete di professionisti, appassionati di viaggi, competenti, preparati e specializzati in oltre un centinaio di destinazioni e tipologie di prodotti.

Leggi qui la recensione completa.

Giri di Pasta

Giri di pasta è uno tra i più innovativi modelli di franchising al 100% made in Italy, troviamo sicuramente il format Giri di Pasta. Il suo business ruota infatti attorno ad un piatto semplice ma molto apprezzato: la frittata di pasta.

La ricetta è declinata all’interno di quattro menù diversi, così da poter soddisfare le esigenze di tutti i clienti.

Aprire un negozio Giri di Pasta è abbastanza semplice. Tutto quello che devi fare è garantire la disponibilità di un locale  di almeno 30 mq e disporre di una somma per l’investimento iniziale che si aggira intorno i 50.000 euro.

Leqqi qui la recensione completa.

Ecolinewash

Ecco ora un franchising che permette di lavorare tutti i giorni partendo da un capitale minimo.

Si tratta di Ecolinewash, brand che si occupa del lavaggio delle auto a domicilio oltre a fornire servizi di igienizzazione e sanificazione per ambienti grazie alla tecnica a vapore.

La sua formula di affiliazione prevede due diverse modalità d’investimento:

  • La Formula Premium, che prevede un investimento iniziale di 4.900 euro, a cui aggiungere 11.000 euro per la tecnologia e l’allestimento;
  • La Formula Smart, con una tassa di ingresso pari a 4.900 euro, ma con 6.000 euro per la tecnologia e l’allestimento.

Leggi la recensione completa.

Edilizia Acrobatica

Nell’elenco dei franchising redditizi ed innovativi non può certo mancare Edilizia Acrobatica. 

Questo brand  fornisce, infatti, interventi edili di pulizia e manutenzione su palazzi, condomini e abitazioni private, senza utilizzare impalcature. In alternativa, gli operatori lavorano sospesi utilizzando la doppia fune, metodo che risulta molto più agevole e sicuro.

Per entrare a far parte di questo franchising occorre però possedere alcune competenze tecniche tipiche del settore edilizio. Devi anche sostenere un investimento che varia tra i 50.000 e i 100.000 euro, in base al tipo di attività che vuoi intraprendere

Leggi la recensione completa.

NaturHouse

Ti piacerebbe fornire consulenza di tipo dietetico e nutrizionale? Allora NaturHouse è il franchising adatto a te. Ti permette infatti di diventare un consulente a 360 gradi nel campo dell’educazione alimentare.

Inoltre, potrai vendere prodotti per il controllo del peso e del senso di fame rigorosamente di origine naturale, realizzati negli stabilimenti del gruppo (con certificazione ISO 9001). Tutta la formazione necessaria allo svolgimento della professione è fornita dal Network.

I requisiti che NaturHouse richiede invece al suo affiliato sono: una superficie del locale minima variabile, da 15 MQ a 30 mq, ubicata in una zona con Bacino di utenza da 35.000 abitanti, o comunque in zona commerciale ad alta percorrenza, e un investimento iniziale di circa 10.000 euro. Non sono previste però fee d’ingresso e royalties.

Leggi qui la recensione completa.

Frigerio Viaggi Network

Aprire un’agenzia di viaggi è il sogno di molti. Affiliandoti a Frigerio Viaggi Network sei sicuro di iniziare un’attività redditizia all’interno di uno dei più importanti franchising nel settore dei viaggi e turismo.

Grazie a questo Network, nato nel lontano 1974, potrai aprire la tua agenzia di viaggi chiavi in mano contando sul supporto esterno di oltre 90 professionisti, ognuno dei quali è stato formato per occuparsi di un aspetto specifico dell’azienda.

In cambio, l’affiliato deve garantire la disponibilità di un locale di circa 30 mq in zona con bacino di utenza di 50.000 nel raggio di 30 km dall’agenzie e di almeno un collaboratore addetto alla clientela. Sono previste  anche una tassa d’ingresso di circa 7.500 euro, mentre l’investimento complessivo oscilla tra i 12.500 euro e i 20.000 euro.

Leggi qui la recensione completa.

Kyosko sushi

Sono sempre più anche nel nostro paese i consumatori abituali di sushi. Perché allora non aprire un ristorante di cucina giapponese in franchising? L’opportunità ti viene offerta da Kyosko sushi, il primo franchising italiano di sushi e cucina tradizionale giapponese.

I piatti possono essere serviti al momento o preparati per l’asporto. Inoltre l’affiliato può scegliere entro tre formati di affiliazione: Kyosko sushi store, per un ristorante completo; Kyosko sushi corner, per un punto ristoro anche in un centro commerciale; Kyosko sushi chiosco per un piccolo punto ristoro dove vuoi.

Cosa è richiesto all’affiliato? La disponibilità di un locale con superficie minima da 30 a 100 mq per li ristorante, 12 mq per il chiosco. Investimento minimo a partire da 15.000 euro più 55.000 euro per l’arredamento.

Leggi qui la recensione completa.

White Bakery

Sei un amante dell’American Style anche in cucina? Allora dovresti conoscere White Bakery, il franchising che ti permette di aprire il tuo ristorante-caffetteria e pasticceria in stile vintage americano. Fra i suoi punti di forza, l’ampiezza del menu che si presta a numerose occasioni di consumo durante tutta la giornata, dalla colazione al dopocena.

Aprire un ristorante White Bakery non richiede competenze tecniche dal brand, tutte le conoscenze necessarie saranno infatti fornire dal brand. In cambio l’affiliato dovrà garantire la disponibilità di un locale di superficie minima 250 mq in zona con bacino di utenza di 150 mila abitanti, il pagamento di una fee d’ingresso di 25.000 euro, un investimento minimo di 350.000 euro e un contributo del 2% in pubblicità.

Leggi la recensione completa.

Blukids

Uno dei settori più promettenti in cui investire è quello della moda bambino e fra le  proposte più redditizie del momento c’è quella di Blukids, un marchio che fa parte di Upim e che nel 2009 è stato acquisito dal gruppo Coin.

La sue rete in continua espansione consente di aprire un negozio in franchising dedicato alla vendita di abbigliamento per bambini dagli 0 ai 14 anni.

Per aprire un negozio Blukids non devi versare alcuna royalties e  fee d’ingresso, tutto  ciò che serve è una superficie del locale minima di 150 mq e un bacino di utenza di almeno 15.000 abitanti. L’investimento è variabile, indicato in 250 euro per metro quadro di locale, con fee iniziali pari a zero.

Leggi la recensione completa.

Meetness

Un altro franchising redditizio nel settore degli incontri per single è Meetness.

Si tratta di un brand molto solido che opera nel settore da tanti anni offrendo agli affiliati l’opportunità di crescere in un contesto dinamico e pieno di soddisfazioni professionali.

Non sono previste fee di ingresso o royalties. L’azienda non richiede neppure esperienza, ma passione e amore per questo lavoro, oltre ad un locale di circa 40 mq e un investimento inziale di circa 6.000 euro.

Leggi la recensione completa.

La bottega del Caffé

Aprire un bar o una caffetteria può rivelarsi un’attività molto redditizia ma anche piuttosto complitata da gestire soprattutto nella fase iniziale.

Con la formula franchising La bottega del caffé del gruppo Cibiamogroup tutto è davvero molto più semplice in quanto riceverai assistenza e formazione continue sia durante l’apertura che dopo.

In cambio, devi garantire solo la presenza di un locale di superficie minima 50/90 mq, bacino di utenza abbastanza ampio e almeno un collaboratore oltre al titolare per la gestione del lavoro. L’investimento minimo è a partire da 90.000 euro.

Leggi la recensione completa.

Acqua Fitness Marima

Chi è appassionato di sport e vuole puntare sul fitness non può non conoscere Acqua Fitness Marima, uno dei pochi franchising specializzati in centri fitness con hydrobike e idromassaggio.

La sua formula è infatti considerata fra le più innovative della categoria in quanto garantisce un ritorno immediato dell’investimento.

Pur non essendo richieste competenze tecniche, fee d’ingresso e contributi per la pubblicità dovrai comunque garantire la disponibilità di un locale di superficie minima tra i 70 mq e i 150 mq, un bacino di utenza da almeno 40.000 abitanti nell’arco di 20 km dal centro e almeno una persona oltre il titolare a gestire il centro. Investimento a partire da 49.000 euro.

Leggi la recensione completa.

Capatoast

Recensione capatoastDopo pizza, hamburger e altre sfiziosità in cucina anche il toast ha il suo franchising: si chiama  Capatoast ed è a tutti gli effetti il regno di questo gustoso prodotto di cucina take away. Con la particolarità però che tutte le ricette sono create da chef professionisti utilizzando ingredienti di altissima qualità.

Cosa bisogna garantire in cambio? All’affiliato sono richieste solo la disponibilità di un locale di almeno 50 mq, bacino di utenza elevato, personale aggiuntivo, royaltyes. Non sono previste invece competenze specifiche e fee di ingresso. L’investimento iniziale varia da 65.000 a 75.000 euro.

Leggi la recensione completa.

Work Agency

Avresti mai pensato che anche trovare lavoro agli altri può diventare un lavoro? Work Agency lo ha fatto, diventando la prima rete in franchising di agenzie dedita al reclutamento di risorse umane.

Nello specifico, un’agenzia Work Agency si occupa di offrire ai clienti servizi nella ricerca di un impiego e corsi di formazione alle aziende, supportando queste ultime anche nei  processi di ricerca e selezione del personale.

L’unico requisito richiesto ad un potenziale affiliato è un locale con superficie minima variabile, ma non sono necessarie fee d’ingresso, royalties, contributo pubblicitario e competenze specifiche. Quanto all’investimento iniziale si aggira intorno ai 6.000 euro.

Leggi la recensione completa.

Polpetta

Un’interessante proposta nel campo della ristorazione è sicuramente quella offerta dal brand romano Polpetta che ti permette di avviare la tua attività di food and beverage in franchising basata su un piatto molto particolare ed amato da tutti: le polpette.

Le ricette proposte sono davvero innovative: si va dalla quelle classiche alla carne, a quelle a base di pesce oppure di sole verdure, adatte anche per vegetariani e vegani.

L’aspetto più positivo è che non è necessario saper già cucinare per aprire un ristorante Polpetta, poiché nella fee di ingresso 1.500 euro per l’avviamento attività è compresa anche la formazione iniziale. Previsto anche un contributo pubblicitario di 1.000 euro.

Altri requisiti per l’apertura sono la disponibilità di un locale di 20 mq per il take away e da 40 mq per il ristorante e un costo arredamento pari a circa 17.000 euro (arredi sala e per la cucina). L’investimento minimo previsto è dunque di 40.000 (take away) e 60.000 euro (ristorante)

Leggi al recensione completa.

Anytime Fitness

Per rimanere nel settore del fitness, non lasciarti sfuggire la proposta di Anytime Fitness la cui particolarità è quella di consentire l’apertura di palestre attive  24 ore su 24.

Il brand non richiede ai suoi affiliati nessun tipo di esperienza, è sufficiente amare lo sport e il benessere  e avere a disposizione un locale di almeno 500 mq con affaccio su strada.

L’investimento è piuttosto elevato (tra i 250 mila euro e i 350 mila euro) ma con ritorni quasi immediati.

Leggi la recensione completa.

Primadonna

Fin da bambina sognavi di aprire il tuo negozio di abbigliamento? Se vuoi fare centro in questo settore Primadonna è sicuramente uno dei franchising più sicuri ed affidabili cui affidarsi.

Il suo stile sobrio ed elegante ha già conquistato più di 400 affiliati sparsi in tutto il territorio nazionale e non solo.

Cosa è richiesto per entrare nella rete di Primadonna? Passione per la moda e propensione al lavoro nel settore sono condizioni indispensabili oltre alla disponibilità di un locale di minimo 100 mq a cui aggiungere 40 mq per il deposito merce, bacino di utenza da 35.000 abitanti, personale minimo da valutare. Non sono previste invece royalties e fee d’ingresso. L’investimento minimo previsto è a partire da 75.000 euro.

Leggi la recensione completa.

AES Domicilio Franchising

Soddisfare tutte le necessità di quelle persone che hanno bisogno di un servizio a domicilio come badante: è questa la mission di AES Domicilio Franchising, franchising leader nel settore dell’assistenza domiciliare per anziani.

Presso le sue sedi sono forniti anche altri servizi assistenziali di tipo sanitario a supporto di persone anziane, malate e delle loro famiglie. In particolare, gli affiliati di AES Domicilio Franchising sono addetti a fare da tramite tra tutto coloro che cercano una badante a domicilio e persone qualificate che svolgono questa professione.

Per diventare membro della rete devi avere una partita iva e una tua sede con annesse utenze a tuo carico e una certa competenza e la passione per quel tipo di lavoro.

Leggi la recensione completa. 

Doctor Glass

Ti è mai capitato di avere una crepa nel parabrezza della tua auto? Molto probabilmente ti  sei rivolto a  Doctor Glass, franchising specializzato nella riparazione e sostituzione dei vetri delle auto.

Il Network, che si avvale di una ventennale esperienza in questo campo, conta oggi negozi distribuiti in tutto il paese, la maggior parte dei quali aperti tramite la formula del franchising.

Sarai quindi stupito di sapere che l’investimento iniziale per entrare a far parte di Doctor Glass è di meno di 20.000 euro, all’interno dei quali è compreso anche il corso di formazione.

Leggi la recensione completa.

Asiagem

La richiesta di cure e trattamenti dimagranti è notevolmente cresciuta in questi ultimi anni e molti brand hanno sfruttato questa tendenza per far crescere la propria rete.

Così ha fatto Asiagem, azienda in franchising che commercializza prodotti per il dimagrimento con il proprio marchio ad una fascia di prezzo abbastanza accessibile.

Il successo di questo Network non è basato solo sulla qualità dei prodotti e dei servizi offerti, frutto soprattutto dell’esperienza e della professionalità dei propri ricercatori, ma anche sulla richiesta di condivisione, da parte dei propri affiliati, di un ferreo codice etico che consente al marchio di mantenere nel tempo una reputazione impeccabile.

Per quanto riguarda  i requisiti economici , l’affiliato dovrà sostenere una fee d’ingresso di 30.000 euro e un investimento da 0 a 10.000 euro.

Leggi la recensione completa.

Bricks4kidz®

Sapevi che esiste anche un franchising dedicato ai mattoncini Lego? Si chiama Bricks4kidz® e da l’opportunità a chi si affilia di aprire un centro per l’infanzia dove i bambini possono imparare giocando.

L’idea è nata nel 2008 in Florida con l’intento di promuovere l’insegnamento fra bambini e ragazzi delle materie  S.T.E.M. (ovvero Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) attraverso l’esperienza diretta.

Leggi la recensione completa.

Cipria Make Up

Il make up professionale ma di derivazione biologica ha oggi un forte appeal sulle persone attente alla salute del pianeta.

I negozi in franchising di Cipria Make Up intercettano perfettamente questo target, commercializzando prodotti cosmetici 100% made in Italy e rigorosamente non testati sugli animali.

Cosa è richiesto al potenziale affiliato? Tutto quello che serve è una location di almeno 50 mq in una zona strategica (ad esempio all’interno di centri commerciali), un bacino d’utenza di circa 30 mila abitanti e un investimento che si aggira attorno ai 40 mila euro, IVA esclusa.

Leggi la recensione completa.

Carrefour

Di sicuro anche se non ti occupi tu della spesa in famiglia hai già sentito parlare di Carrefour Market.

Si tratta, infatti, di una delle imprese più famose nel settore dei supermercati. Quello che forse non sai è che i suoi oltre 1.000 negozi sono tutti aperti con la formula del franchising.

Le soluzioni possibili per il potenziale affiliato sono due: Carrefour Express, per i negozi di prossimità, e Carrefour Market per i negozi dalle medie dimensioni.

Anche per quanto riguarda le modalità di gestione ci sono due possibilità. Da una parte, c’è infatti la presa in gestione di un punto vendita già arredato ed avviato. Dall’altra, abbiamo nvece la formula del Franchising Puro, che prevede l’apertura di un nuovo punto vendita. L’investimento in questo caso parte dal 500 mila euro.

Leggi la recensione completa.

Blue Sand

Una soluzione facile e veloce e piuttosto redditizia per chi volesse aprire un negozio di abbigliamento in franchising è rappresentata da Blue Sand.

Questo franchising è nato solo nel 2006 e da allora è diventato un punto di riferimento dello stile Made in Italy a prezzo accessibile con i suoi oltre 50 punti vendita sparsi in tutto il territorio nazionale.

Per aprire un negozio Blue Sand devi disporre di un locale in una zona con bacino di utenza di almeno 30.000 abitanti,  oppure collocato in un centro commerciale di forte richiamo. L’investimento richiesto è pari a circa 30.000 euro ma non sono richieste royalties e fee d’ingresso.

Leggi la recensione completa.

Cosette

Ami la moda e gli accessori divertenti e colorati? Allora Cosette è il franchising che fa per te. Con un investimento iniziale davvero ridotto potrai, infatti, aprire il tuo negozio di bijoux, abbigliamento e accessori destinati ad un pubblico giovanile.

Tutto quello che devi garantire è un locale  di superficie minima  da 20 mq, sito in un centro commerciale o in una zona a passaggio elevato. Non sono richieste invece royalties e fee d’ingresso, anche le competenze necessarie alla vendita saranno fornite direttamente dal network .

Per quello che concerne infine l’investimento minimo questo ammonta a circa  7.800 euro per il negozio e 3.450 euro per il corner;

Leggi la recensione completa.

RE/MAX

Una delle migliori soluzioni per chi volesse entrare nel mercato della compravendita immobiliare è offerta da RE/MAX, franchising che affonda le sue radici nel lontano 1973 quando venne fondato da alcuni imprenditori di Denver, Colorado.

Presente in oltre 100 nazioni, in Italia  conta oltre 350 agenzie sul territorio nazionale, gestite appuntto tramite la formula del franchising.

Tutto quello che bisogna avere per aprire un’agenzia immobiliare RE/MAX sono un locale di circa 100 mq per agenzia, royalties al 9% e fee d’ingresso di 7.500 euro. Per quanto riguarda le nozioni necessarie allo svolgimento dell’attività, queste saranno fornite direttamente dalla casa madre tramite corsi di formazione periodici.

Investimento medio previsto dai 30.000 ai 60.000 euro.

Leggi la recensione completa.

CycleBand

Per rimanere nel settore dei negozi di abbigliamento per bambini, una proposta molto valida è quella di CycleBand.

L’azienda punta, infatti, soprattutto a realizzare capi originali e alla moda utilizzando materie prime di qualità ma con costi contenuti per la clientela.

Per aprire un negozio in questo franchising devi avere la disponibilità di un locale di almeno 100 mq e versare una cauzione di 25.000 euro per il primo ordine di capi. Ti sarà anche chiesto di dare un contributo per l’installazione dell’hardware e del software, per la formazione e per gli arredi.

Leggi la recensione completa.

Patata24

Patatine fritte, che passione! Ti piacerebbe trasformare l’amore verso questo piatto in un vero e proprio business? Puoi farlo con Patata24, l’unico franchising specializzato nella distribuzione di patatine fritte per spuntini veloci.

Nato nel 1996, il brand è oggi un punto di riferimento nella vendita e installazione di distributori automatici di patatine e altri snack su tutto il territorio italiano.

Per diventare affiliati di Patata24 non è necessario avere competenze specifiche, pagare fee d’ingresso o assumere personale ausiliario, mentre è richiesta la disponibilità di un locale di superficie media variabile a partire da 20 mq. L’investimento iniziale va da 25.000 a 50.000 euro.

Leggi la recensione completa.

Conbipel

Conbipel è un marchio consolidato nel settore della vendita di capi in pelle che oggi consente anche l’apertura di negozi in franchising di fascia intermedia.

Ai suoi affiliati Conbipel franchising fornisce formazione e pubblicità legata alla notorietà del brand, chiedendo in cambio un investimento iniziale per la merce e l’arredo e la disponibilità di un locale di minimo 150 mq, collocato in una zona con bacino di utenza da 30.000 abitanti e/o in centri commerciali o in zone di forte passaggio. Non sono invece previste fee d’ingresso e royalties. L’Investimento iniziale è di circa 60.0000 euro (a partire da).

Leggi la recensione completa.

Connecting Singles

Amore Connecting Singles è uno dei più innovativi franchising che opera nel settore degli incontri per single.

Presente sia in Italia che all’estero, la sua particolarità è quella di favorire l’incontro anche fra donne e uomini di nazionalità diverse. Consente inoltre di scegliere entro formule di affiliazione diverse, dalla più economica a quella più onerosa.

L’affiliato infine non deve possedere nessuna conoscenza specifica ma è necessario avere un locale di almeno 15 mq, pagare una fee di ingresso e royalties sul fatturato. L’investimento minimo varia da 2.950 euro più IVA per l’agenzia online e 9.950 euro più IVA per l’agenzia in ufficio

Leggi la recensione completa. 

La Caveja

La piadina è uno degli street food più versatili in quanto esiste sia in versione salata che dolce e può essere preparata sia con carne e salumi che con alimenti solo vegetali.

La versatilità di uno dei cibi principe della gastronomia romagnola è proprio il punto di forza di uno dei franchising di ristorazione del momento, La Caveja, fondato circa 20 anni fa e oggi all’apice del suo successo.

I menù dei suoi ristoranti prevedono infatti ricette di piadine di tutti i tipi con cui conquisterai il palato dei tuoi ospiti.

Dalla caso madre riceverai assistenza in fase di apertura e formazione sulla preparazione dei piatti e sulle nuove ricette. In cambio, dovrai accollarti fee di ingresso e royalties sul fatturato. L’investimento iniziale parte da circa 10.000 euro.

Leggi la recensione completa.

Delizia

Se stai pensando di aprire un negozio di detersivi alla spina, Delizia è il franchising che fa per te.

L’idea nasce nel 1985 nell’ambito di Clem Detergenti Srl, azienda già nota per la distribuzione e vendita di detergenti sia per uso casalingo che per uso professionale.

Da allora ha ricevuto il consenso di numerosi affiliati, anche grzie all’introduzione dei prodotti alla spina a fianco di quelli confezionati, tutti rigorosamente a marchio Clem.

Per aprire un punto vendita Delizia la cosa più importante è disporre di  un locale di almeno 25 mq situato in un centro commerciali oppure in una città che faccia almeno 15 mila abitanti.

Leggi la recensione completa.

America Graffiti

Un altro franchising di successo nell’ambito della ristorazione è America Graffiti, la cui caratteristica è quella di proporre piatti della cucina americana in un ambiente arredato in stile Anni 50′.

I negozi già aperti sono oltre 60 ma si ritiene che ne saranno aperti presto molti altri.

Fra i requisiti richiesti, la passione per la cultura americana e per gli anni 50 e la voglia di mettersi in La sua formula molto particolare ha portato all’apertura in poco tempo di più di 60 locali  in Italia e si stima che ne verranno inaugurati preso altri 15.

Al potenziale affiliato questo brand chiede soprattutto la voglia di mettersi in gioco in un’attività coinvolgente, originale e dinamica.

Leggi la recensione completa.

Dietnatural

Dietnatural è un franchising innovativo dedito al settore della dietetica e dell’alimentazione. Nato nel 2010 per iniziativa della casa farmaceutica Erfo S.p.A vanta oggi una presenza capillare su tutto il territorio.

I suoi prodotti, richiestissimi dal mercato, sono realizzati interamente in Italia e presentano un ottimo rapporto prezzo/ qualità.

Cosa serve per aprire un negozio Dietnatural? Intraprendenza, determinatezza e capacità decisionale sono sicuramente i requisiti più apprezzati dal brand.

Leggi la recensione completa.

Capogiro

Aprire un bar o una caffetteria rappresenta un investimento di successo sopratutto se ti affianchi ad un franchising come Capogiro. Nata come emanazione di una società francese il suo prodotto di punta sono, infatti, i cocktail, sia alcolici sia analcolici, realizzati sempre con ingredienti di qualità.

La formule di affiliazione proposte sono due: il Cocktail Classic Bar Capogiro, adatto a qualsiasi ora della giornata, e il Cocktail Bar Capogiro, destinato ad una clientela più giovane, aperto soprattutto in orari serali.

Quanto ai requisiti necessari, tutto quello che serve è una location di almeno 100 mq che possieda almeno una vetrina ed una porta d’ingresso in vetro e sia collocata in una zona con bacino di utenza minimo di 15 mila abitanti. L’investimento minimo è di circa 35.000  euro comprensivi di fee d’ingresso.

Leggi la recensione completa.

SOS Sartoria Rapida

SOS Sartoria Rapida è il franchisinng di sartoria che offre servizi di riparazione rapida. L’ideA è nata nel 1998e oggi possiamo dire che si tratta senza dubbio di un’azieda di successo.

La casa madre fornisce all’affiliato la formazione e l’assistenza necessarie in fase di apertura. In cambio, il franchisee deve garantire uno spazio di almeno 20 quadri, ubicazione in centri commerciali oppure in alternativa su vie ad alta, bacino di utenza di almeno 15.000 abitanti, fee di ingresso di 5.000 euro, royalty da pagare al marchio di 240 euro mensili. Investimento iniziale intorno ai 20.000 euro.

Leggi la recensione completa.

Pet’s Planet

Pet’s Planet è il franchising specializzato nella vendita di pet food. Si tratta di un’azienda che da oltre 40 anni si occupa della nutrizione di cani e gatti attraverso una rete di Consulenti Nutrizionali. Gli alimenti Pet’s Planet, tutti prodotti dalla casa madre, sono venduti a domicilio, online oppure tramite la rete di negozi in franchising.

Pet’s Planet propone tre diverse modalità di affiliazione che consistono in: apertura di un punto vendita in una zona con bacino d’utenza di almeno 100.000 persone, avvio di un’attività su strada con furgoncino oppure entrambe le due soluzioni.

L’investimento minimo necessario per aprire un’attività Petsplanet è pari a circa 11.000 euro, in cui rientrano le fee d’ingresso. Non sono previste royalties.

Wash Dog

Wash Dog offre agli affiliati l’opportunità di avviare un’attività in franchising in un settore altamente remunerativo, quello del lavaggio per cani self service aperto 24 ore su 24.

L’idea nasce nel 2003 e da allora Wash Dog continua la sua costante crescita, con store che ricoprono l’intero territorio italiano e estero.

L’apertura di uno store Wash Dog, garantita in 4 mesi con la formula “chiavi in mano”, prevede un investimento minimo di almeno 60.000 mila euro che comprende anche la fornitura, l’installazione e il collaudo delle attrezzature e la formazione del personale.

Fatto Bene Burger

Fatto Bene Burger rappresenta una delle idee di franchising più interessanti nell’ambito del settore food. Si tratta di un brand 100% Made in Italy, che nasce nel 2013 nel cuore di Milano da un team di esperti nel food e nella ristorazione.

Il suo motto, “Non venderai solo ottimi piatti ma una vera e propria esperienza” rappresenta la chiave del suo successo.

Ai suoi affiliati offre assistenza a 360 gradi in fase di apertura, formazione nella preparazione dei piatti, uso del brand, software per la gestione efficace del locale e un format curato nei minimi dettagli per l’allestimento della propria hamburgheria.

L’investimento previsto è di circa 30.000 euro.

Mister Lavaggio

Mister Lavaggio è il franchising innovativo che consente di aprire un lavaggio auto a domicilio che si prenota tramite un’app mobile.

L’idea, presentata nei primi mesi del 2016, ha già raccolto il consenso di oltre 80 operatori in tutta Italia e, per l’innovazione del servizio offerto, ha ricevuto molti riconoscimenti e spazi di approfondimento su tv, radio, portali e testate giornalistiche varie.

L’investimento da sostenere per aprire un’attività Mister Lavaggio è davvero basso (circa 3.900 euro) in quanto non sono necessarie strutture operativi o mezzi di trasporto particolari. Il franchising non prevede neppure fee d’ingresso e royalties e non sei obbligato ad acquisto minimo di materiale.

Vendome Luxury Bags

Vendome Luxury Bags è il franchising specializzato nella vendita di borse e altri prodotti moda di lusso in perfette condizioni ma di seconda mano. Nei suoi store trovi borse d’occasione dei marchi più prestigiosi al mondo: Hermes, Louis Vuitton, Chanel, Dior, Gucci, Prada, Fendi, Bottega Veneta, Stella Mc Cartney ed altri.

Grazie ad una formula altamente innovativa, l’affiliato Vendome ha la possibilità di vendere non sole le borse acquistate in conto vendita da privati presenti nel suo store, ma anche le borse di altre sedi, potendo così soddisfare qualsiasi esigenza della propria clientela.

La metratura richiesta del negozio Vendome è di circa 30 mq in zona centrale ma non necessariamente nella via principale. Non c’è obbligo di acquisto degli arredi, purché quelli impiegati rispettino le linee guida. L’investimento per entrare a far parte del network parte da 10.000 euro.

Camomilla Italia

Camomilla Italia è una realtà ormai consolidata nel campo dell’abbigliamento donna. Il franchising nasce circa 20 e conta oggi più di 200 punti vendita monomarca in tutta Italia.

Aprire in franchising Camomilla Italia ti assicura non pochi vantaggi, come ad esempio la formazione pre e post apertura  del punto vendita, il remote supporto informatico e la pubblicità sul territorio nazionale.

All’affiliato sono richiesti solo pochi requisiti: la disponibilità di uno store di almeno 120 mq con due punti di luce, dislocato in aree con un bacino di utenza di almeno 20.000 abitanti, l’acquisto dell’arredo del locale al costo di 350/400 euro al mq e il pagamento di una fideussione bancaria e di una polizza assicurativa sulla merce.

Burger King

Burger King, noto brand di fast food presente in ogni angolo del pianeta, offre l’opportunità a franchisee intraprendenti e dinamici di iniziare un percorso di affiliazione di sicuro successo, volto all’apertura di almeno 3 o 4 punti vendita.

L’investimento medio per ogni ristorante è di circa  1,2 milioni di euro, che viene coperto per circa il 40% da mezzi propri e per la parte rimanente da finanziamenti bancari. Un impegno non da poco ma che consente di avviare un’attività che può contare su un fatturato medio di ogni ristorante di circa 1,3 milioni di Euro. All’affiliato saranno inoltre richieste royalties del 6% sul fatturato prodotto.

Per poter entrare nella rete BK Italia occorre prima inviare una mail all’indirizzo franchising@burgerking.it precisando l’area geografica di interesse per lo sviluppo, se è in possesso dei requisiti finanziari di cui sopra, ed allegando un CV.

Sottotono

Sottotono è il franchising dedito alla vendita di abbigliamento da uomo monomarca. La sua formula garantisce un’elevata redditività e un margine garantito e può contare su un’esperienza nel campo della confezione sartoriale di oltre mezzo secolo.

Per aprire un negozio Sottotono è richiesto un locale con superficie compresa fra 80 e 150 mq e bacino di utenza minimo di 50.000 abitanti. L’ubicazione ottimale è quella all’interno di centri commerciali o zone urbane di ampio passaggio.

L’investimento iniziale è contenuto e l’arredo, che consente di esporre al meglio tutta la collezione e crea un’immagine unica e distintiva, ha un costo di circa 350 euro a mq.

Tata Italia

Tata Italia è il franchising specializzato nella vendita di calzature, abbigliamento e accessori uomo, donna, bambino con oltre 100 negozi in Italia tra gestione diretta e affiliati.

Lanciato nel 2000 dalla famiglia Tatarella, il marchio appartiene alla società pugliese Tata Italia Spa che è una delle più importanti realtà italiane di retail nel settore calzature.

Al franchisee è richiesta la disponibilità di un locale con una superficie di vendita che va dai 100 ai 300 metri quadri, collocato nei centri storici di città con un bacino di utenza di almeno 30.000 abitanti, oppure dai 200 ai 500 metri quadri se ubicato in un centro commerciale di primaria importanza.

La merce, consegnata settimanalmente dalla casa madre, viene concessa in conto vendita e il franchising non richiede neppure il pagamento di un fee d’ingresso e il versamento di canoni periodici. Il contratto include, inoltre, il ritiro a fine stagione delle rimanenze riducendo in tal modo il rischio d’impresa del franchisee.

L’unico investimento base che l’affiliato deve sostenere riguarda l’arredamento del nuovo punto vendita ed è di circa 400/ 600 euro al metro quadro. A titolo di garanzia, il brand richiede inoltre una fideiussione bancaria che varia in funzione della superficie complessiva del negozio.

Yogurtlandia

Yogurtlandia è oggi uno dei principali franchising nel settore della Yogurteria. Si avvale di oltre 24 anni di esperienza e 90 punti vendita sparsi, oltre che sul territorio nazionale, anche in Francia, Svizzera, Spagna, Grecia e Senegal. I suoi prodotti sono preparati con latte fresco proveniente da allevatori selezionati in Alto Adige.

Affiliarsi a questo network offre numerosi vantaggi, quali consulenza territoriale per la selezione della location adatto, fornitura di arredamenti e attrezzature, corsi di formazione per la preparazione delle ricette, assistenza in fase di apertura e esclusività di zona.

L’investimento da sostenere, comprensivo di fee d’ingresso, è di circa 25.000 euro.

EurekaKids

Se cerchi in franchising nel modo del giocattolo, Eurekakids è una delle proposte da prendere in considerazione. Nato a Girona in Catalogna (Spagna) nel 2002, conta oggi
oltre 191 punti vendita in 14 paesi, di cui 30 solo in Italia.

Per aprire un negozio EurekaKids occorre un locale da 50 a 100 mq posizionato in una zona centrale di una città con almeno 30 mila abitanti.

L’investimento iniziale è di circa 35.000 euro e non sono previste fee d’ingresso e royalties. L’arredo del negozio è progettato su misura per sfruttare in maniera ottimale lo spazio e la merce è fornita in conto vendita. Richiesta fideiussione bancaria pari a 20.000 euro.

Divani&Divani

Divani&Divani by Natuzzi è una delle più importanti catene italiane di negozi in franchising dedicata esclusivamente all’arredamento.

L’azienda nasce nel 1959 per iniziativa di Pasquale Natuzzi. In quell’anno, il capostipite del Gruppo Natuzzi apre il suo primo laboratorio, in Puglia, dove si realizzano i primi divani in pelle, interamente fatti a mano.

Diventare un affiliato di Divani&Divani significa quindi affidarsi ad un marchio dalla elevata levata notorietà con una formula commerciale consolidata e competenze tecniche e di vendita di alto livello fornite dai suoi uffici.

Aprire un negozio Divani&Divani non è semplice. Occorre, infatti, superare vari step a partire dall’analisi della location e dei competitors e dalla valutazione della redditività e del tuo conto economico.

Avere una solidità finanziaria stabile, capace di soddisfare l’investimento iniziale di circa 150.000 euro, è infatti una condizione,necessaria per l’apertura di un nuovo punto vendita.

Bakery House

Bakery House è il franchising del settore food dedito alla vendita di dolci e sandwich sandwich della cucina americana. L’idea nasce nel 2011 a Roma e dopo 5 anni il progetto decolla anche nelle altre città italiane.

Il suo motto è “Eat, Love, Share!” ed infatti si tratta dell’attività di ristorazione italiana con il numero di follower più alto sui social.

Per aprire un negozio Bakery House occorre avere un locale di almeno 120 mq con circa 45 sedute +15 esterne, canna fumaria già presente con un diametro minimo di 32cm o autorizzazione per iscritto da parte del condominio per l’installazione della stessa, 3 vetrine o  1 vetrina di almeno 5 metri ed almeno 9/10 persone come collaboratori in quanto è previsto l’orario continuato.

L’investimento iniziale si aggira intorno ai 90.000 euro che può essere finanziato con l’aiuto di istituti di credito che collaborano con il gruppo Bakery House.

Bobble Bobble

Bobble Bobble è il primo e unico franchising specializzato nella vendita di bevande a base di tè, appartenente al brand 100 per cento italiano Bubble Tea.

L’esperienza del franchising nasce nel 2017 per iniziativa di tre giovani imprenditori desiderosi di sperimentare una formula imprenditoriale nuova sia nel prodotto che nelle modalità di adesione. Ad oggi i punti vendita aperti sono circa una ventina.

All’affiliato è richiesta la disponibilità di un fondo commerciale in zona pedonale o centro commerciale con una superficie minima di 18 mq e massima di 60 mq. Non sono previste fee d’ingresso e le royalties sul fatturato sono pari al 10 per cento. L’investimento totale previsto èè di circa 12.000 euro, recuperabili secondo le stime del brand in un solo mese di attività.

Fassoneria

Fassoneria è il franchising che propone vendita di hamburger preparati solo con carne di razza bovina Fassona Piemontese.

Nasce dall’esperienza dell’omonimo locale torinese e la sua formula, che ha già ottenuto il consenso di numerosi franchisee, prevede l’acquisto diretto dei prodotti dalle Cooperative Coalvi e Compral allo scopo di ridurre i costi di approvvigionamento e puntare solo ed esclusivamente su carni italiane di qualità.

Per aprire un’hamburgheria Fassoneria è necessario avere a disposizione un locale da 70 a 140 mq, provvedere all’arredo e all’allestimento dello stesso (spesa prevista circa 30.000 euro) e pagare fee d’ingresso e royalty mensile rispettivamente di 15.000 e 1.000 euro.

BioeBimbo

BioeBimbo è il franchising specializzato nella vendita di prodotti per la prima infanzia (abbigliamento, alimentazione, giocattoli, accessori, cosmesi, arredamento e così via) con una caratteristica comune: il fatto di essere di provenienza biologica e sostenibile.

All’affiliato, oltre alla disponibilità di un punto vendita di superficie minima di vendita di 70 mq e un magazzino di minimo 15 mq, in vie commerciali importanti o in centri commerciali, è richiesto anche di avere una buona cultura di base, capacità dialettica e relazionale, attitudine ai rapporti interpersonali, forte motivazione e gusto estetico.

La fee d’ingresso è di 49.900 euro che offre al franchisee oltre alla formazione e all’assistenza anche la prima fornitura di merce e l’arredamento su misura del negozio.

Passami ù Coppu

Nell’elenco delle migliori idee franchising non poteva mancare Passami ù Coppu, franchising specializzato in friggitoria e street food siciliano.

La sua esperienza deriva da un piccolo negozio e la base del suo successo risiede nella creazione di un ambiente unico e su prodotti gastronomici di qualità. Si definisce infatti come la prima friggitoria d’arte siciliana, messaggio ambizioso e di sicuro impatto.

Il format franchising Passami ù Coppu prevede un locale di almeno 50 mq e un investimento minimo di 70.000 euro chiavi in mano per la fornitura di arredi e attrezzature. In cambio l’affiliato ottiene supporto in fase di apertura, formazione professionale e campagne di marketing per il lancio e l’inaugurazione.

Brico Io

Brico Io è la prima catena in franchising in Italia nel settore del bricolage e nella vendita di prodotti per la casa e il giardino.

Nasce 30 anni fa dall’esperienza di alcuni imprenditori della grande distribuzione ed oggi conta più di 100 punti vendita specializzati nel fai da te di medie dimensioni, sia a gestione diretta che in affiliazione.

All’affiliato non è richiesto alcun diritto d’entrata ma solo la disponibilità di un locale in zona ad elevato passaggio fra 900 e 1.500 mq di superficie. La merce è fornita dalla casa madre che assiste il proprio franchisee anche nelle strategie di vendita e nelle promozioni.

Epil Partner

Epil Partner è il marchio in franchising nato nel 2016 che consente di aprire un negozio di estetica specializzato nell’epilazione laser.

Il forte interesse della clientela femminile e non solo verso questo tipo di trattamento garantisce al franchisee guadagni rapidi ed immediati.

Per aprire un negozio EP è necessario disporre oltre che di intraprendenza ed ambizione anche di un locale di almeno 40 mq e 3 collaboratori minimo. L’azienda madre fornisce dal canto suo tutto il materiale per l’apertura, dall’arredo alle apparecchiature.

L’investimento minimo è di circa 29.000 euro che possono anche essere finanziate tramite un partner finanziario.

McDonald’s

McDonald’s è, senza dubbio, uno dei marchi più noti nel mondo del food, specializzato nell’erogazione di hamburger e piatti rapidi sia in negozio che da asporto.

Quello che molti non sanno che questo brand ha fatto della formula del franchising uno dei capisaldi della sua attività. Da sempre, infatti, dagli uffici centrali vengono selezionate le persone giuste cui affidare la gestione dei propri ristoranti.

I requisiti minimi per candidarsi ad aprire un ristorante McDonald’s sono avere una capacità finanziaria personale di almeno 250.000 euro, un’età compresa fra i 32-49 anni e essere disponibili a trasferire la propria residenza nelle regioni dove ci sia necessità di nuovi franchisee.

L’investimento medio da sostenere è di circa 800.000 euro cui va aggiunta una fee d’ingresso di 45.000 euro e royalties sulle vendite pari al 5%. Il candidato dovrà dimostrare di possedere almeno il 25% dell’investimento totale; la parte rimanente potrà essere finanziata attraverso gli istituti di credito.

Il candidato che abbia i requisiti minimi richiesti, affronterà una serie di colloqui con la dirigenza. Se i colloqui avranno esito positivo, si prenderanno gli accordi per l’inizio del periodo formativo, che avrà una durata massima di circa 12 mesi.

iRiparo

iRiparo rappresenta di sicuro una novità nel campo dei franchising a costo zero. Si occupa infatti della riparazione di smartphone e altri apparecchi mobile.

Inizialmente, era un sito internet che forniva assistenza qualificata a tutti gli utenti con problemi con i loro dispositivi. I devices trattati erano poi solo quelli a marchio Apple cui poi si sono aggiunti Samsung, Huawey, Nokia, HTC, LG, ecc.

Attiva dal 2013, la rete in franchising è composta oggi da oltre 120 punti vendita suddivisi fra store e corner. La sua formula di affiliazione non prevede royalties e fee di ingresso ma, in cambio dell’assistenza, dell’uso del brand e della formazione della casa madre, è necessario fare un ordine di circa 9.000 euro fra ricambi, accessori e telefoni usati che saranno poi rivenduti ai clienti che verranno in negozio per riparare o sostituire il loro vecchio apparecchio.

Sportello Energia

Sportello Energia è il franchising punto di riferimento per tutti coloro che hanno problemi legati alle forniture di energia e gas per privati e aziende.

Gli addetti del franchising Sportello Energia sono infatti formati per: attivare contratti di energia e gas nel mercato libero, riattivare forniture sospese, chiedere al proprio gestore aumenti o riduzioni di potenza, effettuare volture, far installare nuovi contatori  e ottenere rateizzazione per bollette troppo salate.

Spesso l’affiliato di Sportello Energia è un imprenditore che svolge già un’attività in uno di questi ambiti: posta privata, agenzie immobiliari,  ricevitorie e servizi di pagamento. In questo modo infatti incrementerà la quantità e la qualità dei servizi offerti ai propri clienti.

Sarai quindi stupito di sapere che il costo d’ingresso per avviare lo Sportello Energia è pari a zero.

Fastcharme

Fastcharme è il franchising che ti permette di aprire un centro estetico chiavi in mano in pochi rapidi passaggi.

Nasce dall’esperienza di un’imprenditrice nel campo estetico che ha messo a punto un proprio metodo di formazione basato su corsi “Fast” che permettono di acquisire molto velocemente tutti i

All’affiliato è richiesto un locale posizionato in ipermercati o zone centrali di almeno 60 metri quadri e la presenza di almeno un’estetista qualificata e un assistente. Non sono previste royalties e fee d’ingresso e l’unico investimento da sostenere pari a circa 6.000 euro riguarda l’acquisto dell’arredo e dei prodotti.

Chicken N Chicken

Chicken N Chicken è il franchising dedicato alla preparazione e vendita di ricette gastronomiche veloci a base di pollo.

Nasce nel 2011 come emanazione di un’azienda specializzata nella distribuzione di prodotti per la ristorazione fast food, in particolare condimenti di provenienza indiana e cinese. La sua ricetta di punta è, infatti, il pollo fritto marinato e impanato con uno speciale mix di spezie orientali.

In base alla formula Chicken N Chicken è possibile aprire ristoranti di varie metrature a partire da 150 mq, fino alla tipologia Drive-in di oltre 250 mq.

L’investimento minimo richiesto è di circa 20.000 euro pari alla fee d’ingresso cui bisogna aggiungere royalties del 4% sul fatturato e un contributo marketing del 2% obbligatorio.

Play House Family

Play House Family è un franchising che opera nell’ambito del settore dell’intrattenimento per bambini e adulti che consente di aprire un parco giochi o ludoteca altamente innovativi.

L’idea, nata circa 15 anni fa, ha ricevuto il consenso di oltre 80 franchisee operativi in numerose città italiane. Il suo punto di forza è senza dubbio la sicurezza in quanto tutti i suoi impianti sono muniti di Certificato CE e UNI-EN 14960, libretto delle attività e Certificato di collaudo.

L’investimento minimo richiesto varia da 15.000 a 28.000 euro, in cui sono compresi gonfiabili, play ground, piscina con palline e scivoli, macchinine, dondoli e tappeti per il salto in pvc.

MariJane

MariJane è il franchising che opera nel settore della commercializzazione e vendita dei prodotti a base di canapa. Il marchio è nato nel 2016 in Slovenia, quando la vendita di questi prodotti non era ancora regolamentata in Italia.

Il franchising si bassa su una formula altamente innovativa e a basso rischio: l’affiliato si rifornisce infatti dei prodotti in dropshipping tramite la piattaforma e-commerce fornita da MariJane. Sono così azzerati i costi di magazzino. Il cliente pagherà poi direttamente in negozio e la casa madre penserà a spedire l’ordine.

Il costo per l’apertura di un negozio di cannabis ligh MariJane è di circa 2.900 euro e non sono previste fee d’ingresso e royalties.

Lavatu

Il franchising Lavatu by Lautomatica opera nel settore delle lavanderie self service a gettone e detersivi alla spina.

Formato da una rete di oltre 400 lavanderie distribuite su tutto il territorio nazionale, ogni punto vendita è fornito di apparecchi IPSO, il marchio americano leader nel mondo delle lavanderie professionali.

I vantaggi di aprire una lavanderia automatica Lavatu stanno soprattutto nella possibilità di gestire la propria attività anche da casa, tramite l’impiego di telecamere, senza necessità di avere dipendenti e magazzino. L’unico criterio da rispettare è quello di avere un negozio in una zona con forte passaggio pedonale e con parcheggio nelle vicinanze.

L’investimento minimo parte da 19.900 euro più l’adeguamento del locale e il noleggio od acquisto delle macchine.

Triumph

Se vuoi avviare un’attività remunerativa nel mondo del franchising Triumph è quello che fa per te. Si tratta infatti di uno dei marchi più noti nel settore dell’intimo e dei costumi da bagno, nato in Germania nel 1886e oggi presente in oltre 120 paesi nel mondo.

La formula del franchising prevede che l’affiliato sia in grado di assicurare un locale di almeno 65 mq con almeno 2 m di vetrina oltre alla porta d’ingresso, ubicato in un centro storico di un capoluogo di provincia.

Il costo di affiliazione iniziale non comprende fee d’ingresso e royalties sul fatturato, ma l’affiliato deve pagare 1.250 euro a mq per la sistemazione, l’arredo e le dotazioni hardware e software del punto vendita. Le merci sono fornite dalla casa madre in conto vendita ma è comunque richiesta una fideiussione bancaria di 20.000 euro.

Equivalenza

Per chi ama il settore della cosmesi e dei profumi, una proposta interante è quella del franchising Equivalenza.

Fondato a Barcellona nel 2011, il brand è presente in oltre 26 paesi nel mondo con più di 700 negozi in franchising. All’affiliato è richiesta la disponibilità di un locale con una superficie di 50 metri quadri ubicato presso le principali vie dello shopping con bacini non inferiori a 50.000 abitanti oppure in centri commerciali molto frequentati.

La formula di affiliazione non richiede il versamento di un fee d’ingresso, ma è comunque necessario un investimento minimo di 25.000 euro più il pagamento di un canone periodico di 150 euro al mese per la dotazione informatica.

Linopassamilvino

Linopassamilvino è il franchising specializzato nella preparazione e vendita di arrosticini e altro cibo da strada.

L’idea nasce dall’esperienza del suo fondatore che aveva sempre sognato di portare a Torino lo spiedino di ovino tipico abruzzese aprendo il primo fast food dell’arrosticino.

All’affiliato sono richiesti la disponibilità di un locale di superficie da 100 a 150 mq, ubicato in una zona con forte passaggio pedonale e/o veicolare, almeno 2 collaboratori compreso il titolare e un investimento di circa 60.000 euro

Privacar

Privacar è il franchising di auto usate che permette di aprire una concessionaria con pochi rapidi passaggi.

Si basa su una formula di business simile a quello di un’agenzia immobiliare: i privati che desiderano vendere la propria auto si rivolgono all’agenzia Privacar che, dopo una valutazione  della vettura, prende l’incarico di vendita e tramite i propri canali trova l’acquirente interessato all’acquisto.

Oltre alla predisposizione alla vendita, all’affiliato è richiesta la disponibilità di un ufficio di 50 mq in città che superino i 50.000 abitanti con ubicazione in una zona di forte.

L’investimento iniziale è di 7.900 euro cui bisogna aggiungere i costi di allestimento e di preparazione del locale; è inoltre prevista una royalty su ogni veicolo acquisito.

Engel & Völkers

Engel & Völkers è il franchising specializzato nella compravendita immobiliare di lusso.

Nella sua offerta sono presenti immobili residenziali e commerciali di altissima qualità e yacht e aeroplani nel segmento premium. Nato nel 1977 in Germania, oggi conta più di 800 sedi sparse in tutto il mondo.

Il franchising Engel & Völkers richiede un investimento minimo di circa 800.000 euro, recuperabili però in poco tempo grazie all’alta redditività dei prodotti.

Selfie Box

Selfie Box è il franchising che fornisce servizi per il photo-booth e il photosharing di eventi aziendali e cerimonie in Italia.

Il dispositivo Selfie Box viene fornito in comodato d’uso gratuito  e può essere trasportato comodamente in automobile.

I vantaggi per l’affiliato della sua formula sono notevoli: oltre ai costi contenuti di avviamento dell’attività (circa 3.500 euro) fornisce anche formazione, assistenza tecnica, operativa e logistica e 5000 euro di crediti già spendibili in eventi.

Aspetto molto importante che contribuisce alla limitazione delle spese è che non esiste nessun obbligo di sede commerciale.

Nova

Nova è il franchising dedicato ai servizi di assistenza fiscale per aziende e privati. Nasce dall’esperienza di un team di professionisti brianzoli che avevano dato vita nel 4 alla società Fin.Ass.& Partners Associati.

L’affiliato ideale deve avere una forte predisposizione al lavoro autonomo, pur in mancaza di esperienza nel settore. Sono necessari inoltre un locale di almeno 25/ 30 mq con vetrina e almeno un collaboratore oltre al titolare.

L’investimento consiste in 3.500 euro come fee d’ingresso per il pacchetto Basic, 4.500,00 euro per il medium e 6.500 euro per il premium, cui sono da aggiungere le royalties mensili a partire da 150,00 euro.

Boutique Casa

Boutique Casa è il franchising che consente di aprire un outlet di articoli per la casa con un elevato rapporto qualità e prezzo.

L’idea nasce circa 30 anni fa e oggi conta 6 negozi diretti e 20 negozi in franchising. All’affiliato è richiesta la disponibilità di un locale di almeno 100 mq in centri storici o zone di alta pedonabilità.

L’investimento iniziale è pari a 500 euro/mq chiavi in mano, merce esclusa. (merce esclusa).

Zoo Planet

Zoo Planet è il franchising dedito alla vendita di prodotti alimentati e altri accessori per animali. Nasce nel 1996 da un’iniziativa della famiglia Vanzetto, già attiva nel campo della produzione di alimenti per animali.

Per aprire un negozio Zoo Planet occorrono prima di tutto passione ed entusiasmo per il mondo animale, cui sono da aggiungere un locale di almeno 200 mq e 2/3 collaboratori. La merce dopo il primo anno è fornita in conto vendita direttamente dalla casa madre.

Investimento previsto pari a circa 49.000 euro. Possibilità di reso dell’invenduto, facente parte della prima fornitura, senza penale entro i primi 6 mesi.

Cannabis Store Amsterdam

Cannabis Store Amsterdam è il primo brand in franchising specializzato nella vendita di cannabis legale. Conta più di 150 punti vendita tra Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Francia, Inghilterra e Ile de la Réunion.

Il franchising propone due diverse formule di investimento:

  • La Formula Store con vendita d’asporto dei prodotti, per la quale sono richiesti all’affiliato un locale tra i 15 e i 30 metri quadri e un investimento a partire da 19.900 euro;
  • La Formula Store con bar con consumazione sul posto per la quale sono invece richiesti all’affiliato un locale tra i 30 e i 50 metri quadri e un investimento totale di 29.900 euro.

Tuacialda.it

Tuacialda è il franchising specializzato nella vendita di cialde e capsule di caffè. Fra i marchi trattati ci sono Lavazza, Caffè Borbone. Lollo Caffè, Illy,  Risora, Nestlè, Kico, De Longhi, Caffè Izzo e tanti altri.

Per aprire un punto vendita Tuacialda occorre garantire un locale di almeno 50/60 metri quadrati in una zona ad alto traffico ma non c’è necessita di alcuna esperienza pregressa. La merce è fornita dalla casa madre tramite un ordine da effettuare online azzerando così i costi di magazzino.

Investimento richiesto pari a 5.000 euro.

Dottor Ink

Dottor Ink è il franchising dedito alla rigenerazione delle consumabili per stampanti laser e a getto d’inchiostro.

Nato nel 2006, offre oggi anche una molteplicità di altri prodotti e servizi quali prodotti di cartoleria, libri scuola nuovi ed usati, gadget, centro copie, servizi luce, gas, stampa foto, spedizioni e telefonia.

All’affiliato sono richiesti la disponibilità di un locale di almeno 25 mq, un costo di affiliazione di 5.000 euro  cui sono da aggiungere la royalty mensile di 149 euro, l’acquisto della merce della prima fornitura e della stampante multifunzione A3 a colori.

è il franchising che offre servizi rapidi di sartoria dal capo d’abbigliamento, ai tessuti d’arredo, agli accessori.

L’idea nasce nel 1998 per colmare una lacuna nel mercato dei servizi alle famiglie e attualmente conta circa 7 punti diretti e 58 in affiliazione.

La formula di affiliazione prevede supporto per la ricerca della location più opportuna in un centro commerciale o centro storico, l’allestimento del locale e del laboratori sia per quanto riguardi gli arredi che per i macchinari e la formazione del personale.

L’investimento minimo è pari a circa 40.000 euro.

Foto Digital Discount

Il franchising Foto Digital Discount offre servizi fotografici a costi accessibili per tutti. Il suo motto non a caso è “Stampiamo tutto su tutto”.

L’idea nasce a Roma nel 2005 e conta oggi più di 300 punti vendita in Italia, Spagna e Francia.

L’affiliato deve garantire un locale in una zona ad altro traffico ma non necessita di magazzino in quanto la merce è fornita in conto vendita con zero rischi di invenduto.

L’investimento richiesto è pari a 15.000 euro.

GameUP

Se vuoi aprire un negozio di videogiochi in modo facile e veloce puoi optare per il franchising giovane e innovativo GameUP.

Le formule di affiliazione previste sono due:

  • Corner per partite iva già attiva che necessita di un locale sino a 15 mq e un investimento iniziale di 9.900 euro;
  • Negozio standard, la formula più completa, che richiede un locale da 15 a 50 mq e un investimento iniziale di 29.900 euro.

Sweet lab

SweetLab è il franchising nato a Torino che consente di aprire una bakery dallo stile vintage con produzione e vendita di piatti sia dolci sia salati.

All’affiliato è richiesta la disponibilità di una location di alto richiamo commerciale o turistico di almeno 80 mq e con bacino di utenza di minimo 50 mila abitanti.

L’investimento richiesto comprensivo delle attrezzature è di 80.000 euro, cui bisogna aggiungere la fee d’ingresso di 6.900 euro e la royalty del 2 per cento sul fatturato dopo il primo anno.

Borsinorifiuti

Borsinorifiuti è il franchising innovativo specializzato nell’intermediazione dei rifiuti prodotti da attività economiche ed enti pubblici. Si basa su piattaforma online dedicata esclusivamente al recupero di materia con lo scopo di produrre nuovi beni di consumo.

Il franchising prevede diverse formule di affiliazione:

  • Formula Broker per Borsino Rifiuti, che ti fornisce la formazione per diventare broker dell’intemediazione dei rifiuti con un investimento di 3.500 euro;
  • Formula Broker e trasportatore per Borsino Rifiuti, con un investimento di 6.000 euro;
  • Formula Broker, trasportatore e conduttore del Point Borsino Rifiuti, con un investimento di 45.000 euro;
  • Formula Concessionario piattaforma Borsino Rifiuti, che ti fornisce la formazione per diventare broker dell’intemediazione dei rifiuti con un investimento di 45.000 euro.

Zampa!

Zampa! si rivolge a coloro che amano i cani e non vogliono far mancare nulla al loro amico a 4 zampe. Il franchising offre infatti l’opportunità di aprire uno store dedito al lavaggio e alla cura del cane in poche rapide mosse.

All’affiliato oltre all’amore per i cani e spirito d’impresa sono richiesti un locale dai 40 ai 60 mq in una zona con bacino di utenza sopra i 15 mila abitanti e nessun collaboratore, basti solo tu.

L’investimento previsto per ricevere l’attrezzatura e l’assistenza necessarie è di 14.000 euro, cui bisogna aggiungere una royalty di 200 euro al mese.

Rossopomodoro

Rossopomodoro consente di aprire una pizzeria in franchising all’interno di un brand forte e consolidato. L’idea nasce da 3 ragazzi desiderosi di esportare la gastronomia e la cultura napoletana nel mondo.

All’affiliato è richiesto un locale di superficie minima tra i 350-400 mq e 2 o 3 ingressi dipendenti collocato in un’area con elevata pedonabilità o centri commerciali.

L’investimento iniziale comprensivo anche dell’allestimento è di 600 euro a mq, cui bisogna aggiungere una fee d’ingresso di 50.000 euro, royalties sul fatturato del 4% e un contributo per la comunicazione dell’ 1%.

Van 4you

Van 4you è il franchising che offre noleggio furgoni e veicoli professionali.

L’idea nasce nel 2010 ad un gruppo di imprenditori desiderosi di creare un’azienda in grado di affermarsi come punto di riferimento del settore del noleggio di veicoli commerciali a breve, medio o lungo termine (fino a 60 mesi).

L’affiliato può contare su un brand affermato che consente di avere sempre una  flotta veicoli senza necessità di investimento nella fornitura di automezzi.

L’investimento previsto è pari a 40.000 euro.

Sale&pepe Scuola di cucina

Sale&Pepe è il franchising innovativo dedito all’erogazione di corsi di cucina per adulti e bambini. L’idea nasce a Milano nel  2015 dall’esperienza maturata dal magazine Sale&Pepe in 30 anni di attività editoriale.

La proposta franchising Sale&Pepe è costruita su un arco temporale di 3 anni e propone due diverse formule di affiliazione:

  • Format franchising Sale&Pepe scuola di cucina itinerante con costi 1° anno 25.000 euro, 2° e 3° anno 10.200 euro;
  • Format franchising Sale&Pepe scuola di cucina fissa con costi 1° anno 55.000 euro, 2° e 3° anno 15.000 euro.

BioLavaTu

BioLavatu permette di aprire una lavanderia a gettone self service in franchising nel pieno rispetto dell’ambiente. La sua peculiarità infatti è quella di utilizzare macchine e detersivi a basso impatto ambientale.

Nasce dall’esperienza di Lautomatica e conta oggi circa 400 punti vendita in molte zone di Italia. I vantaggi per l’affiliato di aprire una lavanderia automatica sono notevoli, primo fra tutti il fatto che si tratta di un’attività compatibile anche con un secondo lavoro in quanto gestibile anche a distanza e con poco tempo.

L’investimento necessario è di circa 27.900 euro.

Be Cover

Visto il sempre più massiccio uso di telefonini, non poteva mancare il franchising dedicato alla vendita di cover per smartphone dallo stile unico e inconfondibile.

Be Cover nasce dall’esperienza di Life Partners, società di consulenza strategica con sede a Milano.

I requisiti per aprire un negozio Be Cover sono: disporre di un locale di almeno 25 mq in una cittadina di minimo 60.000 abitanti; sostenere un investimento a partire da 9.900 euro. Acquisto della merce in conto vendita.

Bacio Nero

Bacio Nero è uno dei primi franchising specializzati in prime colazioni, fast lunch e aperitivi. Nasce dall’esperienza ultra ventennale del Dr. Onorato Antonino Daniele e punta nell’offrire un servizio completo con prodotti genuini e di qualità.

La caratteristica principale di un locale Bacio nero è quella di preparare e servire i piatti in pochi minuti davanti allo stesso cliente per poi mangiarli sul posto o portarli a casa.

L’investimento richiesto è pari a 75.000 euro.

Bata

Bata è uno dei marchi storici nel settore delle calzature. Il marchio nasce per opera dei fratelli Tomáš, Anna e Antonín Bata nel lontano 1894 e da allora è sinonimo di prodotti di qualità a buon mercato.

Il franchising Bata conta oggi più di 5.000 punti vendita in tutto il mondo di cui circa 250 solo in Italia. Le formule di affiliazione previste sono due:

  • City Red che prevede superfici di vendita che vanno da 80 a 150 mq
  • Medium Red che prevede superfici di vendita superiori a 150 mq.

L’investimento iniziale si aggira intorno ai 100.000 euro.

Domino’s Pizza

Domino’s Pizza è la prima catena di pizzerie in franchising al mondo. Presente in oltre 85 paesi, in Italia apre il suo primo ristorante nel 2015 ed oggi conta circa 28 affiliati. I punti di forza del suo prodotto sono la qualità degli ingredienti 100% made in Italy e la rapidità di consegna nel caso delle pizze da asporto.

I requisiti richiesti ad ogni affiliato sono: disponibilità di un locale tra 125 e 175 mq,  ubicato in una zona densamente popolata soprattutto da giovani e famiglie, ad alta visibilità e di facile accesso con parcheggio per i motorini per le consegne nelle vicinanze.

L’investimento  richiesto è di circa 250.000 euro, che varia in base alla metratura del punto vendita individuato.

Esprit

Esprit è un brand internazionale di abbigliamento uomo/ donna che rappresenta stile e qualità dal 1968. Fondato a San Francisco da Susie e Doug Tompkins, oggi consente l’apertura di negozi in franchising in tutte le principali città del mondo.

I rivenditori attualmente esistenti sono oltre 7.800 (di cui circa 600 in Italia) suddivisi fra negozi monomarca e corner nei centri commerciali.

L’investimento necessario per aprire un negozio Esprit è di circa 60.000 euro.

Fit express

Fit express è il franchising delle palestre low cost con circa 40 centri in tutta Italia.

I suoi punti di forza nei confronti della clientela sono l’apertura h24, 7 giorni su 7, l’uso di macchinari esclusivi Technogym, la presenza di numerosi altri servizi collaterali al fitness quali lampade abbronzanti, trattamenti estetici, tattoo center, allenamento con personal trainer e ristorazione.

Aprire un’attività in franchising con questo brand richiede un’investimento minimo di 150.000 euro.

Kisené

Kisené è un franchising dedito alla vendita di biancheria intime personale e per la casa. Il brand è francese ma si è diffuso velocemente anche in altri paesi grazie alla formula estremamente innovativa del suo franchising,.

Oltre formazione e supporto Kisené fornisce infatti anche la promozione con 6 campagne promozionali annue, materiale POP specificamente realizzato per aumentare la comunicazione sul punto vendita e l’utilizzo dei canali di comunicazioni online più seguiti quali il sito  e i profili social.

Per aprire un negozio Kisené è necessario un locale di dimensione a partire da 90/100mq ubicato in un centro storico, centro commerciale o altra zona ad altro traffico.

L’investimento iniziale è di circa 250 euro a mq esclusi impianti ed eventuali opere murarie.

FreshDog

FreshDog offre servizi di toelettatura cani e gatti in franchising.

La formula di affiliazione si suddivise in tre diverse proposte:

  • toelettatura in franchising ad 8.990 euro + iva che prevede allestimento del salone di toelettatura, assistenza all inclusive, corso di formazione;
  • toelettatura + lavaggio self service ad 11.990 euro + iva che comprende invece allestimento del salone di toelettatura più lavaggio self service, assistenza all inclusive, corso di formazione;
  • infine, toelettatura + lavaggio self service + pet shop corner o educazione cinofila a 13.990 euro +iva che include allestimento del salone di toelettatura più lavaggio self service, assistenza all inclusive, corso di formazione toelettatura, corso di formazione educazione cinofila.

Solo Affitti

Solo Affitti è la rete di agenzie immobiliari in franchising specializzata negli affitti. Nata da circa 20 anni, negli ultimi 10 ha avuto una crescita di oltre l’89 per cento con oltre 300 agenzie sparse sul territorio.

L’affiliato oltre che su una formazione continuo e sulla forza di un brand consolidato può contare anche su un sito web della rete con più di 5.000.000 di accessi annui che garantiscono visibilità online e nuovi contatti con potenziali clienti.

L’investimento richiesto è di circa 8.000 euro.

Si conclude la nostra lista delle migliori idee di franchising del momento. Ma se cerchi ancora qualche idea dai un’occhiata a queste incredibili idee di business davvero redditizie!


Aspetta! Scopri 7 idee di business su misura per te!


Cerchi una idea di business che ti renda un vero imprenditore e che ti calzi a pennello?

Quello che ti propongo infatti non è solo un modo per arrotondare, ma per dare vita ad una vera e propria attività commerciale su misura per te.

Scopri 7 idee di business per metterti in proprio






Redazione di Intraprendere
La redazione di Intraprendere è formata da un team specializzato in ogni aspetto riguardante il mondo dell’imprenditoria: da come acquisire il giusto mindset per iniziare alle migliori tecniche per promuovere il tuo business.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here